venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAC MonzaIl Monza fa l'impresa, ma per i giornalisti è poco più che...

Il Monza fa l’impresa, ma per i giornalisti è poco più che sufficiente…

Vittoria in casa di una capolista sconfitta solo 3 volte allo Speroni. Vittoria ottenuta in 9 contro 10 a 6′ dal termine del tempo regolamentare. Vittoria che rilancia le ambizioni play off di una squadra che ha condotto il girone di ritorno ad un ritmo impressionante.

Nonostante questi elementi l’analisi delle pagelle del lunedì restituisce a sorpresa l’immagine di un Monza poco al di sopra della sufficienza: 6,25 è la valutazione globale degli undici titolari, nove dei quali superano la linea del 6,00.

Se è vero è che i biancorossi non hanno disputato la miglior prova della stagione è altrettanto vero che mai in questa stagione si era registrato uno scarto così elevato tra la migliore valutazione di giornata (Monza News – 6,91) e la meno positiva (Gazzetta dello Sport e portale Tuttocalciatori – 6,00). Tali differenze sono non sono determinate dal numero di sufficienze (11/11 per Monza News, 9/11 per tutti gli altri), ma dalla gamma di voti utilizzati: ad esempio Castelli ottiene un 8,00, un 6,50 e due 6,00, mentre Franchino passa del 6,00 al 4,50.

Le ragioni di questo scarto potrebbero risiedere nella pagella dell’arbitro, sig. Serra di Torino, sonoramente bocciato dagli addetti ai lavori con un netto 4,00: la sua direzione di gara è stata definita mediocre e dannosa tanto per i bustocchi che per i biancorossi, e forse questa lettura del match ha comportato l’appiattimento delle pagelle di Grauso e compagni verso il 6,00.

L’eroe di giornata Paolo Valagussa è anche il migliore in campo con una media pari a 7,00: il suo sesto centro stagionale è ancora più importante del decisivo gol realizzato in extra time contro il Rimini. Il secondo gradino del podio va al suo omonimo Castelli, strepitoso sull’ attaccante di casa Falomi in pieno recupero e inspiegabilmente valutato con 6,00 da due testate su quattro: la sua media complessiva si assesta a 6,63. Chi mette d’accordo tutti gli inviati è Andrea Gasbarroni, unico giocatore a ricevere lo stesso voto per quattro volte: 6,50.

Prima del riepilogo individuale, una citazione per lo scatenato Tonino Asta, capace di espugnare lo Speroni con una squadra ridotta all’osso e demoralizzata dal pareggio interno contro il Milazzo. Per l’ex numero 7 biancorosso un convinto 6,88.

Castelli 6,63

Franchino 5,25

Cattaneo 6,25

Franchini 6,25

Anghileri 5,88

Grauso 6,00

Valagussa 7,00

Vita 6,38

Gasbarroni 6,50

Ravasi 6,25

De Cenco 6,38

(Bugno 6,13)

(Nitride s.v.)

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Luca Viscardi
Luca Viscardi
Luca Viscardi nasce a Milano il 25 agosto 1982. Per “colpa” di uno zio appassionato si innamora del Monza in occasione di un non certo memorabile pareggio tra i biancorossi e la Reggiana nel 1993: da quel pomeriggio le presenze al Brianteo diventeranno un appuntamento fisso. Frequenta il Liceo Zucchi mentre il Monza combatte in serie B, e si iscrive all’Università quando i biancorossi perdono in casa contro il Pisa nel settembre 2001. Nel 2006 si laurea in Economia, specializzandosi nel settore delle consulenze aziendali. E’ il 2010 quando si propone come collaboratore per Monza News, e in quell’occasione conosce Stefano Peduzzi: inizia così una lunga collaborazione che sfocia presto in amicizia e che trasforma la passione per il calcio e la scrittura in un impegno sempre più coinvolgente. Dal 2012 collabora con alcune testate che seguono il campionato di Serie C, mentre dal 2014 diventa telecronista per Elevensports per le partite casalinghe della Giana Erminio. L’anno seguente si iscrive all’albo dei giornalisti pubblicisti; nelle ultime stagioni sportive ha lavorato nell'Ufficio stampa di due società attualmente militanti in Serie D.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO