lunedì, Luglio 4, 2022
HomeAC MonzaL'Alessandria ci crede. L'ex Degano: "Non siamo ancora morti!"

L’Alessandria ci crede. L’ex Degano: “Non siamo ancora morti!”

Sarà il 3-5-2 il modulo di riferimento dell’Alessandria, nella trasferta di questa domenica contro il Monza. Questo giovedì la squadra ha effettuato la solita partitella "in famiglia", e mister Notaristefano ha assegnato le "pettorine" dei potenziali titolari a 13 giocatori, mantenendo quasi invariato l’assetto, nei due tempi di gioco. Nella prima frazione la squadra era schierata con Cammaroto-Viviani-Barbagli in retroguardia, Gambaretti e Boron sulle ali e Menassi-Roselli-Filiciotto in mezzo al campo, con Ferretti e Fanucchi davanti. Nel secondo tempo c’è stato spazio per Caciagli e Degano, inseriti al posto di Filiciotto e Fanucchi. Senza lo squalificato Rossi, oltre a Mora, sembra proprio Filiciotto l’indiziato numero 1 per ricoprire la casella del terzo under 21 in campo.

"Abbiamo lavorato bene, i ragazzi si sono impegnati a capire le differenze del modulo. Tre giorni sono pochi ma c’è molta voglia di fare. Sono ragazzi intelligenti, sento che vogliono tirarsi fuori. Mi sembra che dal punto di vista fisico stiamo bene, ma lo verificheremo domenica, in questi giorni ci stiamo allenando su un campo pesante" ha detto il mister Egidio Notaristefano. "L’esonero di Cusatis è una sconfitta per tutti" – ha aggiunto Daniele Degano – "Noi eravamo con lui fino alla fine. Veniamo da due mesi di involuzione totale, non ci venivamo le cose di prima. Siamo entrati in un circolo vizioso. Alcuni giocatori soffrivano di più la tensione. Era una questione psicologica, qualcuno soffriva toppo la tensione. Eravamo troppo prevedibili. Siamo dispiaciuti, ma sette partite sono tante per poter recuperare. Tutti dobbiamo metterci la faccia."

www.radiogold.it

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO