mercoledì, Maggio 12, 2021
Home AC Monza Le pagelle di Frosinone - Monza 2-2: è tornato l'uomo "Digre"; Scozzarella...

Le pagelle di Frosinone – Monza 2-2: è tornato l’uomo “Digre”; Scozzarella è un Mastro cioccolataio e Gytkjaer ha il palato fino…

LE PAGELLE DEL MONZA:

Di Gregorio 7 Può poco in occasione delle due reti di Iemmello e Salvi. Si mostra sempre reattivo in ogni occasione e nel finale sfodera tre interventi salva risultato sulla gran giocata di Novakovich, sul sinistro a giro di Ciano e sul colpo di testa di Capuano. L’uomo “Digre” è tornato e difende i pali con estrema sicurezza, il punto pesante dello Stirpe passa da lui.

Donati 6.5 Il primo tempo è leggermente in sordina, ma nel finale di tempo sensazionale il filtrante che porta Diaw a concludere di poco a lato. Quello l’episodio che suona la carica e porta, poi, in vantaggio il Monza e come sempre il terzino biancorosso si spende difendendo con pacatezza e fornendo i soliti cross dalla trequarti.

Paletta 6 Mezzo voto in meno per il bruttissimo intervento fuori tempo che porta Iemmello a superare agevolmente Di Gregorio. Ma il destino riserva sempre una seconda chance ed è proprio lui a rimettere le cose in equilibrio dopo pochissimi istanti. Per il resto della partita autorevole, ma lo svarione pesa troppo.

Bellusci 6.5 Ormai non si discute, quando c’è bisogno di mettere il lucchetto alla difesa biancorossa impossibile non pensare a lui. Divenuto imprescindibile per Cristian Brocchi, gioca la consueta partita di garra e di gestione tattica, l’impostazione passa sempre dai suoi piedi.

Carlos Augusto 5.5 Si conferma in fase calante per un duplice motivo. Complice, forse, l’assenza di Mota, si dedica più a difendere che ad attaccare e poi l’errore di posizionamento sulla rete decisiva di Salvi non è da lui. Ha forse bisogno di rifiatare un po’? Contro il Pordenone arriverà il momento di Anastasio?

Armellino 6.5 Dr. Jekyll e Mr. Hyde. Ad un primo tempo molto anonimo e privo di retorica contrappone una ripresa strepitosa fatta di recuperi, ma soprattutto di illuminazioni non sfruttate: in entrambi i casi è Diaw a cestinare in area, prima sul tanto discusso contatto con Szyminski e poi calciando su Bardi. (dal 78′ Frattesi 6 Ha pochissimo per incidere e un suo duplice intervento difensivo, nel rischio immenso, diventa fondamentale per conservare il pareggio).

Scozzarella 7 Dopo diverse gara nell’anonimato è salito in cattedra l’ex-Parma: tantissimi palloni toccati, conclusioni in proprio e poi il cioccolatino per Gytkjaer, che deve solo ringraziare, mettere giù e parafrasando una celebre pubblicità deve solo gustarsi un’irresistibile scioglievolezza. Mastro cioccolataio. (dal 78′ Barberis sv).

Barillà 5.5 Poco attivo e raramente nel vivo del gioco. La sirena quest’oggi non suona, che si siano scaricate le batterie e sia tempo di far rifiatare un po’ la mezzala calabrese? (dal 72′ D’Errico 6 Richiamato in causa entra in campo con il giusto spirito mostrandosi ancora una volta propositivo: il suo dinamismo e la sua rapidità sul centro sinistra, pur in pochi minuti, si vedono).

D’Alessandro 5.5 Complice l’assenza di Mota ci si aspettavano molti cambi di passo da lui. La sua prova è altalenante: alterna sprazzi di puro estro e pura velocità con momenti di disattenzione, il più importante quello sul gol di Salvi, in cui non rientra col giusto tempismo e rende ancor più facile la vita al terzino ciociaro. (dal 72′ Maric 6 L’uomo a sorpresa allo Stirpe: Brocchi gli concede venti minuti e lui mostra una fame che non aveva fatto mai intravedere prima d’ora. Entra deciso con un intervento e un mancato assist ad Armellino e con un colpo di testa in piena area, se l’impatto fuori ruolo è questo…).

Gytkjaer 7 Lo avevamo lasciato con quel gol contro il Cosenza, che aveva coronato un lungo periodo fatto di grandissime prestazioni. Lo ritroviamo titolare e con un gol all’attivo dopo 44 giorni dall’ultima volta: da Accademia lo stop con cui mette giù il tracciante di Scozzarella. Il Vichingo ha il palato fino.

Diaw 6 Sufficienza per il sacrificio e l’impegno che ci mette. Da non dimenticare che è arrivato a Monza con grandi aspettative, da non dimenticare che i gol li sa fare. Bisogna però ricordarsi che serve tempo e gli schemi di Brocchi non sono gli stessi di Tesser: l’ambiente non è lo stesso, la maglia non è la stessa, il peso specifico può essere differente. Ha tante occasioni, vero, ma è sempre il primo difensore del Monza.

All. Brocchi 6.5 Dal punto di vista del gioco, tanto criticato da alcuni tifosi, si vedono grandi passi in avanti. I suoi stupiscono per la splendida reazione dopo il gol di Iemmello e la rete-gioiello di Gytkjaer è frutto delle tante, tantissime prove in allenamento. Quest’oggi scricchiola la difesa ma diverse soluzioni offensive sono state ritrovate. La A non scappa, il Monza rimane sempre lì.

Arbitro: sig. Di Martino di Teramo 5.5 La sua direzione di gara è macchiata da diversi episodi: il rigore non concesso ai biancorossi pare abbastanza evidente, nel finale polemiche anche sponda Frosinone per un altro episodio dubbio.

FROSINONE: Bardi 6; Curado 5.5, Szyminski 5.5, Capuano 6; Salvi 7, Boloca 6 (77′ Tribuzzi sv), Maiello 7, Gori 6, Vitale 6.5 (77′ Zampano sv); Iemmello 7 (63′ Ciano 6.5), Novakovich 6. All. Nesta 6.5.

(Foto: Buzzi AC Monza)

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Avatar
Simone Schillacihttps://simoneschillaci.altervista.org/
Sono un calciofilo a 360 gradi, d'altronde uno cresciuto a pane e telecronache di FIFA non può che esserlo. Raccontare a modo mio il calcio è quello che più desidero. Laureato in Scienze della Comunicazione, scrivo di calcio da diversi anni, dipingo la Brianza del pallone seguendo l'istinto e rincorrendo un grande sogno nel cassetto, che coltivo sin da bambino. Attualmente collaboro alla realizzazione della trasmissione "Binario Sport" e realizzo interviste in esclusiva ai personaggi del mondo del Calcio Monza.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO