domenica, Maggio 29, 2022
HomeAC MonzaLe pagelle di Lecce - Monza 3-0: difesa (ancora) da horror, deludono...

Le pagelle di Lecce – Monza 3-0: difesa (ancora) da horror, deludono Caldirola e Marrone. Male anche l’attacco.

Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi:

Di Gregorio 5.5: incolpevole sulla prima rete, probabilmente anche sulla seconda (nonostante la respinta non sia stata delle migliori). Sulla terza rete compie un miracolo, ma non basta per negare il 3-0.


Donati 5.5: nella prima frazione è sicuramente il migliore dei biancorossi, l’unico in grado di affrontare nell’uno contro uno Di Mariano. Svirgola il pallone in occasione della rete di Strefezza e nella ripresa fatica come tutti i compagni, non riuscendo a fermare Lucioni in occasione della terza rete.


Marrone 5: altra prestazione poco convincente dell’ex Crotone, che è protagonista di qualche svista difensiva e fatica molto in fase di marcatura, non benissimo anche nell’impostazione della manovra (dal 46′ Paletta 5.5: entra per garantire stabilità alla difesa, ma ciò non accade, dal suo ingresso sono due le reti subite).


Caldirola 4.5: viene preferito, come sempre da inizio anno, a Pirola, ma questa scelta sembra non premiare. Sbaglia in occasione dell’1-0 e non dà la sicurezza che ci si aspetterebbe da un giocatore di questo tipo. Male anche nel secondo tempo.


Sampirisi 5: sulla sua corsia agisce Di Mariano e lui soffre incredibilmente. Sono poche le volte in cui riesce a contenerlo, senza mai riuscire a farsi vedere in proiezione offensiva. Partita da dimenticare (dal 61′ D’Alessandro 5.5: si vede in un paio di occasioni, poi scompare).


Mazzitelli 5: partita disordinata e poco convincente per l’ex Pisa, che sbaglia molto e sembra non trovare la sua dimensione all’interno di questo Monza (dal 76′ Brescianini s.v.).


Barberis 5.5: fa girare la palla, ma in modo troppo lento e compassato. Nella prima frazione sbaglia diversi passaggi, ma non risulta comunque il peggiore del centrocampo biancorosso.


Machin 5: gioca un primo tempo piuttosto “fumoso” e ricco di errori, in fase di ripiegamento fatica molto, ed è anche per questo che mister Stroppa preferisce inserire Colpani (dal 46′ Colpani 6: prova a dare una scossa alla partita, ma da solo è difficile incidere).


C. Augusto 5.5: scende solo una volta sulla corsia di sinistra, e questo è forse il modo migliore per descrivere le difficoltà di questo Monza. Gioca una partita senza infamia e senza lode, caratterizzata da qualche errore di troppo.


Ciurria 5.5: nel primo tempo è uno dei pochi che ci prova, fa vedere qualche buono spunto. Nella ripresa si fa coinvolgere dalla confusione generale e scompare dal match (dal 77′ Vignato s.v.).


Gytkjaer 4.5: purtroppo la sua prestazione è linea con quelle fatte vedere negli ultimi mesi. Appare completamente estraneo al gioco della squadra, fatica molto a tenere palla e sbaglia un gol a pochi metri dalla porta. Evanescente.

All. Stroppa 4.5: questo Monza non convince affatto, appare disordinato e facilmente perforabile. La difesa è in enorme difficoltà e gli avversari fanno male ogni volta che salgono, l’attacco è semplicemente nullo. La strada verso la quadratura sembra davvero molto lunga.

Arbitro sig. Abbattista 6.5: partita non facile da arbitrare, caratterizzata anche da momenti ad alta intensità. Lui è bravo a calmare le acque e non compie errori.

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Riccardo Cervi
Riccardo Cervi nasce a Monza l’11 luglio del 1997. Segue il calcio sin da piccolo, si appassiona da subito ai colori biancorossi grazie al nonno, grande tifoso del Monza. Da bambino, questa sua passione si amalgama con quella per la Juventus, ma con il trascorrere del tempo l’amore per la propria città prende il sopravvento. Dopo aver giocato diversi anni a calcio, decide di collaborare attivamente alla causa biancorossa, entrando nella redazione di Monza-News. Questo avviene nei primi giorni del 2015. All’interno della redazione si occupa inizialmente di una rubrica dal titolo “C’eravamo tanto amati”, dedicata agli ex calciatori biancorossi. In seguito, è responsabile della presentazione delle squadre avversarie, per la rubrica “Conosciamo il prossimo avversario”. Infine, con il trascorrere degli anni, gli viene affidato il delicato ruolo di “pagellista” per le partite dei biancorossi. Al di fuori dell’orbita biancorossa, invece, è laureato in Economia Aziendale e Management, e proseguirà i suoi studi nei prossimi anni.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO