domenica, Maggio 29, 2022
HomeAC MonzaLe pagelle di Monza - Cittadella 1-0: Di Gregorio è super, Machin...

Le pagelle di Monza – Cittadella 1-0: Di Gregorio è super, Machin cambia la partita. D’Alessandro decisivo, male il centrocampo

Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi:

Di Gregorio 8: è senza dubbi il migliore in campo di questo Monza. Le sue parate salvano letteralmente i biancorossi da un primo tempo rovinoso. E’ autore di almeno quattro interventi che sono ai limiti del “miracolo”, decisivo.


Donati 6.5: è autore, ancora una volta, di una buona prestazione, fatta di grinta e tanta corsa. E’ lui una delle poche garanzie di questa stagione.


Paletta 6.5: partita non facile per l’ex Milan, che si trova a battagliare con gli attaccanti ospiti per novanta minuti, senza però mollare mai il colpo e impossessandosi di ogni palla alta. In una partita così complessa, chiudere con la porta inviolata è sicuramente un lusso.


Pirola 6: gioca una partita ordinata, nonostante le continue imbucate del Cittadella. E’ costretto a lasciare il campo per un brutto colpo alla testa (dal 34′ Caldirola 6.5: ingresso a freddo per lui, che si trova chiamato a rilevare l’infortunato Pirola. Gioca una partita attenta e ordinata, spalleggiando al meglio il compagno di reparto).


C. Augusto 5.5: qualche discreto intervento difensivo, ma non si vede mai in proiezione offensiva, sbagliando spesso anche in fase di ripartenza. Troppo poco per un esterno come lui.


Valoti 5.5: sembra un parente lontano di quello visto a Ferrara nelle scorse stagioni, ma questo si spiega anche con una condizione fisica ancora da ritrovare. Poche idee e spesso confuse lo portano a sbagliare troppo in mezzo al campo, non basta il palo colpito a pochi minuti dal termine. E’ in crescita, ma sappiamo tutti che il valore del giocatore è ben superiore a quanto visto fino ad ora.


Barberis 5.5: partita sottotono per il metronomo biancorosso, che fatica molto a trovare gli spazi per offrire buoni palloni ai compagni. Soffre la marcatura a uomo preparata dagli ospiti.


Mazzitelli 5.5: tanta corsa, è vero, ma incide poco. Sono diversi gli errori in fase di appoggio e impostazione, e da un giocatore come lui ci si aspetta sicuramente qualcosa in più.


Colpani 5.5: nella prima frazione ci prova con qualche buon dribbling, ma con il trascorrere dei minuti tende a sparire dal gioco. A sua discolpa c’è il fatto di giocare in un reparto sostanzialmente inesistente, ossia l’attacco, dove in questa stagione il Monza sta faticando in maniera incredibile (dal 75′ Vignato 6: prova a svegliare l’attacco biancorosso e mette un paio di palloni davvero invitanti in area. Ingresso più che positivo il suo).


Gytkjaer 5: il tunnel in cui è entrato sembra non avere una fine, altra prestazione insufficiente per il danese, che esce tra i fischi del Brianteo (dal 68′ Machin 7: ha sicuramente dato un apporto decisivo in questa partita, risultando il migliore tra i giocatori di movimento. Dai suoi piedi nasce la ripartenza che regala al Monza la rete dell’1-0).


Ciurria 5: viene schierato titolare come esterno nel tridente d’attacco, ma fatica incredibilmente ad incidere. Viene rilevato già al termine del primo tempo da D’Alessandro (dal 46′ D’Alessandro 6.5: meglio rispetto a Ciurria, sigla una rete che ha un peso impressionante e regala tre punti d’oro al Monza. Che cavalcata!)

All. Stroppa 6: il Monza torna tra le mura amiche, ma la prestazione non è ancora di livello. D’Alessandro salva tutto siglando una rete importantissima ma, come anche ammesso dal mister, questo Monza può e deve fare di più.

Abirtro sig. Manganiello 6: partita senza particolari episodi da segnalare, arbitrata efficacemente all’inglese.

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Riccardo Cervi
Riccardo Cervi nasce a Monza l’11 luglio del 1997. Segue il calcio sin da piccolo, si appassiona da subito ai colori biancorossi grazie al nonno, grande tifoso del Monza. Da bambino, questa sua passione si amalgama con quella per la Juventus, ma con il trascorrere del tempo l’amore per la propria città prende il sopravvento. Dopo aver giocato diversi anni a calcio, decide di collaborare attivamente alla causa biancorossa, entrando nella redazione di Monza-News. Questo avviene nei primi giorni del 2015. All’interno della redazione si occupa inizialmente di una rubrica dal titolo “C’eravamo tanto amati”, dedicata agli ex calciatori biancorossi. In seguito, è responsabile della presentazione delle squadre avversarie, per la rubrica “Conosciamo il prossimo avversario”. Infine, con il trascorrere degli anni, gli viene affidato il delicato ruolo di “pagellista” per le partite dei biancorossi. Al di fuori dell’orbita biancorossa, invece, è laureato in Economia Aziendale e Management, e proseguirà i suoi studi nei prossimi anni.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO