domenica, Aprile 11, 2021
Home AC Monza Le pagelle di Monza - Salernitana 3-0: Frattesi e Mota di un...

Le pagelle di Monza – Salernitana 3-0: Frattesi e Mota di un altro pianeta, Boateng e Barberis illuminanti. SuperMario, che inizio!

Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi:

Di Gregorio 6.5: viene chiamato in causa in un paio di occasioni, ma risponde sempre presente.


Donati 7: dà continuità alla buona prestazione vista a Cremona, aggiungendo anche una buona dose di spinta offensiva e di partecipazione alla manovra. In netta crescita.


Bellusci 7: se l’è vista per più di un’ora con uno degli attaccanti più ostici dell’intero campionato (Djuric), ma non ha sbagliato nulla. Perfetto sugli inserimenti degli attaccanti, così come nei contrasti aerei. Viene sostituito in quanto ammonito, per evitare rischi inutili (dal 62′ Paletta 6: il suo ingresso permette di addormentare la partita, chiudendo sul nascere le azioni offensive dei campani).


Bettella 6.5: altra buona prestazione per l’ex Pescara, che si conferma una piacevole costante. Non si rende protagonista di interventi “salva partita”, ma è oramai diventato una garanzia, anche in fase di impostazione.


C. Augusto 7: sulla corsia di sinistra non si ferma un secondo e fa quello che vuole. I giocatori avversari le provano tutte per fermarlo, ma non ci riescono mai. Anche oggi sforna un bell’assist (per Balotelli) e dà il via a diverse azioni pericolose. Appare ormai evidente che la Serie B sia una categoria che inizia a stargli un po’ stretta.


Frattesi 8: è autore di una prestazione eccezionale, assolutamente straordinaria. E’ determinante in fase di chiusura e recupero palla, ma appare estremamente lucido anche in proiezione offensiva. Mister Brocchi lo guida come se stesse giocando alla Play Station e lui segue le sue indicazioni, e i risultati sono evidenti. Quasi tutte le azioni pericolose del Monza passano dai suoi piedi, che giocatore (dall’85’ Armellino 6.5: ha pochi minuti per incidere, e lo fa siglando il 3 a 0).


Barberis 7.5: il Monza prende Scozzarella perchè parevano esserci carenze a centrocampo, ma ecco che l’ex Crotone sfodera una prestazione incredibile. Recupera, con grinta, diversi palloni e dà il via a diversi contropiedi in modo impeccabile. Per non parlare del modo in cui gestisce il pallone e la tranquillità con cui trova i compagni anche di prima. Non si era mai vista una sua prestazione su questi livelli, e non può che fare piacere. Vero regista.


Barillà 7: seconda partita consecutiva che va a segno, ormai ci ha preso gusto. E’ sempre attento e aggressivo in fase di contrasto, mentre le sue incursioni si confermano davvero pericolose per le difese avversarie. Va al tiro in diverse occasioni, il che significa che segue continuamente l’azione. Appare sempre più imprescindibile per il centrocampo di Brocchi.


Boateng 7.5: con lui in campo questo Monza migliora moltissimo, fa davvero la differenza. Se da un lato non sembra avere l’esplosività di una volta (cosa più che normale), dall’altro sembra davvero illuminare i compagni con delle giocate sopraffine. Moltissime azioni passano per i suoi piedi, e vi sfidiamo a trovare un suo errore nel corso della partita. In tutto ciò si inventa un colpo di tacco fantascientifico con cui lancia Frattesi e dal quale nasce il raddoppio di Barillà (dal 76′ D’Errico s.v.).


Mota 8: sembra uno scherzo, ma abbiamo davvero finito le parole per descriverlo. E’ semplicemente incontenibile, i difensori avversari provano in ogni modo a fermarlo, ma non ci riescono nemmeno per sbaglio (come tutte le difese incontrate fino ad ora). Ogni volta che prende palla, al limite dell’area o addirittura nella propria metà campo, riesce a creare pericoli, e questo aspetto caratterizza solo i più grandi calciatori. E’ sfortunato quando colpisce il palo, ma ciò non scalfisce la sua prestazione. Monumentale.


Balotelli 7: molti tifosi, anche avversari, hanno accolto il suo ingaggio con scetticismo. Mario ci mette pochissimo a sciogliere i dubbi, più nello specifico gli bastano quattro minuti per siglare la sua prima rete in maglia biancorossa. Per il resto il suo lavoro è di pregevole fattura, bene in fase di sponda così come nella rifinitura verso i compagni. L’assistente annulla (correttamente) il suo raddoppio a causa di una posizione di fuorigioco su tocco di Frattesi (dal 62′ Maric 6.5: gestisce bene i palloni che riceve, portando anche un ottimo pressing sui portatori di palla avversari).

All. Brocchi 8: per chi segue il Monza da diversi anni, non si può negare che la prestazione con la Salernitana sia una delle migliori a cui si abbia mai assistito. La squadra è scesa in campo “martellando” dal primo all’ultimo secondo, senza lasciare nemmeno una briciola agli avversari. Il modulo sembra garantire equilibrio e riesce ad esaltare la vena “creativa” di Mota e Boateng, creando gli spazi giusti per i terzini, e questo esalta le loro caratteristiche. Lucido nel sostituire Bellusci per non rischiare una seconda ammonizione. Terza vittoria consecutiva per lui e i suoi ragazzi, e ora arriva l’ostacolo Lecce, forse ancora più provante della Salernitana.

Arbitro sig. Sacchi 5: non sembra essere in formissima, sbagliando diverse scelte e apparendo incoerente nel metro di giudizio. Prima non ammonisce Schiavone per un fallo tattico, poi non assegna un rigore per un netto fallo di mano di Aya.

SALERNITANA
Belec 6.5; Aya 5.5, Gyomber 5, Mantovani 5 (dal 35′ Kupisz 6); Schiavone 5 (dal 60′ Cicerelli 5.5), Capezzi 5.5, Di Tacchio 5.5, Anderson 4.5 (dal 60′ Dziczek 5.5), Lopez 5; Djuric 6 (dall’80’ Giannetti s.v.), Tutino 5 (dall’80’ Gondo s.v.). All. Castori 5.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Riccardo Cervi
Riccardo Cervi
Riccardo Cervi nasce a Monza l’11 luglio del 1997. Segue il calcio sin da piccolo, si appassiona da subito ai colori biancorossi grazie al nonno, grande tifoso del Monza. Da bambino, questa sua passione si amalgama con quella per la Juventus, ma con il trascorrere del tempo l’amore per la propria città prende il sopravvento. Dopo aver giocato diversi anni a calcio, decide di collaborare attivamente alla causa biancorossa, entrando nella redazione di Monza-News. Questo avviene nei primi giorni del 2015. All’interno della redazione si occupa inizialmente di una rubrica dal titolo “C’eravamo tanto amati”, dedicata agli ex calciatori biancorossi. In seguito, è responsabile della presentazione delle squadre avversarie, per la rubrica “Conosciamo il prossimo avversario”. Infine, con il trascorrere degli anni, gli viene affidato il delicato ruolo di “pagellista” per le partite dei biancorossi. Al di fuori dell’orbita biancorossa, invece, è laureato in Economia Aziendale e Management, e proseguirà i suoi studi nei prossimi anni.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO