venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAC MonzaMOTTA: "E' INCONCEPIBILE CHE NON RIUSCIAMO A RIMANERE CONCENTRATI PER 95 MINUTI!"

MOTTA: “E’ INCONCEPIBILE CHE NON RIUSCIAMO A RIMANERE CONCENTRATI PER 95 MINUTI!”

Vi proponiamo la conferenza stampa integrale di mister Motta al termine del quarto pareggio consecutivo colto dal Monza contro l’Avellino.

– Mister, ci spieghi il perché della posizione di Kyeremateng.

"Kyeremateng giocava esterno. Ha fatto un paio di minuti là in mezzo, perché giocando a tre davanti e facendo certi movimenti finisce che capita di diventare punta. Anche perché come si mette centrale tende a nascondersi, mentre come esterno può capitargli l’uno contro uno. Ma deve fare molto molto di più: speri sempre perché quando parte ha uno sprint e una potenza che può "fumarti" l’avversario e trovarsi là davanti, ma oggi l’ha fatto poco. Finché è lì vicino alla mia panchina lo spingo a farlo".

– Iacopino non era troppo arretrato e Campinoti un po’ sacrificato?

"Le intenzioni erano quelle che hanno portato al gol. Noi giocavamo col taglio di Kyeremateng e l’inserimento di Campinoti. Centralmente ci sarebbero stati Colacone e Iacopino. Il gol è venuto su una cosa provata. E avremmo dovuto metterla in pratica anche nel primo tempo, invece abbiamo avuto un atteggiamento troppo difensivistico e arretrato. Siccome l’Avellino è una squadra che gioca molto bene se la lasci giocare, teniamoli alti altrimenti te li porti al limite dell’area. E’ chiaro che dobbiamo andare di più laddove ne abbiamo le caratteristiche".

– Rimane il fatto che per l’ennesima volta noi segniamo ma non riusciamo a portare a casa la vittoria: inizia a diventar preoccupante perché dietro han cominciato a vincere…

"Io guardo in casa mia e sicuramente non dobbiamo riportare sempre e solo i gol che prendiamo, anche se è la verità. Manchiamo di concentrazione sui 95′. Non è concepibile una cosa del genere".

– Non è che poi gli altri creino così tante occasioni, eppure basta concederne una perché segnino…

"Oggi due o tre le han create. Poi subisci il gol e ti spaventi e cominci a traballare un po’. Ne abbiamo anche create 4 o 5 noi, belle con Colacone, Cattaneo e Da Matta. Stiamo lavorando anche su queste cose: ieri (sabato, ndr) li ho massacrati su corner contro, punizioni contro, rimesse laterali di modo da restare sempre vigili ed attenti. Arriveremo anche a non prendere più gol su calcio piazzato".

– Romano ha messo delle palle belle in mezzo a tagliare…

"Le proviamo. Io comunque continuo a dire: facciamo un gol su calcio piazzato. Sì, l’abbiamo fatto contro la Tritium, ma non era stato preparato proprio così".

– Domenica si va a Taranto.

"Stimolante. Molto tosta. Se non è la più forte, è una delle tre".

– Hanno un pubblico molto caldo…

"Bello. Deve essere solo uno stimolo per noi".

– L’infortunio di Iacopino?

"Iacopino non stava bene, quindi era già debilitato fisicamente. E’ poi un mese che gioca con una fascite plantare e quindi non corre bene. Ha pagato le due cose. Ha sentito tirare".

– Sabato rifinitura a porte chiuse: c’è un motivo?

"Per la nostra privacy. E anche per provare sul campo le misure: le proviamo tutte. Può darsi che lo ripeteremo ancora".

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO