mercoledì, Giugno 29, 2022
HomeAC MonzaNotaristefano: "Risultato bugiardo. Il Monza è quadrato ma noi abbiamo giocato meglio"

Notaristefano: “Risultato bugiardo. Il Monza è quadrato ma noi abbiamo giocato meglio”

Vi proponiamo la conferenza stampa integrale del dopo partita al mister dell’Alessandria Egidio Notaristefano. E’ un esordio sfortunato quello del successore di Cusatis sulla panchina dei grigi.

– Mister, quale è la tua analisi?

"Chi legge il risultato senza aver visto la partita, potrebbe pensare: "Netta vittoria del Monza. Alessandria surclassata". Ma chi ha visto la partita può dare un giudizio obiettivo. E dire che il risultato è quantomeno bugiardo, anzi molto bugiardo. Oserei dire che noi abbiamo giocato meglio di loro. Ma il calcio è questo. Io sono contento che i miei hanno risposto come volevo io. Leggevo che era una squadra abulica e spenta ed invece hanno dato una grossa risposta sul campo, ancora di più quando siamo rimasti in inferiorità numerica. Penso che non si è notata molto la differenza nei 57 minuti dall’espulsione alla fine della partita. Abbiamo avuto diverse occasioni, abbiamo cercato di fare noi il gioco, nonostante fossimo in dieci uomini e il campo fosse molto fangoso. I miei hanno cercato sempre di condurre la gara con palla a terra e molte triangolazioni e passaggi di prima: devo far loro i complimenti. Poi è chiaro che bisogna evitare di restare con un uomo in meno: è sempre meglio giocare 11 contro 11. Riguardo l’espulsione, potrebbe essere anche giusta, nonostante la prima ammonizione mi sia sembrata quantomeno frettolosa: solo che poi bisogna mantenere lo stesso metro. E questo non l’ho visto. Falli simili non sono stati giudicati allo stesso modo. Non mi pare che siamo stati particolarmente cattivi. Un arbitro dovrebbe cercare di capire queste cose, quando è in campo. Purtroppo se ne vedono spesso e le partite vengono falsate da queste situazioni".

– Ti è mai capitato di trovare giocatori come Gasbarroni?

"Sì. Anche se devo dire che in 1^ Divisione è tutto molto diverso: c’è una qualità difensiva differente, soprattutto nell’uno contro uno. In 2^ il livello è inferiore e per uno delle capacità di Gasbarroni diventa più facile. Penso che anche lui in 1^ potrebbe trovare più difficoltà. Ma è chiaro che è un valore aggiunto qui. Averne di giocatori così. Meglio averli nella propria squadra che averli contro".

– Che impressione ti ha fatto il Monza?

"E’ una squadra quadrata, messa bene in campo. Tonino è bravo: è un buonissimo allenatore e gli faccio i miei complimenti. Ma ripeto: oggi se c’era una squadra che ha dato e cercato qualcosa in più, è stata la mia".

– Ci credete ancora per un piazzamento in zona play-off?

"Quando mi hanno chiamato lunedì scorso non abbiamo parlato di zona play-off. Non ci siamo posti obiettivi. Ho detto solo che bisogna cercare di entrare in campo pensando partita dopo partita. Senza fare calcoli. Fossero mancate più giornate, sarebbe stato diverso ma ora non si può programmare, ma entrare in campo per vincere. A fine campionato vedremo se ce l’avremo fatta. Ma giocando con questa furia agonistica, unita alla qualità dei miei ragazzi credo che qualche soddisfazione potremo togliercela".

– Nella prossima partita avrete il derby col Casale…

"Il derby è sempre una partita un po’ particolare. Ma resta che dobbiamo cercare di vincerla".

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO