venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAC MonzaPalumbo: "Con la Pro Vercelli per riconfermarci. I tifosi? Spero di vincere...

Palumbo: “Con la Pro Vercelli per riconfermarci. I tifosi? Spero di vincere per convicerli a seguirci”

Dopo un inizio da incubo contro il Sorrento, con una sonora bocciatura frutto anche di una quantità industriale di palloni persi, il neobiancorosso Cosmo Palumbo si è riscattato contro la Reggiana, regalando ad Uggè un assist al bacio e dimostrando di saperci fare con il pallone tra i piedi. Ai nostri microfoni il giovane mediano racconta della sua scelta di trasferirsi al Nord: lui – napoletano verace ex capitano della Primavera azzurra – nato come centrocampista centrale, ma adattato a mezz’ala nelle precedenti esperienze di Cesena e Lecco. Palumbo parla anche del salto di categoria che lo ha visto protagonista: dall’Aversa Normanna in Seconda Divisione la scorsa stagione ai colori biancorossi: "Ho capito che in Prima Divisione devi sbagliare poco altrimenti vieni facilmente punito – sottolinea convinto – ma soprattutto quanto è importante abituarsi anche ad impostare la fase difensiva".

– Cosmo, cosa spinge un napoletano come te a trasferirsi in una squadra del Nord?

"A dire la verità sono abituato al Nord, visto che due anni fa ho militato nel Lecco (avventura poco fortunata visto che non è mai sceso in campo con la maglia bluceleste, ndr). Comunque il mio obiettivo è giocare con continuità, darci dentro e quindi fare bene con la squadra. Cambia poco tra Nord e Sud: l’importante è dare sempre il massimo".

– Monza però è agli antipodi del calore di Napoli. Anche e soprattutto a livello di tifo…

"Per il momento ho notato che non viene tantissima gente allo stadio, ma speriamo di convincere più tifosi a venire attraverso i risultati positivi".

– A proposito di risultati positivi, con la Reggiana avete raccolto i primi tre punti della stagione e tu sei risultato uno dei migliori in campo.

"Con la Reggiana abbiamo fatto bene: siamo riusciti a ripartire spesso in contropiede, soprattutto a farlo bene. E’ stata una partita in cui possiamo dire di aver messo in campo tutte le nostre potenzialità".

– Domenica, invece, vi aspetta al varco la Pro Vercelli: che partita ti aspetti?

"Mi aspetto una prestazione come quella di Reggio per riconfermarci e così ottenere il maggior numero di risultati positivi per la salvezza".

– Tu sei uno dei volti nuovi di quest’anno: raccontaci un po’ di te. Ho letto un’intervista dove ti descrivevi come un centrocampista più portato ad offendere, ma allo stesso tempo sottolineavi i tuoi miglioramenti in fase di interdizione.

"Io nasco come centrocampista centrale, ma quando sono andato in prestito a Cesena e poi a Lecco ho fatto la mezz’ala. Mi sto abituando a fare la fase difensiva perché – soprattutto in Lega Pro – serve moltissimo".

– Hai parlato delle tue precedenti esperienze: l’anno scorso hai vestito la maglia dell’Aversa Normanna in Seconda Divisione. Ora ti trovi in Prima: com’è stato il salto di categoria?

"Pur giocando poco ero già stato in Prima Divisione con il Cesena e il Lecco. Le differenze sono tante: si notano subito sia a livello tattico sia a livello tecnico. Devi stare sempre sul pezzo, devi sbagliare poco altrimenti vieni facilmente punito".

– In passato sei stato chiamato spesso a vestire la maglia della Nazionale…

"Sì, ho trascorso parecchi anni in Nazionale: dall’Under 15 all’Under 20 dopo di ché non giocando più con continuità non ho potuto più rispondere alle chiamate".

– Il tuo sogno? Suppongo ci sia in te il desiderio di militare un giorno nella squadra della tua città, il Napoli…

"Per il momento voglio rimettermi in carreggiata e fare quindi bene con il Monza. Poi penso sia il sogno di tutti quello di giocare nella squadra della propria città. Ma è meglio pensare a fare il bene del Monza ed ottenere risultati per salvarci".

– Però sei già stato capitano della Primavera del Napoli…

"Prima di passare al Cesena in Lega Pro ho fatto due anni nella Primavera del Napoli e ho indossato la fascia di capitano. Ora mi sono trasferito qui in comproprietà".

– Conoscevi già qualcuno dei tuoi attuali compagni?

"A Monza ho ritrovato un po’ di amici: sia Cusaro – con cui ho giocato nel Cesena – sia Nappello, ma anche Romano che ho conosciuto ai tempi di Napoli".

– Ti stai quindi integrando con più facilità?

"Al di là del fatto che già li conoscevo, siamo un gruppo di ragazzi tranquilli. Mi hanno messo subito a mio agio".

– Il rapporto che stai instaurando con mister Motta?

"Tutto bene. Il mister è una persona tranquilla che ti mette subito a tuo agio. E’ una persona con cui non si possono avere problemi, infatti tutti noi ci troviamo benissimo con lui".

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Valeria Debbia
Valeria Debbia
Valeria Debbia nasce a Vimercate il 29 luglio 1983 in una famiglia a prevalenza interista. Per sua fortuna viene instradata alla saggezza calcistica dal cugino Daniele e così cresce romanista e biancorossa. A 8 anni decide che il suo futuro sarà nel giornalismo, tanto che crea il giornalino di classe e fa di tutto per realizzare il suo sogno. A 16 anni, intanto, fa il suo primo ingresso al Brianteo. Durante la laurea triennale in Linguaggi dei Media scrive una tesina su Monza-News, conosce Stefano Peduzzi e dal febbraio 2008 comincia a collaborare con lui, aprendosi la strada ad altre esperienze nel mondo del giornalismo. Dopo la laurea magistrale in Teoria e Tecniche della Comunicazione Mediale, infatti, fa uno stage presso la redazione Web di SportMediaset. Da luglio 2009, cioè dalla sua fondazione, fa parte inoltre della redazione di TuttoLegaPro.com (dal novembre 2017 divenuto TuttoC.com). Dal settembre 2010 al 2014 si occupa dell'ufficio stampa della Fiammamonza. Dal 2013 è anche giornalista pubblicista. Nel tempo libero ha cercato di convertire il fidanzato Roberto al mondo del calcio, riuscendo nell'impresa di farlo entrare per la prima volta nella sua vita in uno stadio (il Brianteo e il Sada, of course).

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO