lunedì, Agosto 8, 2022
HomeAC MonzaPerugia - Monza, i messaggi dei tifosi prima dell'appuntamento con la storia:...

Perugia – Monza, i messaggi dei tifosi prima dell’appuntamento con la storia: ‘Da Olginate al Curi, un pensiero per i nostri ragazzi in viaggio’| (IN AGGIORNAMENTO)

- Advertisement -

Come stai vivendo la vigilia di Perugia – Monza, appuntamento con la storia per i biancorossi? Mandaci le tue considerazioni a monzanews@gmail.com oppure scrivici sulla nostra pagina Facebook o su Instagram. Le più belle le pubblicheremo sotto a questo video!

Loredana: “Buonasera volevo dirvi che anch’io con mio marito e mio nipote saremo venerdì sera a Perugia per l’amata squadra del Monza di cui mio marito è tifoso da tanti anni sperando di renderlo felice e di dare gioia a tutti i tifosi, un saluto biancorosso!”

Flavio: “Ero in tribuna sabato. Da 30 anni non vedevo il Monza dal vivo. La prima volta fu nel 72, ovviamente al Sada, per un Monza – Lazio che finì 0-0. Era primavera, penso aprile, ma faceva un gran freddo. Nonostante la partita fosse nel primo pomeriggio, la mamma mi aveva preparato un panino con la coppa e uno col bologna, caso mai mi fosse venuta fame. Stavo dietro la porta della sud, attaccato alla recinzione. Non so perché, ma io e il mio amico (avevamo 11 anni) facevamo un tifo sfegatato per tale Bertogna. Comunque ero emozionatissimo, soprattutto nel vedere da vicino il portiere biancorosso, che mi pareva un gigante. Confesso, sono juventino (fino al midollo), ed ho gioito (in Italia) e sofferto (in Europa), ma sabato ho capito che la mia vera squadra del cuore ha la corona ferrea sulle maglie, all’altezza del cuore. In campo, quei ragazzi (bagaj) che potrebbero essere miei figli, mi hanno esaltato e fatto gioire come non mai. Io e il mio amico Gianmario, lo stesso di quel Monza – Lazio, ci siamo sentiti quei ragazzini di allora. PS all’uscita ho scambiato due battute con Romano Cazzaniga, quel gigante di portiere”.

https://www.stefanop64.sg-host.com//monza-calcio/perugia-monza-appuntamento-con-la-storia-la-lunga-maratona-di-monza-news-il-programma-di-oggi/

Angelo: “Buon pomeriggio Direttore e un saluto a tutta la redazione di Monza news.
Mi chiamo Angelo e sono un ex-ragazzino del Sada, concorezzese come l’ex capitano Maurizio Ronco, che ha recentemente ricordato in un video. Il 1 Luglio 1979 avevo da poco compiuto 11 anni e la sconfitta a Bologna nello spareggio con il Pescara per 2 a 0, è un ricordo indelebile che ancora brucia, come il rigore sbagliato da Silva (che poi andò a giocare in A con il Pescara..) contro il Lecce….. in quella che fu la mia ultima partita da spettatore al Sada. Non mi vergogno a dire che non ho più visto una partita del Monza allo stadio fino al recente Monza Pisa, quando ho deciso di portare mia figlia Elisa che ha 9 anni, per la prima volta allo stadio (lei tifosa della Roma come la mamma nata nella Capitale): l’espressione dei suoi occhi al momentaneo vantaggio di Valoti è stata stupenda…e mi è rinata la passione, nonostante la sconfitta e a quella successiva con il Lecce, viste in tribuna laterale, poi mi sono detto “andavi in curva a 10 anni e adesso perchè non lo fai? Da Monza Vicenza sono andato sempre in curva e non serve che io ricordi a voi che lo fate di mestiere i risultati; sabato è stato spettacolo in campo ma ancor di più in curva con gli amici….. già mi stavo informando per andare a Perugia domenica, quando la sera avverto la febbre, test rapido e l’amara scoperta di essere positivo al Covid, confermata il giorno dopo dal tampone molecolare. Vedrò a malincuore Perugia – Monza da solo, nella stanza dove sono chiuso da domenica sera per evitare di infettare mia figlia e mia moglie, non potro’ neppure andare in Duomo come il Dott. Galliani sabato; dopo quasi 43 anni il destino ha voluto così, ma io a modo mio sciarpa biancorossa al collo spingerò i bagai dove non sono mai stati! La gente come noi non molla mai, forza bagai!”

https://www.stefanop64.sg-host.com//monza-calcio/perugia-monza-ecco-tutti-i-bar-e-i-ristoranti-in-brianza-che-faranno-vedere-la-partita-stasera/

Pier Paolo: “Sabato scorso mio figlio ed io eravamo in Curva Davide Pieri… ogni tanto, quando possiamo, partiamo dalla provincia di Savona e veniamo “al Monza” perché non ne possiamo fare a meno, è una fede che ci è stata tramandata da mio padre che mi portava al Sada a vedere la partita e ad aspettare il dopo partita… ora che lui non c’è più, sono riuscito a trasmettere questa passione a mio figlio…
Domani pomeriggio, andrò a prenderlo fuori da scuola, e ci metteremo in autostrada per tornare a Monza, sperando nel maxischermo… sono sicuro che mio padre, come tanti altri tifosi che non ci sono più, ci accompagnerà dall’alto e farà il viaggio e il tifo insieme a noi…
Le generazioni passano, la fede rimane, e il sogno continua…”

Franz: “Io faccio parte di quella folta schiera di biancorossi che assaporò solo il profumo della serie A un pomeriggio di tanti anni fa, prima che la porta si chiuse definitivamente su un calcio di rigore sbagliato da Silva, contro il Lecce… il cavalcavia verso il Sada era pavesato a festa con bandiere e striscioni e A giganti ritagliate nel legno o nel cartone che si portavano verso il teatro della gloria, che poi non fu…. domani il rito si ripeterà x chi va a Perugia e per chi andrà al brianteo a vedere la partita sul maxischermo (se lo installeranno…)… ma se allora sotto sotto si diceva che “no, il Monza non poteva andare in serie A perché non ha lo stadio, perché è troppo vicina a Milano, perché, perché..” oggi questa rassegnata sensazione lascia il posto al sentimento opposto: SIAMO PRONTI  PER IL GRANDE, STORICO, PASSO! Finalmente non ci manca niente e l’entusiasmo sta riportando la gente “scottata” di allora sugli spalti del Brianteo, questa volta accompagnata da figli e nipoti ignari di tutti quei “perché perché…” che ci impedirono di vivere il sogno in quegli anni comunque indimenticabili… domani, alle 20.30 o giù di lì, i tanti cuori che batterono all’unisono al coro innocente di “Allah, Allah è sceso giù in città… le mani al cielo il Monza in serie A!!!” in quell’afoso pomeriggio di illusione-delusione in riva al Lambro, si sincronizzeranno ancora una volta per sperare di poter cancellare quello 0 alla voce ‘presenze in massima serie’ dell’almanacco del calcio sotto il nome: AC MONZA…. con buona pace di Renato Pozzetto e il suo mitico personaggio dal cuore biancorosso…. e per la gioia inimmaginabile di una ‘razza’ di tifoso fedelissimo che in cuor suo quel motto lo ha fatto proprio e che però ne ha anche forgiato la fibra inossidabile di fronte a tutte le ‘disgrazie’ e le delusioni patite nel corso di più di un secolo di storia condivisa SEMPRE… FORZA VECCHIO CUORE BIANCOROSSO!!!”

https://www.stefanop64.sg-host.com//breaking-news-monzanews/diretta-live-perugia-monza-6-5-ore-2030-mattutino-per-i-biancorossi-questoggi/

Marco: “Vorrei anch’io esternare in questa sede i sentimenti, i pensieri e i ricordi che, alla vigilia di questo esame di maturità calcistico, affollano la mia mente. Anzitutto, in relazione al bellissimo articolo scritto da Paolo Corbetta sugli angeli che domani sera assisteranno i nostri ragazzi impegnati al Curi e alla volontaria dimenticanza dell’undicesimo, sono certo che da lassù farà un grande tifo per il Monza il buon Felice Arbizzoni che ho conosciuto di persona verso la fine degli anni ottanta, tifosissimo del Monza e del Milan vincente del duo Berlusconi/Galliani che in quegli anni faceva incetta di Coppe Campioni, nonchè papà dell’attuale Assessore Andrea Arbizzoni e grande amico di Pierino Frosio, che proprio in quel periodo aveva guidato i biancorossi alla storica promozione di Tortona del 5 giugno 1988, perchè anche lui del Casignolo … ciao Felice, insieme al buon Angelo Scotti, al grande Giancarlo Besana e tanti altri, non fare scherzi! Secondariamente, da tifoso ormai di vecchia data ma che tuttora si sente un ragazzo (la mia prima trasferta risale al lontano giugno 1970 in quel di Varese con il grande Gigi Radice in panchina, finì 2-1 per i prealpini con gol del duo Bettega Braida a ribaltare l’iniziale vantaggio biancorosso siglato da Roberto Caremi con un tiro alla Mortensen, era il Monza di “Giaguaro” Castellini tra i pali e ricordo ancora quando con mio fratello andavo alla Sud del vecchio Sada e il biglietto costava 300 lire), domani sera, non potendo essere a Perugia, guarderò la partita dal Circolino di Viale Libertà, già sede del Monza Club e, sperando che tutto vada come deve, mi recherò poi in Piazza Trento e Trieste, confidando che vada in scena la notte più lunga di sempre per la nostra sonnacchiosa città. Ci tengo a dire che, anche se non sono certo un aficionado con il palmares dei tifosi più assidui, il 6 settembre di 7 anni fa ero ad Alzano insieme a circa 150/200 fedelissimi a tifare Monza all’esordio in serie D, 10 giorni più tardi a Carate Brianza per un Caratese – Monza finito 1-3 con i goals di Pontiggia su rigore e la doppietta di testa di Sokoli e l’anno successivo al Ferruccio di Seregno con il fantastico Monza di Zaffaroni che chiuse il campionato imbattuto in trasferta con 14 vittorie e tre pareggi vittorioso per 2-0 e, in tempi più recenti (22/9/2019) a Lecco a gioire per un 3-0 firmato Anastasio, Mosti e Chiricò. In terzo luogo è vero che la prima lettera dell’alfabeto simboleggia un qualcosa di magico e di maledetto (almeno finora) per i nostri colori, ma non è del tutto giusto dire che il Monza non è mai stato nella massima serie, avendo militato circa un secolo fa per due stagioni (1920 e 1921) nella prima divisione che all’epoca corrispondeva alla attuale serie A, introdotta a partire dal 1929. Infine un augurio di cuore per i nostri ragazzi perchè tornino vittoriosi e regalino ai nostri meravigliosi Ultras (per loro, ma solo per loro un 10 con lode) e a tutta la città una gioia inedita e per questo ancor più bella e un grazie al duo Silvio Berlusconi/Adriano Galliani (cui peraltro non ho risparmiato critiche per alcuni acquisti a mio parere discutibili) per quanto fatto in questi anni, senza però dimenticare Nicola Colombo cui va il merito di aver avuto il coraggio di ripartire dalla macerie di un fallimento e di aver saputo riportare il Monza nel calcio che conta con uno scudetto sul petto. Forza Monza facci sognare!

Enrico: “Sono nato a Monza e cresciuto a Brugherio e MonzaSempre seguito Monza Calcio e Volley ma da 3 anni residente a Colle Val d’Elsa (Siena)
Una trasfertina non lunga per me, ma carica di tanti significatiDue su tutti, Pisa e Genoa… ed ero in curva”.

Lorenzo: “Che bello è andare in trasferta con la propria figlia!!!qualche anno fa la portai per la prima trasferta a Olginate….ora invece la porto per cercare di scrivere la storia e per coronare il sogno che mi porto nel cuore da 40 anni”.

Alessandro: “Ciao sono Alessandro. Il sogno di una vita, un’occasione unica. Io sono di Siena, ma tifo Monza da sempre. Ho abitato a Monza i primi anni della mia vita con il babbo ferroviere, e mi è rimasta nel cuore questa squadra quelle maglie fantastiche. Il Sada. Vista la vicinanza, è un occasione unica per me. Ci sarò anche se ho trovato posto in tribuna est. Perugia mi ricorda la prima trasferta del Siena in A speriamo porti bene, e come dice Pozzetto… che sia un giorno di festAAAA”

https://www.stefanop64.sg-host.com//monza-calcio/meteo-perugia-monza-le-previsioni-del-tempo-per-la-partita-di-questa-sera-e-nella-zona-del-maxischermo/

Lorenzo: “Buona sera Direttore, sono un tifosissimo biancorosso da quando mio padre cagliaritano, mi portò al brianteo a vedere un lontanissimo Monza vs Cagliari in curva sud. Nonostante fossi con la tifoseria rossoblu, mi innamorai all’istante dei bagaj. Ora vivo a Pistoia e domani in solitaria partirò alla volta di Perugia dove rivedrò molti amici e con loro, indipendentemente da come andrà,  vivrò una serata fantastica. Ringrazio tutta la società per averci portato fin qui è per darci la possibilità di sognare. Mi tremano le gambe, mi batte forte il cuore, non dormo da una settimana, MONZA GRAZIE DI TUTTO”

In aggiornamento, mandateci la vostra vigilia a: monzanews@gmail.com

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO

Monza-News