lunedì, Luglio 4, 2022
HomeAC MonzaPrima il silenzio, ora le foto: quando finirà  il teatrino biancorosso? Ridate...

Prima il silenzio, ora le foto: quando finirà  il teatrino biancorosso? Ridate i punti alla capolista!

I social network sono diventati parte integrante della nostra vita. Postiamo ogni giorno pensieri in libertà sulle nostre esperienze, twittiamo le nostre idee sul calcio e carichiamo su Instagram le foto di quello che è il nostro mondo. Nell’era del digitale ci sentiremmo persi senza Facebook, Twitter e via discorrendo.

Ci è capitato di tutto in questi anni di vita "social" in quanto a richieste di amicizia e cose simili. Devo ammettere che ricevere tale richiesta del signor Anthony Armstrong-Emery mi ha fatto sorridere. In questi 13 anni di militanza biancorossa come giornalista mi era capitato di tutto, ma non di approcciarmi ad un nuovo patron tramite Facebook. Cordiale nelle risposte, l’imprenditore anglo brasiliano ha confermato quando detto ad altri siti internet, blog e via discorrendo "A maggio saprete tutto".

Sapremo cosa? Dobbiamo fidarci dopo che sono saltate le due trattative con i monzesi Davide Erba e Filippo Colonna? "Io questo signore non lo conosco" ha detto domenica in conferenza mister Asta. "Io nemmeno" ha ribadito il dt Gianluca Andrissi. "Noi neppure" hanno fatto sapere gli addetti vicini a Deborah Martin. Dunque? Siamo proprio sicuri che questa sia la "trattativa giusta"? Siamo certi che sia tutto vero quanto scritto in queste ore? Noi continuiamo ad avere tanti dubbi. Anche perchè, dallo staff societario avevano imposto il silenzio negli scorsi giorni: "Non possiamo dire niente sul nuovo socio, nemmeno la nazionalità, siamo in una fase delicata". Deborah Martin, nel frattempo, viaggia da Los Angeles a Milano lasciando poche tracce di sè e dando pochissime notizie e aggiornamenti sulla situazione di casa biancorossa.

Anche per questo restiamo scettici e perplessi, oltre al modo con cui si è presentato il signor Armstrong-Emery. Onore ai ragazzi del blog 1912 e al gruppo Facebook "Il Monza siamo noi" che sono stati i primi a dar conto di chi era l’uomo che vuole il Monza. Ma ora delle buone impressioni ce ne facciamo poco.

Vorremmo fatti più che parole. Lo meritano i tifosi, lo merita questa squadra fantastica che avrebbe bisogno, al suo fianco, di una società seria e non di un club che ogni volta deve arrivare all’ultimo secondo dell’ultimo giorno per pagare gli stipendi arretrati. "Ma noi giochiamo sempre per vincere a prescindere dal discorso degli stipendi" aveva detto domenica un rigenerato Cattaneo, altro simbolo di questa stagione incredibilmente positiva. Intanto domenica a Santarcangelo ci sarà da soffrire sul campo per la quartultima tappa della nostra scalata verso il Paradiso. Altri dodici punti in palio, altri quattro potrebbero arrivare in extremis come regalo di abbuono. Sarebbe un premio strameritato alla vera capolista di questo girone. Avanti Monza!

Stefano Peduzzi

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO