domenica, Luglio 3, 2022
HomeAC MonzaRantier beffa un buon Monza. Biancorossi recuperati (è la quinta volta!) e...

Rantier beffa un buon Monza. Biancorossi recuperati (è la quinta volta!) e affondati

Sembrava iniziata malissimo per il Taranto, che allo Iacovone si è trovato in svantaggio dopo appena trentacinque secondi. Gara difficile, contro una formazione ben messa in campo ma estremamente difensivista. Sono stati i due suoi uomini più rappresentativi, Chiaretti e Rantier, a firmare una rimonta sofferta ma tutto sommato meritata: una buona prestazione da parte della squadra, di cuore e muscoli, qualità peculiari del Taranto quando si trova in difficoltà. I rossoblu si sono visti anche annullare due reti, ma alla fine Prosperi & C. hanno portato a casa una importante vittoria, mantenendo il passo delle formazioni di alta classifica.

Pre gara: Dionigi torna in panchina dopo aver scontato due giornate di squalifica e schiera il solito 3-4-3, ma con bilanciamento offensivo. Di Bari si posiziona al centro della difesa al posto dell’infortunato Coly, mentre il centrocampo è consegnato alla coppia Giorgino – Sciaudone. Fasce di centrocampo coperte da Rizzi e Garufo, giocatori dalle caratteristiche più offensive, mentre in attacco il tecnico reggiano schiera il rientrante Chiaretti. Guazzo viene preferito nuovamente a Girardi. Il Monza, senza capitan Iacopino, si affida al 5-3-2 per arginare la voglia di riscatto dei rossoblu.

Primo tempo: pronti via, il Monza è in vantaggio. è il difensore Cusaro a siglare lo 0-1 per i suoi deviando in rete un angolo dalla destra dopo appena trentacinque secondi di gioco. Il Taranto incassa e comincia a martellare i brianzoli. Passano tre minuti e il Taranto va in rete con Sciaudone, ma l’arbitro annulla poiché il centrocampista jonico si era aggiustato la palla con la mano. Appena un giro di lancette ed è Chiaretti a tentare il tiro da fuori area, ma la palla sfiora l’incrocio.

La gara è viva, il Monza non si chiude a riccio a difendere il vantaggio e affronta il Taranto a viso aperto. Al 16′ minuto Rantier aggancia in area, ma l’estremo Castelli lo anticipa. La gara si fa in salita per il Taranto, ben imbrigliato a centrocampo dagli ospiti, che con il passare dei minuti assumono un atteggiamento sempre più accorto: a provarci è Guazzo alla mezz’ora da fuori area, ma il suo tiro si spegne a lato. Trentaduesimo minuto, secondo gol annullato ai padroni di casa: angolo per il Taranto, Sosa sbroglia la mischia ribadendo in rete ma l’arbitro Ripa annulla lasciando il dubbio sulla sua decisione. Nemmeno il tempo di rimpiangere l’occasione che il Taranto pareggia: cross dalla sinistra di Rizzi, Chiaretti al volo di sinistro la piazza sul primo palo. Il Taranto non è pago e accelera, il Monza si chiude negli ultimi sedici metri. Sciaudone detta i tempi per Rantier e Chiaretti che creano lo scompiglio tra le linee biancorosse, ma le folate offensive joniche vengono ben arginate dai difensori ospiti. Sciaudone è in grande spolvero, dai suoi piedi girano tutti i palloni della manovra offensiva rossoblu: gli ultimi minuti di gioco sono caratterizzati proprio dalle numerose illuminanti iniziative del centrocampista bergamasco, ma da nessuna altra azione degna di cronaca.

Secondo tempo: i rossoblu tornano in campo con Antonazzo al posto di Rizzi, affetto da risentimento muscolare. Il laterale si piazza sulla fascia di destra, dirottando Garufo sulla mancina. Il Taranto riprende la gara col chiaro intento di fare sua la partita: Terzo minuto, Chiaretti ci prova dal limite, ma il suo tiro è alto. Ottavo minuto, Antonazzo crossa in area, ma Rantier di testa viene neutralizzato da Castelli, che para a terra. Il Taranto attacca, il Monza si affida alle ripartenze in contropiede, ma con poca convinzione. Decimo minuto, si infortuna anche il centrale difensivo Di Bari: al suo posto entra Colombini, esordiente in questa stagione. Nel Taranto l’azione offensiva coinvolge tutto il collettivo, tanto che sono anche i difensori che vanno al tiro: è il caso di Sosa, che al minuto 21 prova dal limite, senza fortuna. La linea difensiva aiuta a portare palla, il tridente si concentra in area: Guazzo al ventiduesimo di testa impegna Castelli, attento anche in questa occasione. Al 72′ Girardi rileva Guazzo, oggi generosissimo. L’attaccante ex Chievo si mette subito in mostra di testa su corner, ma il suo tiro è di poco fuori. Il Taranto attacca, ma oltre ad essere fermato da un catenacciaro Monza, viene anche disturbato da un arbitraggio discutibile. La gara si decide al quarantaduesimo: Rantier, palla al piede, semina due avversari con una serpentina e libera un sinistro che si infila nel sette alle spalle dell’incolpevole Castelli. è il tripudio allo Iacovone, che oggi ha sostenuto senza sosta i propri beniamini. Cinque i minuti di recupero, nei quali il Taranto gestisce il vantaggio senza nessun patema.

Tabellino

Taranto – Monza 2-1

Marcatori: 1′ Cusaro (M), 33′ Chiaretti (T), 88′ Rantier (T)

Taranto: Bremec, Sosa, Di Bari (55′ Colombini), Prosperi, Garufo, Giorgino, Sciaudone, Rizzi (46′ Antonazzo), Chiaretti, Guazzo (72′ Girardi), Rantier. Allenatore: Dionigi. Non entrati: Faraon, Cutrupi, Di Deo, Russo.

Monza: Castelli, Uggè, Cattaneo, Cusaro, Fiuzzi, Campinoti, Nappello (64′ Torregrossa), Palumbo (85′ Valagussa), Romano (75′ Velardi), Da Matta, Colacone. Allenatore: Motta. Non entrati: Marcandalli, Anghileri, Ferrario, Chemali.

Arbitro: signor Ripa di Nocera Inferiore

Note: giornata coperta, terreno in buone condizioni. Spettatori 4500 circa,. Ammoniti Nappello (M), Palumbo (M), Cusaro (M), Chiaretti (T). Calci d’angolo 9-3, recupero Pt : 1’, St 5’. Osservato un minuto di raccoglimento per onorare la memoria del motociclista Marco Simoncelli, morto in gara a Sepang questa mattina.

tuttolegapro.com

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO