venerdì, Luglio 1, 2022
HomeAC MonzaRigamonti: "Ci sono state delle proposte per la cessione societaria, ma non...

Rigamonti: “Ci sono state delle proposte per la cessione societaria, ma non sono state concrete”

Al termine della conferenza stampa di ieri, l’amministratore delegato Nicola Rigamonti si è concesso alle domande dei cronisti presenti.

– Al di là dei prestiti, in termini economici come avete beneficiato della cessione di Djokovic?

"La domanda è irrispettosa".

– Perché?

"Perché in questo momento non è importante dare le cifre dell’affare Djokovic. E’ solo un fatto commerciale e poi c’è un gentlemen agreement tra le parti. E’ solo serietà. E si rischia di scadere nella curiosità morbosa. E’ il nostro ruolo crescere atleti e venderli utilizzando il ricavato per la gestione del club".

– Visto che vi siete dichiarati in vendita, avete ricevuto risposte concrete?

"Non in maniera sufficiente".

– La prospettiva di una vendita integrale non è all’orizzonte?

"In questo momento stiamo andando verso una platea azionaria mista, che bisogna cercare di non far diventare troppo mista. Bisogna risvegliare l’imprenditoria brianzola. E’ importante che ci sia qualcuno che fattivamente sia espressione del territorio: è fondamentale. Una squadra di C1 non ha tifosi internazionali, è espressione del territorio".

– Si vocifera che di soldi ce ne siano pochi…

"Non è che si vocifera. E’ così".

– Vi siete dati un limite entro il quale far entrare nuovi investitori?

"I limiti sono stabiliti dal codice civile. Quando l’ad o il cda ritiene che non sia più garantita la continuità aziendale ovvero la sussistenza del club per 12 mesi ha un solo dovere: portare i libri in tribunale. Diversamente diventa perseguibile a norma di legge. Uno dei motivi per cui vi abbiamo chiamati oggi è proprio questo: darci una mano per far capire che c’è bisogno di un intervento importante da parte di qualcuno".

– C’è il rischio di arrivarci presto?

"Non abbiamo la sfera di cristallo. E non possiamo dare una risposta seria. La situazione è in continua evoluzione".

– Immaginando il peggio, cioè che non entra nessuno anche a livello di sponsor quanti mesi abbiamo ancora?

"Pochi".

– Ma almeno fino a fine stagione?

"Pochi. Nessuna società può vivere senza "il manico" per mesi. Questa società è stata per mesi senza un amministratore delegato: a ottobre è andato via Massimiliano Rossi e io sono entrato in marzo. Qualsiasi società che vive esperienze del genere è da risistemare. Non erano chiare le responsabilità… ma è normale se si pensa a quanti mesi siamo stati senza ad. Eppure stava per accadere un mezzo miracolo con Motta che è riuscito ad arrivare alla finale play-out".

– L’importante è quindi che ora c’è chiarezza?

"Sì, ora la struttura societaria è completamente stabile".

– La posizione di Clarence Seedorf? Che ruolo ha quest’anno?

"Seedorf è il rappresentante della compagine azionaria e continua ad esserlo. Non ha alcun ruolo nella gestione ordinaria. Se qui c’è qualcuno che pensa che a Motta si possa imporre una formazione… Ognuno di noi ha rispetto delle sue aree di competenza e Seedorf è una persona estremamente rispettosa del ruolo degli altri".

– Gli olandesi hanno chiuso i rubinetti?

"Hanno messo in vendita il club".

– Hanno ridotto gli investimenti?

"Se vuole sì".

– Potrebbero esserci problemi di classifica?

"E’ un problema che per definizione potrebbe esserci per tutti i club di Lega Pro. La Covisoc fa verifiche trimestrali e nel momento nel quale rileva un mancato pagamento nel rispetto delle scadenze prevede sanzioni in termini di punteggio. Non è un problema del Monza ma di tutti. Quello che posso dire è che se avete seguito i giornali tra la sentenza che ci ha portato in C1 e l’effettiva delibera federale c’è stato il parere della Covisoc che è un parere puramente amministrativo-burocratico. La verifica è stata positiva. La Lega ha fatto uscire il comunicato ufficiale. Ma fintantoché la Covisoc non ha dato il benestare non è uscito nessun comunicato".

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO