domenica, Luglio 3, 2022
HomeAC MonzaRipescaggio, non sarebbe la prima volta...

Ripescaggio, non sarebbe la prima volta…

Nell’attesa spasmodica (e soprattutto nella speranza) che arrivi al più presto la buona novella del ripescaggio del Monza in Prima Divisione, riviviamo quella che è stata l’ultima promozione a tavolino conseguita dal Monza. Le analogie con quello che potrebbe verificarsi a giorni non sono proponibili: allora si trattò infatti di ammissione alla categoria superiore e non di ripescaggio susseguente a retrocessione. Ma tant’è: l’importante è che il Monza conservi un posticino nel calcio che conta (se così si può definire una terza serie…). Nel campionato di serie C2 2004/2005 il Monza approdò ai playoff (sotto la guida di Antonio Sala) grazie al terzo posto finale in campionato e nella sfida con la Valenzana, dopo aver impattato in trasferta sullo zero e zero, venne inopinatamente sconfitto a domicilio per 3-2 con gli orafi che realizzano i tre penalty assegnati dal direttore di gara Pierpaoli di Firenze. Nell’estate immediatamente successiva, patron Begnini affidò la squadra a Giuliano Sonzogni e la truppa biancorossa partì per il ritiro di Bormio con fondate speranze di ammissione in C1 vista la precaria situazione economica di diverse società in terza serie. E già le premesse di quella stagione furono eccezionali: quel Monza seppe far fuori nel primo turno di Coppa Italia il Lecce (formazione di serie A): al Brianteo, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari (gol di Federici su rigore) ai rigori finì 5-3. L’impresa non venne ripetuta nel turno successivo quando la squadra biancorossa viene fermata dal Pavia ancora dopo i calci di rigore dopo l’1-1 del 90’ (gol di Bertolini). Ma proprio all’indomani dell’eliminazione dalla Coppa (era il 16 agosto) giunse la notizia che la società aspettava da due mesi: il Monza venne ammesso alla serie C1 “Per altrui fallimento, come migliore escluso”. La Valenzana, che perse la finale playoff col Pizzighettone, giocò il campionato successivo in C2. Qualcosa di analogo successe nel girone B, nel quale venne ammesso in C1 il San Marino.

Nella storia del Monza si contano, oltre a quanto descritto per il torneo 2004/2005 di serie C2, altri due episodi di promozione a tavolino:

nel 1919/20 ammissione alla prima divisione malgrado la sconfitta in finale con la Trevigliese a Milano (1-2);

nel 1920/21 retrocessione e ripescaggio immediato in prima divisione.

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO