sabato, Luglio 2, 2022
HomeAC MonzaRivoluzione Salernitana, Criscitiello: 'Sabatini, ci risiamo. Iervolino ha fatto bene'

Rivoluzione Salernitana, Criscitiello: ‘Sabatini, ci risiamo. Iervolino ha fatto bene’

Nel consueto editoriale del lunedì su TMW, Michele Criscitiello ha parlato anche della situazione della Salernitana.

Questo il commento del giornalista sui campani: “E’ stata anche la settimana della Salernitana, dove non ci aspettavamo un Presidente Iervolino in versione Leone della foresta. Sorriso da brava persona, abito che non fa il monaco ma se mi fate arrabbiare divento più bestia di mille cialtroni che si trovano nel calcio di oggi. Scelta impopolare di Iervolino. Far fuori Sabatini che, due minuti prima, a Salerno veniva visto come Delio Rossi ai tempi d’oro significa avere personalità ma anche saper fare l’imprenditore prima che il Presidente. Iervolino è impazzito? No. Iervolino ha fatto fuori Sabatini perché non capisce di calcio? Certo che no. La verità non la sapremo mai ma certamente un Presidente che prende una decisione così, in poche ore, non è un fesso. I tifosi vedono solo quello che vogliono vedere. La Salernitana si è salvata e allora è stato tutto bello. Alt. Sicuramente la cavalcata che hanno fatto i granata è stata storica. Nicola ci ha abituato a questi miracoli e Davide (contro Golia) merita a mani basse la riconferma. Ma se ragioniamo a bocce ferme la gestione Sabatini non torna, in molti punti ancora oscuri. Al tifoso sì, all’imprenditore meno. Passino i 6 milioni di euro per Ederson, giocatore forte, ma qui c’è una procura importante di 600 mila euro ad un Avvocato di Perugia. 10% di commissione sul totale del cartellino. Iervolino storce il naso ma andiamo avanti perché il ragazzo ha qualità. 2,8 milioni di euro di procure solo per il mercato di riparazione. Dove è saltato il banco? Mikael, il fenomeno arrivato dal Brasile. La scoperta di Sabatini, sovrappeso di 8 chili, costato 800 mila euro in prestito e…. 2 milioni e 750 mila euro per riscatto obbligato in caso di salvezza! Follia. C’è anche Musset, pagato 400 mila euro in prestito più, anche qui, una commissione tra i 50 e i 100 mila euro. 3,5 milioni di euro come premio salvezza. Fermi. Se il premio fosse stato pattuito a gennaio, vi dico, ci sarebbe stato alla grande ma è stato pattuito a due giornate dalla fine. In quelle due giornate la Salernitana, post decisione premio, farà un punto tra Empoli e Udinese. Iervolino sborserà 7 milioni lordi per un premio, alle ultime due, dove i calciatori granata non hanno fatto nulla per salvarsi. Ha fatto tutto, da solo, il Cagliari. Il premio ci poteva stare ma sulle vittorie nelle ultime due gare e non sulla salvezza a prescindere. Poco furbo e poco aziendalista. Passi la buona fede. A Iervolino è costata più la salvezza che la società, in 5 mesi. Senza considerare una festa di giovedì sera, con 150 persone tra calciatori e parenti, prima della gara con l’Udinese all’Arechi. Anche questa mossa di Sabatini non è sembrata geniale. Il Direttore paga, però, per altro e questo altro non siamo noi a doverlo dire ma al massimo il numero uno del club. Se lo riterrà opportuno. Non abbiamo elementi da aggiungere. A Walter resta l’impresa della salvezza perché il calcio lo conosce e come professionista mai nessuno l’ha messo in discussione. Anche quando il calcio decise di espellerlo nel 2003, addirittura con la radiazione per alcuni fatti avvenuti nel 2000. Poi la Figc lo riabilitò. Ed è stato un bene perché un Direttore capace deve lavorare, meglio però se non fa arrabbiare i Presidenti che restano i veri datori di lavoro”.

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO