giovedì, Maggio 26, 2022
HomeAC MonzaSaini, un biancorosso nella storia: meglio di lui solo Maldini

Saini, un biancorosso nella storia: meglio di lui solo Maldini

Alla fine di un paziente lavoro durato qualche mese, scopriamo che il giocatore unanimemente definito come “la bandiera” del calcio nostrano dall’alto delle sue 544 presenze in campionato con la maglia del Monza è nella storia del calcio italiano. Avrete già  capito che il riferimento è alla carriera di Fulvio Saini, sul cui conto abbiamo scoperto che in fatto di fedeltà  alla maglia è secondo in Italia solo a Paolo Maldini (648 partite di campionato col Milan delle quali uno spareggio). Nel ristretto “club” dei giocatori che hanno superato le 500 presenze con la stessa maglia, attualmente composto da soli otto giocatori, al terzo posto figura Franco Baresi (532 col Milan), seguito da Giampiero Ceccarelli (520 col Cesena), Giusepe Bergomi (519 con l’Inter), Giovanni Udovicich (517 col Novara), Javier Zanetti (504 con l’Inter di cui 3 partite di spareggio), Gianni Rivera (501 col Milan). Tanto per completare l’ “opera”, citiamo anche i giocatori che hanno superato la ragguardevole soglia di 400 presenze: Renato Braglia (484 Modena), Giacinto Facchetti (475 Inter), Lorenzo Marconi (473 Lecco), Alessandro Costacurta (458 Milan), Alessandro Del Piero (457 Juventus), Giampiero Boniperti (444 Juventus), Gennaro Ruotolo (444 Genoa), Francesco Totti (442 Roma), Fosco Becattini (425 Genoa), Roberto Mancini (424 Sampdoria), Giovanni Pirazzini (424 Foggia), Alessandro Cisternini (423 Manfredonia), Sandro Mazzola (417 Inter), Vincenzo Torrente (412 Genoa), Osvaldo Motto (410 Spezia), Alessandro Giacometti (407 Gubbio), Giorgio Ferrini (405 Torino), Giovanni Sacchi (402 Lecco), Riccardo Talarini (401 Legnano). Il dato ottenuto è suscettibile di migliorie visto che alcune società , interpellate direttamente a mezzo posta elettronica, hanno ritenuto di non rispondere. Invitiamo pertanto i lettori che avessero qualche ulteriore nominativo da inserire nell’elenco a farsi vivi…

Per il “Saio” quindi un risultato non da poco. Ma niente enfasi: di fronte al giocatore (e all’uomo) Saini lasciamo da parte ogni retorica: tutto sorge spontaneo, così come lui è stato da giocatore ed è ancora come persona. Fulvio Saini è stile, carisma, umiltà  a servizio di un ideale. E’ il manifesto della bellezza del calcio. Soprattutto in tempi nei quali l’attaccamento alla maglia per qualcuno è pura utopia.

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO