martedì, Luglio 5, 2022
HomeAC MonzaSvezzato dall'Atalanta, poi Juve, Samp, Napoli e Bologna. Per Cristian anche...

Svezzato dall’Atalanta, poi Juve, Samp, Napoli e Bologna. Per Cristian anche due presenze in Nazionale!

Cristian Zenoni (e non Cristiano, come spesso indicato nelle cronache) nasce a Trescore Balneario il 23 aprile del 1977.

Affronta il suo percorso di crescita calcistico nel pluridecorato settore giovanile dell’Atalanta fino ad arrivare all’ambita Prima Squadra. E’ il 1996 e a Bergamo decidono di mandare Cristian a farsi le ossa in Serie C1, a Pistoia per l’esattezza; in Toscana sarà fra i protagonisti della stagione degli arancioni, collezionando ben 30 presenze, la maggior parte delle quali da titolare.

Nella stagione successiva arriva il momento dell’esordio nella massima serie, nella quale Zenoni debutta il 5 ottobre 1997 in un pareggio nel sentitissimo derby con il Brescia. Per la Dea la stagione si chiude con la retrocessione, ma Cristian totalizza 17 gettoni in A al suo primo anno fra i “grandi”.

Le due stagioni in Serie B non fanno altro che accrescere l’importanza di Zenoni nell’economia tattica dei neroazzurri, tant’è che in Serie A, nell’annata 2001/2002, l’esterno dell’Atalanta è, con il gemello Damiano (centrocampista, anch’egli attualmente svincolato), fra i migliori interpreti di una squadra che vanta nomi di giovani dal sicuro avvenire quali Doni, Donati, Zauri e Siviglia. Trapattoni, commissario tecnico della Nazionale, non è indifferente alle belle gesta dei “Vavassori boys”, e convoca Cristian per due volte.

Nell’estate di quell’anno il Milan lo acquista insieme a Massimo Donati, ma Cristian non resta a Milanello: rientra infatti nell’affare che porta Inzaghi dalla Juve in rossonero; a lui non resta che prendere la strada opposta, entrando a far parte di una società che in quegli anni faceva la voce grossa in Italia ed in Europa.

In bianconero Zenoni ci resta per un anno e mezzo, nel quale riveste il ruolo di riserva di affidamento ai titolari Zambrotta e Pessotto, denotando però una personalità mai del tutto giunta a piena maturazione.

La stagione successiva la Sampdoria lo acquista in prestito, rilevandone poi il cartellino a fine stagione: in blucerchiato Cristian passerà quattro anni e mezzo. Speciale, per lui, la stagione 2006/07 nella quale Novellino lo impiega in tutte le partite disputate dalla Samp; mentre l’anno dopo, l’esplosione di Christian Maggio sulla fascia destra costringe il terzino bergamasco ad un ruolo di secondo piano.

E’ il momento di rifare le valigie, e questa volta c’è Bologna ad attenderlo. Due stagioni in rossoblu, 49 presenze ed un rendimento altalenante fanno sì che nell’estate del 2010 la dirigenza, impegnata in un complicato cambio ai vertici, decida di non prolungare il contratto al giocatore.

Svincolato, Zenoni decide di tornare in cadetteria firmando un annuale per l’Albinoleffe e facendo registrare nella squadra di Mondonico 32 presenze ed un gol, ottenendo la salvezza nei playout thrilling con il Piacenza.

Esterno destro polivalente, polmoni d’acciaio che non trovano nel carattere la stessa tenacia, piedi così e così ma ottimo stacco aereo, da oggi Cristian Zenoni è un giocatore del Monza!

Andrea Eusebio

Cristian Zenoni su wikipedia
http://it.wikipedia.org/wiki/Cristian_Zenoni

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO