lunedì, Giugno 21, 2021
Home AC Monza Le pagelle di Venezia - Monza 0-2: Mota e Carlos superlativi, bene...

Le pagelle di Venezia – Monza 0-2: Mota e Carlos superlativi, bene Di Gregorio. Monza, che reazione!

Di seguito le pagelle integrali a cura di Riccardo Cervi:

Di Gregorio 6.5: non viene quasi mai chiamato in causa, ma quando ciò accade sfodera due paratone, una consecutiva all’altra. Il posto da titolare lo vuole a tutti i costi.

Donati 6: nel primo tempo fatica moltissimo, e molti pensavano a una sua sostituzione. Nella ripresa rientra molto più attento e ordinato.

Scaglia 6.5: molti si disperavano per la mancanza della difesa “titolare”, ma ancora una volta lui si conferma un giocatore eccezionale (sfiorando il gol nella prima frazione). Siamo così sicuri che non possa essere lui il titolare?

Bettella 6.5: dopo il primo tempo horror contro il Pordenone, si riscatta con una prestazione eccellente. Gli attaccanti veneti non sembrano creare grossi problemi, ma lui è comunque attento a bloccare sul nascere eventuali occasioni.

C. Augusto 7: è sicuramente la nota più lieta di questo inizio campionato del Monza, confermandosi soprattutto in termini di costanza nelle prestazioni. Dopo un primo tempo dove, ancora una volta, figura come una delle poche sufficienze, nella seconda frazione sblocca la partita con un tiro-cross che non lascia scampo al portiere di casa.

Frattesi 5.5: appare ancora in fase calante, facendosi ammonire dopo pochi minuti e compromettendo l’intera partita. Brocchi per non rischiare lo sostituisce all’intervallo (dal 45′ Armellino 6: il suo ingresso garantisce maggiore sostanza al centrocampo biancorosso e prova in un paio di occasioni la conclusione dalla distanza).

Fossati 5.5: la continua alternanza tra lui e Barberis non sembra fare bene a nessuno dei due. L’ex Hellas Verona non sembra entrare in partita e, anche lui, si fa ammonire dopo una ventina di minuti (dal 53′ Barberis 6: questa volta l’ex Crotone entra bene in gara e si mette in mostra sia in fase di impostazione che in fase di interdizione (dall’85’ Rigoni s.v.))

Barillà 6: anche lui nella prima frazione fatica un po’, ma il suo apporto in termini di quantità e corsa non viene mai a mancare. Meglio nella ripresa, come l’intera squadra.

Mota 7.5: nel primo tempo è il migliore tra i biancorossi, l’unico che sembra poter impensierire i padroni di casa. Nella ripresa il copione non cambia, e risulta decisivo nello scardinare la difesa veneziana. Nel recupero arriva per lui anche la gioia personale, su un bell’assist di Gytkjaer.

Maric 6: primo tempo da dimenticare per il croato, che nella ripresa si riscatta strappando una sufficienza risicata. E’ da questa seconda frazione che deve ripartire. Chiaramente il ruolo di esterno destro non gli si addice pienamente, e questo può avere certamente inciso.

Gytkjaer 6: il danese fatica molto nel corso del primo tempo, in particolare per la pressione asfissiante dei padroni di casa. Con il trascorrere dei minuti entra sempre più nel gioco, in particolare come sponda. E’ bravo a smistare i palloni e a servire l’assist vincente per Mota. Non ha alcun pallone giocabile all’interno dell’area, e quello rimane un grosso problema per un giocatore come lui.

All. Brocchi 6.5: sorprende tutti schierando un tridente inedito, anche se Maric fatica moltissimo essendo fuori ruolo. La squadra sembra inizialmente in difficoltà, ma si abitua al nuovo modulo con il trascorrere dei minuti. Bravo a sostituire subito Frattesi per evitare un’eventuale espulsione, riesce a garantire equilibrio alla squadra senza farle correre grossi rischi.

Arbitro sig. Prontera 5.5: estrae due cartellini gialli nei primi dieci minuti, forse eccessivi. Manca probabilmente un rigore per il Monza, per un fallo di mano.

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Riccardo Cervi
Riccardo Cervi
Riccardo Cervi nasce a Monza l’11 luglio del 1997. Segue il calcio sin da piccolo, si appassiona da subito ai colori biancorossi grazie al nonno, grande tifoso del Monza. Da bambino, questa sua passione si amalgama con quella per la Juventus, ma con il trascorrere del tempo l’amore per la propria città prende il sopravvento. Dopo aver giocato diversi anni a calcio, decide di collaborare attivamente alla causa biancorossa, entrando nella redazione di Monza-News. Questo avviene nei primi giorni del 2015. All’interno della redazione si occupa inizialmente di una rubrica dal titolo “C’eravamo tanto amati”, dedicata agli ex calciatori biancorossi. In seguito, è responsabile della presentazione delle squadre avversarie, per la rubrica “Conosciamo il prossimo avversario”. Infine, con il trascorrere degli anni, gli viene affidato il delicato ruolo di “pagellista” per le partite dei biancorossi. Al di fuori dell’orbita biancorossa, invece, è laureato in Economia Aziendale e Management, e proseguirà i suoi studi nei prossimi anni.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO