sabato, Aprile 17, 2021
Home Motori Coronavirus – Sticchi Damiani: Gran Premio di Monza con il pubblico? Io...

Coronavirus – Sticchi Damiani: Gran Premio di Monza con il pubblico? Io ci spero ancora

Angelo Sticchi Damiani, Presidente di Aci, è uscito allo scoperto durante un’intervista alla Radio a “La Politica nel Pallone” su Gr Parlamento, dicendo di sperare ancora nella presenza del grande pubblico al Gran Premio di Monza, dopo che, nei giorni scorsi, si era sbilanciato affermando che la data del GP è scolpita nel marmo e poi appellandosi anche a Sant’Ambrogio…

“Il 6 settembre il GP Italia con il pubblico? È difficile adesso fare previsioni – ha affermato il Presidente di ACI – vorremmo aspettare ancora qualche settimana prima di decidere, dobbiamo capire o intuire quale sarà la situazione in quel weekend di settembre. Naturalmente ci prepariamo a tutte le possibilità, ovviamente rinegoziando il rapporto con Liberty Media”.

In effetti il problema dell’affollamento è un problema serio, quasi invalicabile, in vista del 6 Settembre.

“L’anno scorso abbiamo avuto un po’ meno di 200.000 persone nel weekend – ha dichiarato poi Sticchi Damiani  – un po’ meno di 100.000 la domenica, numeri eccezionali. In Europa superati solo da Silverstone. Siamo cresciuti molto in questi ultimi anni e quest’anno siamo con un +20-25% di vendite rispetto all’anno scorso. Quindi noi ancora speriamo in un miracolo. Stima delle perdite? Senza pubblico sarebbero importanti, ma vorrei evitare perché spero dal fondo del mio cuore che non succeda”.

A proposito di Gran Premio d’Italia, ovviamente è molto probabile che gli organizzatori propendano per la disputa a porte chiuse, anche se nel paddock ci sarà comunque una gran mole di addetti ai lavori. Ogni squadra porta con sé dai 50 a oltre 100 addetti, senza dimenticare i componenti delle squadre delle categorie minori e poi commissari, infermieri, forze dell’ordine. Stiamo parlando comunque di migliaia di persone… Quali protocolli utilizzare per queste persone? Come rendere sicura la loro permanenza, pensando che gran parte delle squadre arriverà dall’estero e quindi, anche se ci troveremo in una fase di contagio 0 in Italia, non è detto che negli altri stati ci saranno le medesime condizioni.

Nel caso si disputasse invece il Gran Premio di Monza con la presenza del pubblico sugli spalti, noi di Monza-News abbiamo azzardato una provocazione, domandandoci se non si possano organizzare ben due Gran Premi, da disputarsi nell’arco di due settimane… Come? Leggete qui il nostro articolo

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Avatar
Cristiano Mandelli
Cristiano Mandelli nasce nel 1973 e già all’età di 5 anni comincia a frequentare l’ambiente dei motori, con il suo primo Gran Premio Lotteria nel 1978. La passione per i motori lo ha portato a metà degli anni novanta a collaborare con alcune testate locali prima, successivamente nazionali, come corrispondente dall’Autodromo di Monza. Ha collaborato anche con numerosi piloti e squadre come ufficio stampa. Tra i più conosciuti Stefano d’Aste nel Campionato Mondiale Turismo; Marco Mapelli in Formula Renault, Formula 3, Ferrari Challenge e GT; MV Agusta – GiMotorsport nel Campionato Mondiale Superstock e Campionato Italiano Superbike; Matteo Ghidini nel CEV – Moto 3 Junior World Cup; è stato Addetto Stampa e Comunicazione in Lotus Cup Italia

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO