martedì, Giugno 28, 2022
HomeMotoriAutodromo di Monza: il GP 2023 è a rischio, l’allarme di Angelo...

Autodromo di Monza: il GP 2023 è a rischio, l’allarme di Angelo Sticchi Damiani

Non basta essere riusciti ad ottenere i fondi necessari per la ristrutturazione dell’Autodromo di Monza (vedi nostro articolo); non basta avere un contratto con Liberty Media che scade nel 2025; non basta avere già pronto il progetto preliminare per le opere da realizzare; le procedure burocratiche per l’assegnazione dei lavori di sistemazione all’Autodromo di Monza rischiano di fare saltare il Gran Premio di Monza del 2023.

A dare l’allarme è stato direttamente il Presidente di ACI Angelo Sticchi Damiani, durante il convegno “Monza Brianza 2030: sviluppo e prospettive di un territorio che traina il Paese” al quale erano presenti appunto il Presidente di ACI, il Ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, l’Assessore Lombardo allo Sviluppo Economico Guido Guidesi, il Presidente di Apa Confartigianato Giovanni Barzaghi. “Preoccupano i tempi per l’ottenimento delle autorizzazioni – ha affermato Sticchi Damiani – Il momento è cruciale: senza i lavori nei sottopassi dell’autodromo nel 2023 il Gran Premio non si correrà a Monza. Dobbiamo fare approvare il progetto esecutivo e assegnare i lavori in modo da avviare i cantieri a ottobre e chiuderli a giugno del prossimo anno. Per ragioni di sicurezza è indispensabile separare il passaggio dei pedoni da quello delle auto, altrimenti il Gran Premio del 2023 non potrà essere disputato”.

Operativamente, per i lavori da eseguire “La pista – ha spiegato Sticchi Damiani – sarà tagliata in cinque punti e interamente ripavimentata: per noi sarà un sacrificio in quanto dovremo fermare tutte le attività per quasi un anno”.

Quello che preoccupa il Presidente di ACI non sono i tempi dei lavori, ma i tempi necessari ad ottenere le autorizzazioni dalle istituzioni coinvolte, compresi il Parco Valle del Lambro e la Sovrintendenza. E qui entra in gioco il ruolo del Governo, ed è il motivo per cui è stato sensibilizzato il Ministro Giorgetti, che non ha nascosto la volontà di dare pieno supporto a risolvere il problema: “Abbiamo raccolto tante sfide e accettiamo anche questa – ha affermato Giorgetti – il Governo proverà a replicare soluzioni applicate in altre situazioni di carattere eccezionale che hanno dimostrato di funzionare. Serve un intervento normativo e un impegno speciale da parte di tutti a velocizzare le risposte: le condizioni per farlo ci sono dato che i lavori nei sottopassi sono necessari per garantire la sicurezza e l’evacuazione degli spettatori”.

Perdere il Gran Premio del 2023, dopo gli ingenti investimenti di Regione Lombardia, sarebbe un disastro: gli interessi economici derivanti dall’organizzazione del Gran Premio di Formula 1 sono davvero notevoli, il week end di gara porta un indotto sull’economia locale di circa 150 milioni di Euro. E’ per questo che da ogni parte, tra i presenti durante il Convegno, si è manifestata l’intenzione di trovare in ogni modo una soluzione abbreviativa per l’iter di inizio delle opere.

Per realizzare il circuito, 100 anni fa, ci vollero solamente 100 giorni…

La palla ora passa alle istituzioni, alle quali è chiesto di accelerare lo spegnimento del semaforo rosso per i lavori e dare il via alla realizzazione delle opere più urgenti.


Fonte Foto: Autodromo di Monza

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Cristiano Mandelli
Cristiano Mandelli
Cristiano Mandelli nasce nel 1973 e già all’età di 5 anni comincia a frequentare l’ambiente dei motori, con il suo primo Gran Premio Lotteria nel 1978. La passione per i motori lo ha portato a metà degli anni novanta a collaborare con alcune testate locali prima, successivamente nazionali, come corrispondente dall’Autodromo di Monza. Ha collaborato anche con numerosi piloti e squadre come ufficio stampa. Tra i più conosciuti Stefano d’Aste nel Campionato Mondiale Turismo; Marco Mapelli in Formula Renault, Formula 3, Ferrari Challenge e GT; MV Agusta – GiMotorsport nel Campionato Mondiale Superstock e Campionato Italiano Superbike; Matteo Ghidini nel CEV – Moto 3 Junior World Cup; è stato Addetto Stampa e Comunicazione in Lotus Cup Italia

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO