x

x

Il progetto di costruzione dell'autostrada Pedemontana prevede significative modifiche alla viabilità del comune di Lesmo, influenzando sia il traffico stradale che quello ferroviario. Durante un incontro pubblico organizzato dal Gruppo No Pedemontana Lesmo-Camparada-Arcore, sono stati discussi i dettagli del progetto, attualmente in fase esecutiva e in attesa di approvazione finale.

Interruzione del servizio ferroviario e sostituzioni previste

Si prevede l'eliminazione di un passaggio a livello e la costruzione di un sottopasso, con conseguente innalzamento della ferrovia di circa 4 metri. Queste modifiche comporteranno una sospensione del servizio ferroviario tra Canonica e Buttafava per circa 9 mesi, durante i quali sarà fornito un servizio di autobus sostitutivo.

Dimensioni e prossimità del cantiere

Il cantiere, esteso su oltre 17.000 metri quadrati, sarà situato a 30 metri da un asilo e da abitazioni residenziali. Si prevede che l'autostrada Pedemontana attraverserà Lesmo per circa 3 km, di cui meno di un km in galleria. Sono state espresse preoccupazioni riguardo all'impatto ambientale, inclusi polvere, rumore e vibrazioni, che potrebbero interessare un'area fino a 500 metri di distanza dal cantiere.

Durata e operatività del cantiere

Lesmo

Il cantiere sarà attivo per circa 3 anni, con un'officina operativa per 16 ore al giorno e betoniere per 10 ore al giorno. Saranno installati pannelli fonoassorbenti per mitigare l'impatto acustico.

Preoccupazioni dei cittadini e monitoraggi ambientali

I residenti e il Comitato hanno espresso preoccupazioni per l'impatto del cantiere. A ottobre 2023 sono stati effettuati monitoraggi per valutare l'inquinamento acustico, e ulteriori monitoraggi sono previsti durante e dopo i lavori. I risultati dei monitoraggi di ottobre non sono stati ancora resi disponibili, suscitando interrogativi sulla gestione e la trasparenza del progetto.

LEGGI ALTRO

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi