x

x

Mirko Maric
Mirko Maric

In Croazia è tornato protagonista l’ex attaccante del Monza Mirko Marić che lo scorso 4 febbraio si era trasferito al Rijeka in prestito e dove, poche ore dopo il suo arrivo, aveva subito segnato al suo debutto con i biancocelesti. Però l'ex biancorosso, dopo questo exploit, sembrava essersi inceppato non trovando più la rete nelle successive sette presenze nelle quali è riuscito solamente a fornire un assist contro l'Osijek.

La rinascita di Maric


Sabato scorso, nel 28esimo turno del campionato croato, il Rijeka ha affrontato il Rudeš e Marić , dopo quattro presenze come titolare, ha iniziato la partita dalla panchina.
L’incontro si è messo subito sui binari giusti per il Rijeka che, dopo soli nove minuti, ha trovato la rete del vantaggio. Nella ripresa il tecnico Sopić ha cambiato due terzi del tridente offensivo inserendo due vecchie conoscenze del calcio italiano come l’ex biancorosso Marko Marić e l’ex Juventus, Genoa, Torino e Empoli Marko Pjaca. La mossa si è rivelata subito vincente infatti, dopo solo 60 secondi dal suo ingresso in campo, Marić è stato il più lesto di tutti insaccando dopo il palo colpito dal un compagno di squadra stroncando i sogni di rimonta degli avversari. La partita si è poi conclusa sul 3-0, risultato che avvicina sempre il Rijeka al titolo di campione di Croazia infatti i fiumani mantengono 5 punti di vantaggio sull’inseguitrice ovvero la Dinamo Zagabria.
Con otto giornate ancora di disputare Marić avrà altre chance per mettersi in evidenza per cercare di convincere la dirigenza del Monza a puntare ancora su di lui una volta scaduto il prestito.
 

L'avventura di Marić a Monza

Marić è nato a Mostar, in Bosnia Erzegovina, il 16 maggio 1995 ed è in possesso di un doppio passaporto bosniaco e croato che gli ha permesso di scegliere per quale nazionale giocare: nonostante le 18 presenze e i 4 gol segnati con le Nazionali giovanili della Bosnia Erzegovina, dal 2015 ha scelto di giocare con la Croazia, con la quale è sceso in campo sia con l’Under 21 che con la Nazionale maggiore. Dopo le giovanili nel Grude, sua città natale, nel 2009 è passato al Široki Brijeg club con cui esordirà nel calcio professionistico nel 2012. Marić dopo essersi messo in luce con squadra bosniaca, segnando 10 gol in 39 presenze, è stato ingaggiato da una delle squadre croate più importanti: la Dinamo Zagabria. Dinamo, che lo acquista nel 2014, lo girò subito in prestito alla NK Lokomotiva dove gioca con continuità finendo per segnare 17 gol in 73 presenze. Dopo averlo lasciato in prestito per quasi 3 anni, la Dinamo Zagabria lo cede al Videoton in Ungheria dove giocherà pochi mesi segnando solamente 2 gol in 16 presenze. Finita la sua breve avventura in Ungheria, Marić ritorna in Croazia grazie alla chiamata dell’Osijek. Con la maglia bianco-blu riprende a segnare con regolarità diventando anche, nella stagione 2019/20, capocannoniere della prima divisione croata con 20 gol in 35 presenze. Nell'agosto 2020 viene acquistato a titolo definitivo dal Monza per 4,5 milioni (più bonus) ed arrivò a bordo del Jet privato del Presidente Silvio Berlusconi. La sua prima stagione italiana non fu però molto fortunata: segnò il suo primo goal con la maglia biancorossa il 21 novembre nella partita contro il Pordenone per poi realizzare  il suo primo gol casalingo nel match contro L.R. Vicenza. 

Maric
Mirko Marić in azione col Monza

Al termine della stagione la società brianzola lo cede in prestito al Crotone dove ritrova il gol con maggiore continuità, realizzando anche una tripletta nel derby casalingo col Cosenza. Nell'estate del 2022 fa ritorno a Monza dove però, non rientrando più nei piani della società, inizialmente non viene inserito nella lista dei calciatori depositati in lega per la partecipazione alla Serie A per poi venir reinserito nella lista dei calciatori convocabili in sostituzione di Luca Marrone, chiudendo comunque la stagione senza presenze. In estate, dopo un buon precampionato, viene confermato debuttando da titolare in serie A alla prima partita di campionato, persa in trasferta 2-0 contro l'Inter. Ha giocato poi altri nove spezzoni di partita trovando anche la sua prima rete in massima serie, siglando il gol del definitivo pareggio contro il Cagliari prima di lasciare nuovamente il Monza per concludere la stagione in prestito al Rijeka.

Come vedere Monza una città da serie A ogni lunedì 

Monza una città da serie A”, la trasmissione prodotta da Monza-News e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi, tornerà come ogni settimana lunedì prossimo. La trasmissione andrà in diretta dalle ore 21 sul canale 110 in Lombardia sul digitale terrestre, in tutta Italia e in tutta Europa su Sky sul canale 890 e in streaming ovunque sui canali di Facebook di Monza-News, sul nostro canale Youtube, su Instagram, su Twitch e sui canali Linkedin del nostro direttore. A breve sarà comunicato l'elenco degli ospiti in studio.  

Come commentare i temi di Monza una città da serie A 

Ma come commentare i temi trattati durante la trasmissione di “Monza una città da serie A”? E' molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook di Monza-News o sul canale Youtube del nostro giornale e scrivere la propria opinione durante la trasmissione prodotta dal nostro sito e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi. Non è possibile, almeno per il momento, commentare la diretta su Instagram. Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected] 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi