x

x

Monza affronta l'assedio delle piogge

La città di Monza si trova ad affrontare una situazione di emergenza causata dal maltempo che ha portato all'esondazione del fiume Lambro. La giornata si annuncia difficile, con previsioni che indicano un ulteriore peggioramento del tempo. Le autorità stanno monitorando attentamente l'evolversi della situazione, pronte a intervenire per garantire la sicurezza dei cittadini. La Protezione Civile è al lavoro in città per sistemare gli argini.

Protezione Civile al lavoro

Pilotto: ‘In auto solo in caso di emergenza’ 

Il Sindaco di Monza Paolo Pilotto sta seguendo l'evolversi dell'emergenza partecipando ai lavori del COC - centro operativo comunale - allestito in sala Giunta. Il sindaco di Monza invita la cittadinanza a mettersi in viaggio in auto in queste ore solo in caso di necessità. 
Ogni decisione relativa alle attività scolastiche di domani e ai mercati cittadini del giovedì sarà presa nelle prossime ore in base alle condizioni del Lambro e agli sviluppi della situazione meteo.
Gli aggiornamenti saranno pubblicati costantemente online, anche a tarda ora, sul sito del Comune.

Ecco quali scuole chiuderanno nella giornata di domani.. 

Domani, 16 maggio, tutte le scuole saranno aperte tranne Umberto I, De Amicis, Confalonieri, Preziosine e Nido Centro. Chiuso invece il NEI. 
 

La risposta delle autorità locali

Lambro

Il Comune di Monza, in collaborazione con la Protezione Civile, ha intrapreso azioni preventive chiudendo progressivamente i ponti sul Lambro. Questa misura è stata adottata per prevenire ulteriori rischi in caso di un aumento del livello del fiume. Alcuni ponti rimangono aperti per assicurare la circolazione veicolare, ma la situazione è in costante evoluzione e richiede attenzione e prontezza di riflessi.

Una situazione complessa

Il Parco di Monza è stato chiuso per l’esondazione del fiume Lambro in più tratti. Tutti gli accessi, del polmone verde della città, sono interdetti tranne i ponti di viale Cavriga (dentro il parco, sulla direttrice Porta Monza-Villasanta). Aperto anche quello di via Monte Santo-Viale delle Industrie per garantire la circolazione (attraversamenti est-ovest). Lo ha divulgato il Comune di Monza. La protezione civile sta posizionando le barriere previste dal Piano di emergenza comunale nel centro città. La chiusura ha comportato l'evacuazione di bambini e personale scolastico da diverse istituzioni educative. Questa operazione ha richiesto un coordinamento significativo e ha messo in luce l'importanza della sicurezza dei più piccoli in situazioni di emergenza. Spenti i varchi della Zona a traffico limitato.

Misure di sicurezza per i residenti

Con l'attivazione del Centro Operativo Comunale (COC), i cittadini sono stati avvisati di prendere precauzioni per proteggere le proprie abitazioni, specialmente quelli che vivono nelle immediate vicinanze del fiume. La Protezione Civile ha trasferito le barriere NOAQ in via Aliprandi e sta monitorando le zone più a rischio, come via Borgazzi e viale Campania, dove il traffico è rallentato a causa degli allagamenti.

Un quadro di disagi

La situazione critica non si limita a Monza, ma si estende all'intera area della Brianza. Strade e autostrade sono state chiuse, e il traffico è stato deviato per evitare ulteriori pericoli. Questo ha creato notevoli disagi per i pendolari e per tutti coloro che necessitano di spostarsi per motivi urgenti.

Un appello alla cautela

Le autorità locali e la Protezione Civile esortano i cittadini a limitare gli spostamenti al minimo indispensabile. Si raccomanda di guidare con prudenza per evitare incidenti causati dall'acqua in strada. In questi momenti di difficoltà, è fondamentale che la comunità agisca con responsabilità e solidarietà.

Il post polemico del Consigliere Piffer

Ho i social invasi dalle vostre segnalazioni. 
Quando si cementifica ininterrottamente ogni angolo della città, non si tengono puliti i tombini e non si investe nella rete fognaria, questo è quello che succede.

Tranquilli, vi diranno che è colpa della pioggia “straordinaria” e che non si può far nulla, alcuni ci crederanno pure.

Buona giornata nel delirio monzese.

Aggiornamenti di Andrea Papaccio Napoletano e Sandro Coppola

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi