x

x

Il servizio di emergenza urgenza 118 di Monza potrà contare su un nuovo e potente mezzo di intervento per garantire un’assistenza sanitaria rapida e h24 secondo gli standard più avanzati del primo soccorso. 

Definito “elicottero con le ruote”, si tratta di un’automedica da 330 cavalli a quattro ruote motrici in grado di garantire le medesime prestazioni messe in atto sugli elicotteri del 118 grazie a una dotazione di apparecchiature salvavita di ultima generazione. Il compito della supercar sarà quello di portare soccorso e cure salvavita con la maggiore rapidità possibile giorno e notte anche dove i velivoli non possono atterrare, eventualità piuttosto frequente in un territorio molto urbanizzato come quello brianzolo. Il mezzo opererà dalla postazione 118 di AREU Lombardia (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza), situata nell'ospedale San Gerardo, pronto a intervenire in tutta la Brianza e anche oltre poiché il 118 non ha confini d’azione.

 A consegnare questa nuova importante risorsa ad AREU è Cancro Primo Aiuto, la onlus oggi ente del terzo settore Odv con sede a Monza che ha scelto questo progetto per mettere a valore la generosità delle aziende sostenitrici e in particolare in questo caso Lombarda Motori, curatrice della fase di realizzazione e allestimento di un innovativo automezzo di soccorso che di fatto non ha eguali in Italia. L’importanza della donazione ha portato Cancro Primo Aiuto ETS Odv, in collaborazione con il Comune di Monza, a scegliere la Villa Reale per la cerimonia di passaggio delle chiavi, che avrà luogo il 26 settembre alle 18:30, alla presenza di sindaci e figure istituzionali del territorio. 

L’elicottero con le ruote che CPA dona al 118 di Monza La nuova automedica che opererà nella sede AREU di Monza è un veicolo di ultima generazione, allestito su una vettura Volkswagen ID.5 GTX 4MOTION, con sistema di trazione integrale adoppio motore elettrico da 330Cv a zero emissioni. L’abitacolo open space del mezzo permette un allestimento funzionale sia per accogliere l’equipaggio operativo a bordo sia per trasportare tutta la strumentazione medica necessaria all’attività operativa comprensiva di set per infusioni, farmaci per analgesia e induzione di anestesia, farmaci per gestione quadri clinici a rischio vita (infarto, ictus, crisi convulsiva, stati di shock, aritmie…), presidi per ventilazione e gestione avanzata vie aeree, monitor, defibrillatore e massaggiatore automatico esterno, ecografo e ventilatore polmonare, presidi di immobilizzazione per paziente traumatizzato, kit ustioni, kit parto, kit maxi emergenze. 

Il mezzo è inoltre equipaggiato con un sanificatore portatile iJen® MOVING BOX 220 che utilizza la luce UVC persanificare sia le superfici che l'aria all'interno del veicolo. Questo contribuisce a mantenere l'ambiente di lavoro pulito e sicuro per il personale medico. L’equipaggio della nuova automedica, come per gli altri veicoli e gli elicotteri del 118, sarà composto da un medico (preferibilmente con specialità in anestesia e rianimazione e/o in medicina d'emergenza urgenza), un infermiere, proveniente da Area Critica, e un autista soccorritore. 

Cancro Primo Aiuto ETS Odv E: [email protected] T: 039 4989041 / 349 70212

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi