x

x

Terza trasferta stagionale in Serie A e terzo appuntamento esterno di prestigio per il Monza. Sabato (ore 20.45), i bagaj di Raffaele Palladino, dopo il pari interno con il Lecce, saranno di scena all’Olimpico per sfidare la Lazio di Maurizio Sarri, reduce dall’incredibile pareggio in Champions League contro l’Atlético Madrid, maturato all’ultima azione con la clamorosa rete dell’estremo difensore Provedel, e compagine sicuramente bisognosa e affamata di punti dopo i soli 3 collezionati in 4 gare disputate in questa stagione di massima serie.

Nonostante l’assidua presenza dei laziali due volte scudettati in massima serie, la sfida tra biancocelesti e biancorossi non è affatto inedita. Tra Serie A, Serie B e Coppa Italia, i precedenti sono 10 e vedono i padroni di casa in netto vantaggio con 6 successi. 3 i pareggi (uno a reti bianche quello nel 1962), mentre il Monza ha trovato la vittoria all’Olimpico solo in un’occasione, di misura, e precisamente il 27 aprile 1986. 

È un personaggio, in particolare, ad aprire e chiudere la storia di questo match: il compianto “Barone” Paolo Carosi, ex centrocampista biancoceleste e, successivamente, tecnico dei brianzoli. Il 22 ottobre 1961 fu proprio lui a siglare il definitivo e pesante 4-0 della Lazio nel primo confronto tra i due club e, sempre lui, quasi 25 anni più tardi, a guidare dalla panchina il Monza verso il primo e storico successo a Roma. In quella già citata occasione dell’aprile 1986, due furono i grandi protagonisti biancorossi: il portiere Davide Pinato, che si distese alla sua sinistra per respingere sullo 0-0 il calcio di rigore del capocannoniere Garlini, e Roberto Antonelli, abile a siglare la rete della vittoria concludendo di sinistro sul filo del fuorigioco. “Dustin”, così soprannominato per la somiglianza con il più celebre attore americano Dustin Hoffman, non solo regalava i due punti ai brianzoli ma sembrava avvicinare la Lazio a una clamorosa partecipazione in Serie C poi, fortunatamente per la gloriosa storia biancoceleste, evitata. A retrocedere sarebbe stato, invece, proprio il Monza del subentrato Carosi. 

La storia della sfida era iniziata, dunque, negli anni ‘60: nel ‘68 fu 3-0 con risultato completato dal centro di Dolso, poi in prestito al Monza proprio dalla Lazio. Dopo l’1-1 della stagione successiva con vantaggio del temibile Governato (in rete contro i brianzoli in 3 occasioni diverse) e pari biancorosso di Dehò, i laziali sarebbero tornati alla vittoria nel 1971. All’Olimpico fu 2-0 con un Giorgio Chinaglia particolarmente ispirato; stava nascendo la grande, vincente e allo stesso tempo maledetta Lazio di Tommaso Maestrelli. 

Con la Lazio ricatapultata in A, il confronto sarebbe tornato ad essere realtà in Coppa Italia nel ‘77, quando il Monza fu nuovamente piegato 2-1 dopo una sfortunata autorete di Anquiletti. Il momentaneo pareggio era stato siglato da Cantarutti, ceduto proprio ai biancocelesti per l’annata successiva. Il celebre, cupo e mai realmente chiarito Totonero in cui la Lazio fu direttamente coinvolta, avrebbe, però, ricondannato il club capitolino a qualche e stagione cadetta dove ritrovò i brianzoli. Nel 1981 sarebbe stato 2-0 con reti di Viola e Citterio (nativo di Giussano ed ex Seregno), mentre due stagioni più tardi Bruno Giordano avrebbe pareggiato il vantaggio biancorosso firmato Mitri.

Dopo l’unica affermazione brianzola, il match non si è disputato per quasi 37 anni, ovvero fino a quando il Monza non ha centrato la prima e storica promozione in Serie A. Il 10 novembre 2022, il primo confronto in massima serie sorrideva ancora ai favoriti padroni di casa: 1-0 il risultato per gli uomini di Sarri con rete al 69’ del giovanissimo argentino Luka Romero, oggi al Milan, che non solo realizzava da pochi passi il suo primo centro in A ma diventava anche il primo giocatore nato nel 2004 a segnare un gol nella storia del campionato. Da segnalare in quest’ultima occasione anche un gol annullato al Monza nella prima frazione di gioco; Petagna veniva sorpresa in offside dopo aver illuso i tifosi brianzoli con un pregevole e vincente colpo di tacco su servizio rasoterra di Colpani.

La trasferta di domani sarà particolarmente insidiosa, ma l’Olimpico resta il teatro ideale in cui provare a riscrivere la storia.

Questo il resoconto delle sfide disputatesi all’Olimpico: 

Serie B 1961-1962: Lazio-Monza 4-0 (Pinti, Governato, Morrone, Carosi) 

Serie B 1962-1963: Lazio-Monza 0-0 

Serie B 1967-1968: Lazio-Monza 3-0 (Governato, Fava, Dolso) 

Serie B 1968-1969: Lazio-Monza 1-1 (Governato, Dehò) 

Serie B 1971-1972: Lazio-Monza 2-0 (Massa, Chinaglia) 

Coppa Italia 1977-1978: Lazio-Monza 2-1 (Agostinelli- Cantarutti- Anquiletti aut.) 

Serie B 1980-1981: Lazio-Monza 2-0 (Viola, Citterio) 

Serie B 1982-1983: Lazio-Monza 1-1 (Mitri, Giordano) 

Serie B 1985-1986: Lazio-Monza 0-1 (Antonelli) 

Serie A 2022-2023: Lazio-Monza 1-0 (Romero)

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi