x

x



La sosta per le nazionali è ormai alle spalle. Il Monza di mister Raffaele Palladino è ora ansioso di riprendere il proprio cammino in Serie A esattamente da dove ci si era fermati, dall’attuale ottima settima posizione in classifica e portando un bagaglio riempito dalle ultime due vittorie consecutive e da una striscia positiva di 5 risultati. L’avversario da affrontare in trasferta sarà prestigioso nonostante protagonista di un avvio di stagione tormentato e a oggi in ripresa: trattasi della Roma guidata dal mai banale José Mourinho, ora a -1 dai brianzoli. Domenica 22 ottobre sarà, dunque, scontro diretto allo Stadio Olimpico nel lunch match del nono turno (squadre in campo alle 12.30) e anche un’occasione “storica” per i biancorossi, mai vittoriosi e mai in gol nei due precedenti contro la Roma nella capitale.

Data l’assidua presenza in A dei giallorossi, nobile del nostro calcio, i tabellini indicano infatti solamente due confronti, ambedue favorevoli ai padroni di casa e solo uno giocatosi all’Olimpico. Il primo si disputò più di 71 anni fa in Serie B, precisamente il 27 aprile 1952. Allo Stadio Torino (ex stadio Nazionale ampliato per i Mondiali casalinghi del 1934, poi demolito per lasciare spazio al Flaminio) i giallorossi allenati da Gipo Viani, già lanciati verso un ritorno in massima serie poi chiaramente conquistato, superavano per 1-0 e non senza qualche difficoltà i brianzoli ben guidati dal ‘Dottor Sottile’ Annibale Frossi, ex stella dell’Inter. L’unica firma sul match fu quella di Carlo Galli, abile a superare di precisione l’estremo difensore Giorcelli al 19’. Se la Roma, in quel frangente clamorosamente in cadetteria per la prima e unica volta nella sua storia, ritrovò agilmente il massimo campionato, il buon Monza visto nella capitale si stava giocando una salvezza poi raggiunta grazie a un ottimo cammino proprio nelle successive e ultime 7 partite post Roma, con 4 vittorie e 3 pareggi decisivi per mantenere la categoria. 

Il secondo confronto è, infine, ben più recente e, per ovvie ragioni, unico precedente di massima serie. Il 30 agosto 2022, il Monza di Giovanni Stroppa, tecnico della storica prima promozione in A ma di lì a poco esonerato, non aveva ancora preso le misure con la Serie A e la sconfitta di Roma per 3-0 portava a 4 le sconfitte in altrettanti incontri dall’inizio della stagione. Grande protagonista di quella serata il nuovo, atteso e decisamente talentuoso acquisto dei giallorossi Paulo Dybala, autore dei suoi primi due gol con la nuova maglia e con i quali raggiungeva i 100 centri nel campionato italiano. Già al 18’ l’argentino metteva in chiaro le cose con una prodezza: partito dalla metà del campo resisteva alla carica dei biancorossi e si involava verso la porta per poi concludere con un violento e preciso sinistro a incrociare dal limite dell’area. Alla mezz’ora della prima frazione di gioco il raddoppio: Di Gregorio respingeva la conclusione ravvicinata di Abraham ma nulla poteva sul tap-in in scivolata ancora del 21 della Roma, più veloce della difesa brianzola a lanciarsi sul pallone. All’ora di gioco Ibañez avrebbe calato il definitivo tris con una classica incornata da calcio d’angolo. Fortunatamente, il Monza si sarebbe ripreso con l'avvento di Palladino, centrando serenamente la salvezza e permettendosi per un momento di sognare l'Europa alla prima e memorabile stagione di massima serie.

Domenica all’Olimpico si dovrà provare a ribaltare la storia del match. 

Questi i tabellini dei due precedenti disputatosi a Roma: 

Serie B 1951-1952: 27 aprile, Roma-Monza 1-0 (Galli 19’)

Serie A 2022-2023: 30 agosto, Roma-Monza 3-0 (Dybala 18’, 32’ - Ibañez 61’)

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi