x

x

Monza. Si è chiusa una grandissima stagione, la prima stagione del Monza in Serie A. Una stagione lunga, coinvolgente emozionante, spezzata dal Mondiale giocato d’inverno, che fatto si che si giocassero due campionati diversi. Uno di inizio stagione dove il Monza ha sofferto l’impatto con la massima serie e ne ha fatto le spese come spesso accade nel calcio il mister Giovanni Stroppa, a cui saremo sempre riconoscenti per quanto fatto. Al suo posto è arrivato il giovane Palladino alla prima esperienza in prima squadra e tutto è cambiato, la squadra ha cambiato ritmo facendo, soprattutto nella seconda parte, un campionato da prime posizioni.

Una gioia immensa, ogni domenica è stata una festa per tutti. In casa finalmente si è visto lo stadio gremito e colorato e fuori casa gli ultras si sono sempre fatti rispettare e conoscere, grazie al grande tifo che non si ferma mai anche quando la partita è finita e al gran lavoro fatto per la creazione delle coreografie che dura giorni e settimane. Grazie a tutto ciò sono tornati tanti bambini, famiglie intere entusiaste e su questo c’è ancora molto lavoro da fare per continuare a riempire gli stadi, mostrando coi fatti che lo stadio è un ambiente sicuro per tutti e qui tutti devono dare una mano, nessuno escluso. Solo facendo così, partendo dai giovani, si può creare un vero tifo che si indentifichi nei colori biancorossi, come successe 35 anni fa con la mia generazione che ancora oggi è presente in prima linea.

I Monza Club si stanno ingrandendo e stanno diventando punti di riferimento importanti per chi va allo stadio ma anche per chi non ci va e segue le partite nelle loro sedi. Ci tengo a segnalare il Monza Club Alta Brianza, che quando nacque mi colpì molto per la inaugurazione e la grande organizzazione allo stesso tempo e allo stesso tempo mi lasciò perplesso perché pensavo fosse una trovata temporanea a cavallo della promozione e della campagna elettorale. Invece mi sbagliavo di grosso, hanno dimostrato un’umiltà e un senso di appartenenza molto forte organizzandosi e partecipando a tantissime trasferte con un buon numero di partecipanti, facendo estrema concorrenza a Monza Club più anziani come gli Amici del Monza e San Fruttuoso. Veramente un applauso a Silvano Silva il presidente e ai tutti i vari presidente e membri dei consigli direttivi di tutti club per l’impegno e il tempo dedicato.

Un applauso a tutti quelli che sono andati allo stadio, vecchi e nuovi, e la speranza e che con il prossimo hanno i tifosi rinnovino, diano continuità e si crei uno zoccolo duro, come quello rappresentato dai ragazzi che, come me, hanno iniziato negli anni '80 o molto prima. E ancora oggi sono sugli spalti, a prescindere dalla categoria, a prescindere da chi è a capo della società. Il Monza si tifa e basta.

Gabriele Passoni

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi