x

x


Seconda trasferta stagionale e secondo derby lombardo per il Monza. Sabato 2 settembre (ore 20.45) i biancorossi di Raffaele Palladino, reduci dal convincente 2-0 sull’Empoli, saranno di scena al Gewiss Stadium di Bergamo per sfidare, in occasione della seconda giornata di Serie A, l’Atalanta sempre guidata da Gian Piero Gasperini e già con il coltello tra i denti dopo l’inatteso ko di Frosinone. Un incontro già, dunque, degno di attenzione, che si disputerà a calciomercato concluso, e tra due club appaiati a quota 3 punti in classifica.

Questo derby aggiornerà un tabellino precedenti lungo ben 109 anni. Tanto è passato dal primo incrocio bergamasco tra le due compagini: al vecchio campo di via Maglio del Lotto, il 15 novembre 1914 il Monza stendeva la Dea con un netto 0-3 in una gara valevole per il campionato di Promozione Lombarda. Dei marcatori di quel giorno non abbiamo, però, traccia.

Le due squadre, da quel frangente, si sarebbero incrociate in altre 16 occasioni, con la maggior parte dei precedenti favorevoli ai padroni di casa: 9, infatti, i successi nerazzurri contro i 3 biancorossi. 5, invece, i pareggi (ben 4 di questi a reti inviolate). 

L’Atalanta non perse tempo dopo il pesante 0-3 del ‘14: tra il 1922 e il 1926 avrebbe centrato 3 successi interni nell'allora Seconda Divisione. Su tutti spicca il pokerissimo del 16 maggio ‘26. Dagli anni ’30 la Dea avrebbe, inoltre, conosciuto la Serie A in pianta stabile, diventando ben presto una provinciale di lusso. 

La sfida, nonostante la vicinanza geografica tra le due città, sarebbe tornata d’attualità solo alla fine degli anni ‘50 in cadetteria. Il 3 maggio 1959 sarebbe stato 1-1 al Comunale di Bergamo, con l’Atalanta promossa in massima serie al termine del campionato. Nell’incontro successivo, datato 4 gennaio 1970, il Monza avrebbe centrato una grande vittoria con la marcatura unica di Prato. Stesso risultato casalingo nel 1976, con i bergamaschi nuovamente in A a fine torneo.

Accesi sarebbero stati i match della prima metà degli anni ‘80: 3-1 per la Dea nel 1980 e, soprattutto, 0-2 per il Monza di Lamberto Giorgis il 14 dicembre dello stesso anno. In gol per i brianzoli i due ragazzini “terribili” Massaro e Monelli. Triste, però, sarebbe stato l’epilogo di fine stagione: Monza e Atalanta retrocessero a braccetto in Serie C1; per i bergamaschi sarebbe stata la prima e ultima volta nella loro gloriosa storia. Nel successivo e insolito campionato di C le due compagini avrebbero impattato 0-0 a Bergamo. La Dea avrebbe trionfato in quel campionato, con il Monza di Franco Fontana classificatosi secondo e, dunque, sempre promosso in serie cadetta.

Dopo il 3-0 locale del 1984, il match si sarebbe disputato ancora in Serie B e all’Atleti Azzurri d’Italia solo sul finire degli anni ‘90. Nel 1998 fu 2-0 con doppietta di Caccia ai danni del Monza di Pierluigi Frosio, ex allenatore proprio dei bergamaschi.

Il match disputatosi il 26 marzo 2000 rimase, invece, l’ultimo confronto a Bergamo fino alla scorsa stagione. 3-1 il risultato in quell’occasione per i locali guidati da Giovanni Vavassori, ancora in A a fine stagione come da tradizione e in grado quel giorno di chiudere la pratica già nella prima frazione: gran destro all’incrocio di Doni per il gol d'apertura, raddoppio di Damiano Zenoni con un preciso piattone destro e dolce pallonetto del solito Caccia su Gillet in uscita. Di Alessandro Ambrosi, anche lui abile a concludere in lob, il punto della bandiera.

Infine, l’ultimo e recentissimo incrocio coincide, chiaramente, con l’unico precedente di massima serie. Solo 3 mesi fa, più precisamente in occasione dell’ultima giornata del 4 giugno scorso, l’Atalanta superava i brianzoli con un pirotecnico 5-2 che la qualificava all’Europa League. MVP del match Koopmeiners, autore di una tripletta impreziosita da un eurogol da 40 metri. Di rara bellezza anche la rete biancorossa siglata dall’ex Colpani, cresciuto nel vivaio bergamasco, che non esultava dopo essere andato a segno con un gran sinistro da fuori spentosi sotto all’incrocio dei pali (proprio come contro l’Empoli sabato scorso, ndr). Grande ma ininfluente gol dell’ex anche per Petagna, in rete dopo il centro di Højlund e prima di quello di Muriel a chiudere definitivamente una partita certamente divertente per il pubblico di casa.

Questo derby sarà anche iniziato nel lontanissimo 1914, agli albori del primo conflitto mondiale, ma il suo film di “Serie A” è ancora tutto da girare.

Questo il resoconto delle sfide disputatesi a Bergamo:

Promozione Lombarda 1914-1915: Atalanta-Monza 0-3

Seconda Divisione 1922-1923: Atalanta-Monza 1-0 (Fenili)

Seconda Divisione 1923-1924: Atalanta-Monza 2-0 (Lanfranconi, Leidi)

Seconda Divisione 1924-1925: Atalanta-Monza 0-0

Seconda Divisione 1925-1926: Atalanta-Monza 5-0 (Cornolti II, Hauser, Cornolti III, Lukács, Maffezzoli)

Serie B 1958-1959: Atalanta-Monza 1-1 (Maestri, Longoni)

Serie B 1969-1970: Atalanta-Monza 0-1 (Prato)

Serie B 1970-1971: Atalanta-Monza 0-0

Serie B 1976-1977: Atalanta-Monza 1-0 (Festa)

Serie B 1979-1980: Atalanta-Monza 3-1 (Scala x2- Monelli-Garritano)

Serie B 1980-1981: Atalanta-Monza 0-2 (Massaro, Monelli)

Serie C1 1981-1982: Atalanta-Monza 0-0

Serie B 1982-1983: Atalanta-Monza 0-0

Serie B 1983-1984: Atalanta-Monza 3-0 (Magrin x2, Pacione)

Serie B 1998-1999: Atalanta-Monza 2-0 (Caccia x2)

Serie B 1999-2000: Atalanta-Monza 3-1 (Doni, Zenoni, Caccia- Ambrosi)

Serie A 2022-2023: Atalanta-Monza 5-2 (Koopmeiners x3- Colpani- Højlund- Petagna- Muriel)

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi