x

x

Milano è una città bellissima, ricca di storia, cultura e innovazione. Ma è anche una città soffocata dall'inquinamento atmosferico, che mette a rischio la salute dei suoi abitanti e l'equilibrio del clima. In questo articolo, cercherò di spiegare le cause e le conseguenze di questo fenomeno, e cosa possiamo fare per contrastarlo. 

Le cause dell'inquinamento atmosferico a Milano

L'inquinamento atmosferico è causato da diverse sostanze che vengono emesse nell'aria da varie fonti, e che hanno effetti nocivi sulla salute e sull'ambiente. Tra queste sostanze, le più pericolose sono le polveri sottili, chiamate PM2.5 e PM10, che sono particelle microscopiche di origine naturale o antropica, che possono penetrare nei polmoni e nel sangue, causando problemi respiratori, cardiovascolari e oncologici.

A Milano, le principali fonti di polveri sottili sono i processi di combustione legati al traffico veicolare, al riscaldamento domestico e alle attività industriali. Queste fonti sono amplificate dalle condizioni climatiche e geografiche della Pianura Padana, che favoriscono la formazione di uno strato di aria stagnante sopra la città, che impedisce la dispersione degli inquinanti. Inoltre, le temperature sopra la media e le scarse precipitazioni degli ultimi mesi hanno aggravato la situazione, rendendo l'aria di Milano irrespirabile.

Le conseguenze dell'inquinamento atmosferico a Milano

Inquinamento

L'inquinamento atmosferico a Milano non è solo un problema locale, ma anche globale. Infatti, le polveri sottili contribuiscono al riscaldamento globale, in quanto assorbono e riflettono la radiazione solare, alterando il bilancio energetico della Terra. Inoltre, le polveri sottili possono trasportare altre sostanze inquinanti, come l'ozono, che è un gas tossico che si forma per reazione tra ossidi di azoto e composti organici volatili, emessi da varie fonti. L'ozono è particolarmente dannoso per le piante, in quanto riduce la loro capacità di fotosintesi e di assorbire l'anidride carbonica, che è il principale gas serra.

Ma la conseguenza più grave dell'inquinamento atmosferico a Milano è quella sulla salute umana. Secondo i dati forniti dal sito svizzero IQAir, l'aria di Milano è stata classificata come la terza peggiore al mondo, dopo quelle di Dacca e Lahore. La qualità dell'aria di Milano è stata categorizzata come "non salutare", in quanto la concentrazione di PM2.5 a Milano è 29.7 volte il valore guida annuale della qualità dell'aria indicato dall'Oms. Questo significa che respirare l'aria di Milano equivale a fumare più di un pacchetto di sigarette al giorno, con tutti i rischi che ne derivano.

LEGGI ALTRO

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi