x

x

Le pagelle di Monza - Atalanta 0-2: buon esordio di Rovella, Caprari sprecone, Pessina messo sotto scacco

Scritto da Antonio Sorrentino  | 
Di seguito le pagelle di Monza - Atalanta a cura di Stefano Spinelli Di Gregorio 6,5: preferito ancora a Cragno, che diversi media davano titolare, nel primo tempo para facile un tiro di Ederson, nella ripresa il lavoro aumenta. ma lui c’è sui tiri di Hojlund, Lookman e Koopmeiners. Poi, come accaduto spesso nelle gare precedenti, nulla può sui gol di Hojlund e Lookman, che segnano dall’area piccola. Marlon 6: Lookman è un brutto cliente, lui cerca di limitarlo e di non lasciarlo partire senza forzare l’anticipo. Nella ripresa l’anglo - nigeriano aumenta però i giri e diventa imprendibile. Pablo Marì 5,5: sicuro al centro della difesa, limita bene Hojlund fino al 12’ della ripresa, quando non legge un cross di Lookman e il danesino alle sue spalle infila Di Gregorio. Caldirola 6: per un’ora è il migliore dei tre centrali difensivi. Spazza l’area senza fronzoli sui cross dell’Atalanta e dalla sua parte fanno fatica sia Ederson che Malinovskyi. Forse poteva stringere su Hojlund in occasione del primo gol (dall' 86’ Izzo s.v.). Birindelli 5,5: spesso alto sulla fascia, costringe Zappacosta a stare dietro per difendere. Va in difficoltà nella ripresa quando entra Soppy e dalla sua parte arriva il cross di Lookman per il primo gol atalantino (dal 75’ Molina s.v.). Pessina 5: gioca mezzala destra, ma si trova contro De Roon che lo conosce e lo marca a uomo a tutto campo. Gasp indovina la mossa vincete, così l’azzurro combina veramente poco. Rovella 6,5: nella prima da titolare, l’ex centrocampista della Juventus gioca facile a due tocchi e con Sensi nel primo tempo fa girare la squadra. Poi piano piano esce dal match quando cresce l’Atalanta. Sensi 6: la qualità c’è e si vede. Si fa sempre dare palla, apre per gli esterni e all’alba del match costringe Musso a volare per deviare in corner una sua sassata (dal 75’ Colpani 6 entra bene in campo contro la sua ex e va anche al tiro dopo un buon assolo) Carlos Augusto 6: anche lui parte bene sulla sinistra, spingendo molto sulla fascia e tenendo basso Hateboer. Poi, come i suoi compagni, nella ripresa sparisce dal match. Caprari 5: spara addosso a Musso la prima palla-gol dopo 24", cerca di farsi vedere, ma perde troppi palloni e non riesce a puntare l’uomo. E’ il primo che Stroppa sostituisce (dal 69' Petagna 5,5 non tocca praticamente palla, ma era oggettivamente difficile entrare così sullo 0-2). Mota Carvalho 6: scippa subito un pallone sull’esterno ad Hateboer, ma poi deve fare il centravanti boa e fatica a ritrovarsi nelle vesti di Petagna. Calcia in porta solo da fuori (dall’86' Gytkjaer s.v.). All. Stroppa 5,5: la squadra approccia benissimo la partita, ma non riesce a sbloccarla con le palle-gol iniziali. Poi l’Atalanta cresce, Gasp azzecca i cambi (come Soppy) e i nerazzurri la chiudono in 8'. Monza ancora a zero punti dopo 5 partite, con solo 2 gol segnati e ben 13 incassati. Arbitro Sig. Sacchi 6: dirige senza problemi una gara tranquilla, solo due gli ammoniti. Il suo assistente segnala il fuorigioco sul primo gol di Hojlund, ma poi il Var lo corregge. ATALANTA Musso 6,5, Hateboer 5,5, Toloi 6, Demiral 6,5, Zappacosta 5,5 (dal 46' Soppy 7), De Roon 6,5, Koopmeiners 6, Malinovskyi 5 (dal 71’ Scalvini 6), Ederson 6,5 (dal 75’ Maehle s.v.), Lookman 7,5 (dall’88' Boga s.v.), Hojlund 7 (dal 71’ Pasalic 6). All. Gasperini 6. FOTO MARCO BRIOSCHI