x

x

foto US Cremonese Facebook
foto US Cremonese Facebook

La Cremonese si sta dimostrando sempre più una squadra dell’ultimo minuto, specialmente in Coppa Italia. Ci sono infatti voluti infatti i supplementari, come già successo contro il Crotone, alla squadra di mister Stroppa per avanzare nel tabellone regalandosi così una sfida all'Olimpico contro la Roma. 

Nel 2-1 rifilato al Cittadella nei sedicesimi di finale nel match dello Zini sono scesi in campo ben quattro ex biancorossi di cui uno tra i padroni di casa; tra i grigiorossi esordio stagionale per Alessandro Tuia che si è trovato ad fronteggiare più difficoltà del previsto contro un Cittadella arrembante nei 45' iniziali, nelle cui fila ha offerto una buona prestazione per l'ex terzino del Monza Lorenzo Carissoni, dai cui piedi è partita l'azione del momentaneo pareggio di Alessio Vita che, mostrando grande lucidità, ha sfruttato un errore della retroguardia facendo esultare i 56 tifosi presenti nel settore ospiti. Infine Stefano Negro che, alla sua seconda presenza col Cittadella, è apparso sicuro in difesa e pericoloso in area avversaria, creando due buone occasioni da gol in avvio di partita. 

Giovanni Stroppa è intervenuto poi in conferenza stampa, queste le sue parole, riprese da cuoregrigiorosso.com: "La partita di oggi era praticamente già chiusa, ma il calcio è anche questo e a volte si fa fatica anche in superiorità numerica. Sono contento perché la squadra ha creato tantissime occasioni da gol: finalmente abbiamo vinto una partita a Cremona, ma è un peccato aver giocato mezz'ora in più perché visto come erano andate le cose si poteva risparmiare qualche minuto. Cambio tra primo e secondo tempo? Nel calcio ci vorrebbe un time-out: siamo partiti con poca personalità ed intraprendenza nelle giocate individuali, mi dispiace perché potevamo iniziare con un piglio diverso, ma nella ripresa la squadra mi è piaciuta".

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi