x

x

La presentazione della 22^

Il turno si snoda su quattro giorni, con la prima gara in programma alla Domus Arena: il Cagliari, che ha sprecato una ghiotta chance allo Stirpe, prova a fare la voce grossa con un Torino che in sei trasferte non ha trovato la via della rete e che solo una volta ha timbrato oltre l'unità.

Lotta Scudetto tra Franchi e Stadium prima dello scontro diretto

Tanto inatteso quanto meritato per abnegazione e collettivo il primo posto della Juventus, che con Sassuolo e Lecce ha dato prova di forza, andando oltre il successo di misura grazie alla ritrovata vena di Vlahovic: sulla strada dei bianconeri c'è l'Empoli, che ha regolato il Monza con uno Zurkowski sfavillante e che ha nel suo carniere esterno i prestigiosi scalpi di Fiorentina e Napoli. 

Il Papu Gomez esordì con il Sassuolo

L'Inter reduce dalla trasferta vittoriosa in Arabia Saudita dal canto suo incrocia un'altra rappresentante della Toscana, la Fiorentina che ha fermato la sua corsa in semifinale e che la prima della classe virtuale mise al muro casalingo con un netto poker. I viola albergano in zona Champions nonostante un numero rilevante (sei) di sconfitte e una difesa tutt'altro che imperforabile, bucata più di una volta a gara: nei paraggi Lazio e Milan ricevono tra le mura amiche Napoli e Bologna, consapevoli di un ottimo stato di forma (quattro vittorie di fila a testa) e di un passo altalenante di partenopei e felsinei. 

Al Bentegodi in palio più di tre punti

Il match più interessante in ottica salvezza è quello in riva all'Adige, dove i gialloblu hanno steso Cagliari, Empoli e Roma: il Verona può accorciare sul Frosinone, che potrebbe aver finalmente svoltato con la rimonta effettuata su Ranieri, e impaurire il drappello composto da Lecce, Sassuolo, Cagliari e Udinese, sodalizi che separano al momento scaligeri e ciociari.  

Genoa, Monza e Atalanta (liguri e orobici sono nel loro migliore momento, a differenza dei brianzoli che hanno pescato sul mercato per ritrovare entusiasmo e brillantezza in attacco) possono centrare i tre punti, che varrebbero rispettivamente la quarta (a rossoblu e biancorossi) e l'ottava gioia casalinga. Completa il quadro l'incrocio tra Walter Sabatini e la sua Roma: De Rossi medita l'assalto all'Europa che conta, ma Pippo Inzaghi è certo di poter mantenere la categoria al timone della Bersagliera, per quanto le 42 marcature incassate siano zavorra in grassetto per una squadra che nel finale di mercato cercherà di rifondarsi con qualche nome di grido e pennellata naif del dirigente umbro.

Le partite della 22^

Venerdì 26

Cagliari – Torino (20,45)

Sabato 27

Atalanta – Udinese (15,00)

Juventus – Empoli (18,00)

Milan – Bologna (20,45)

Domenica 28

Genoa – Lecce (12,30)

Monza - Sassuolo (15,00)

Verona – Frosinone (15,00)

Lazio – Napoli (18,00)

Fiorentina – Inter (20,45)

Lunedì 29

Salernitana – Roma (20,45)

Classifica

Juventus 52; Inter 51; Milan 45; Fiorentina 34; Atalanta e Lazio 33; Bologna e Roma 32; Napoli 31; Torino 28; Genoa e Monza 25; Frosinone 22; Lecce 21; Sassuolo 19; Cagliari e Udinese 18; Verona 17; Empoli 16; Salernitana 12

Atalanta, Bologna, Fiorentina, Inter, Lazio, Napoli, Sassuolo e Torino una gara in meno

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi