x

x

Tramite l’avvio di questo nuovo progetto, Schindler dà continuità a uno dei suoi obiettivi prioritari: supportare l’orientamento e la formazione dei giovani affinché possano intraprendere una delle professioni più richieste dal mercato, garantendosi un futuro economicamente stabile e ricco di soddisfazioni. 

Un dovere, quello di ridurre il divario tra il mondo della scuola e della formazione da un lato e le richieste effettive del mercato del lavoro dall’altro, che Schindler condivide con gli altri partner del progetto: Gi Group per la parte di talent attraction, employer branding, ricerca e selezione e nel ruolo di raccordo tra i player dell’iniziativa, e Fondazione Mobilita ITS Academy di Milano per la formazione. Assolombarda – da sempre impegnata attivamente su questi temi – ha dato il proprio patrocinio a “Schindler School”

Fino a pochi anni fa, quello del tecnico manutentore di ascensori era un mestiere tramandato di padre in figlio, mentre oggi — vista anche la rapida trasformazione digitale del settore — prevede un iter di studi approfondito e specifico. Inoltre, questa professione tipicamente svolta da uomini ora può essere intrapresa senza alcuna criticità anche da donne, in quanto la componente fisica ha ceduto il passo alla digitalizzazione. Proprio in questo senso Schindler è stata pioniera grazie al recente inserimento in azienda delle prime due ragazze tecniche di manutenzione di ascensori. È dunque in tale contesto che il 23 ottobre Schindler ha avviato “Schindler School”, un percorso della durata di circa 9 mesi che prevede 800 ore di formazione, di cui circa il 40% in laboratorio presso il Training Center Schindler a Concorezzo (MB) e il laboratorio di Fondazione Mobilita ITS Academy a Milano – situato all’interno del Gi Group Training Hub –, cui seguiranno 830 ore di lavoro in affiancamento a tecnici specializzati Schindler. Il corso “Schindler School” è stato pensato per essere inserito, grazie al contributo progettuale e formativo di Fondazione Mobilita ITS Academy, all’interno dei percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) finanziati da Regione Lombardia, per favorire appunto l’incontro tra aziende e giovani. Schindler S.p.A.

L’iniziativa è indirizzata a diplomati (o studenti che abbiano concluso il quarto anno di istituto superiore), under 25, residenti o domiciliati in Lombardia ed è volta alla formazione di tecnici ascensoristi. Tra le competenze trasferite vi sono: fondamenti di elettrotecnica, meccatronica, oleodinamica, tecnologia, qualità e sicurezza, attività di montaggio, installazione e messa in servizio degli impianti, attività di manutenzione programmata o straordinaria di impianti complessi, ricerca ed analisi guasti. Il corso prevede contestualmente al suo inizio l’assunzione dei partecipanti tramite un contratto di apprendistato di primo livello, finalizzato al raggiungimento del titolo di studio. 

Al superamento dell’esame finale, verrà rilasciato un certificato di specializzazione tecnica superiore di livello IV EQF e a quel punto i giovani più meritevoli saranno inseriti a tutti gli effetti nell’organizzazione Schindler. Infine, i corsisti verranno guidati nella preparazione dell’esame per l’abilitazione all’esercizio dell’attività di tecnico ascensorista. Per poter svolgere questa professione, è infatti necessario un patentino specifico che viene rilasciato dalla Prefettura a fronte del superamento di una prova d’esame teorica e di una pratica. “Schindler School rappresenta l'evoluzione di un intenso percorso intrapreso da tempo dall’Azienda, con iniziative di formazione volte a colmare la carenza di figure professionali altamente specializzate, come quella del tecnico di manutenzione di ascensori e scale mobili, essenziali per il nostro settore.

Per coinvolgere un numero ancora maggiore di giovani e indirizzarli verso concrete opportunità lavorative, abbiamo deciso di compiere un ulteriore passo in avanti, stringendo partnership strategiche con realtà leader nel settore della formazione e della ricerca e selezione del personale. Non da ultimo, con questa iniziativa, l'impegno di Schindler vuole essere anche quello di sensibilizzare il mondo della scuola, affinché si avvicini sempre di più alle reali esigenze delle imprese, favorendo l’incontro tra domanda e offerta di lavoro”, afferma Arianna Squizzato, Direttrice Risorse Umane di Schindler Italia. “La formazione professionalizzante è uno strumento chiave per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro e sostenerne l’occupabilità, soprattutto in un Paese come il nostro caratterizzato da un profondo divario tra le competenze richieste dalle aziende e quelle effettivamente in possesso dei candidati, oltreché da un elevato numero di cosiddetti NEET, cioè giovani che non studiano, non lavorano e non ricevono una formazione. Siamo entusiasti quindi di questa collaborazione con Schindler in cui abbiamo messo a disposizione non solo le nostre competenze nell’employer branding e nella talent attraction, favorendo il dialogo tra tutti gli stakeholder, ma anche nello specifico la struttura del Gi Group Training Hub, il nostro spazio dedicato all’orientamento e alla formazione.

Fare rete e costruire sinergie virtuose sono parte centrale del nostro impegno per un mercato del Lavoro Sostenibile, che permetta alle persone di realizzarsi Schindler S.p.A. e generi valore per il territorio e il Paese” dichiara Enrico Cornetta, Division Manager di Gi Group. "Siamo felici di essere parte integrante di questa partnership significativa. Il nostro lavoro consiste nel cogliere il bisogno delle imprese, comprenderlo a fondo e progettare di conseguenza una proposta interessante per i nostri giovani, perché possano appassionarsi e dare il proprio prezioso contributo, per il bene di tutti nella società. 

Il coinvolgimento di Fondazione Mobilita ITS Academy, inoltre, permette di poter inserire una proposta formativa altamente qualificante come questa all’interno di un sistema riconosciuto a livello europeo, che valorizza e certifica le competenze raggiunte e che, attraverso Regione Lombardia, può supportare i giovani con diversi e articolati sistemi di finanziamento" afferma Giovanni Toffoletto, Direttore Generale di Fondazione Mobilita ITS Academy. “Attivare nuovi percorsi di formazione in stretta collaborazione con le imprese è la strada da percorrere per cercare di colmare il gap tra domanda e offerta” - afferma Giovanni Caimi, Presidente Sede Monza e Brianza di Assolombarda. “È una delle priorità di Assolombarda che concretamente è entrata in alcune delle Fondazioni ITS più importanti e strategiche con l’obiettivo di favorire la partecipazione dei giovani a corsi specialistici che siano in linea con le professionalità e le competenze richieste dalle nostre imprese. Il nuovo corso superiore IFTS va precisamente in questa direzione, rafforzando la sinergia tra mondo della scuola e mondo dell’impresa che, nello specifico, era già stata avviata da Schindler e da AFOL MB proprio qui a Concorezzo con il supporto e l’indirizzo progettuale di Assolombarda”. 

La finalità ultima del progetto, condivisa da tutti i partner della Schindler School, è quella di investire nel futuro dei nostri giovani, formando tecnici ascensoristi secondo le procedure e i valori Schindler: l'attenzione al Cliente, l'impegno continuo verso la Qualità e la Sicurezza sempre al primo posto. 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi