x

x

Il tecnico labronico Walter Mazzarri non è più l'allenatore del Napoli. E' giunto infatti l'esonero dopo il pareggio interno, della 25^ giornata, col Genoa, tre mesi dopo essere stato assunto per rimpiazzare il francese Rudi Garcia.

Stadio Maradona di Napoli

Ecco il nuovo tecnico al posto di Mazzarri

Il nuovo allenatore scelto dal presidente Aurelio De Laurentiis è Francesco Calzona, attuale ct della nazionale della Slovacchia (che ha condotto ad Euro 2024). Era già stato in passato vice allenatore del Napoli quando sulla panchina c’era Maurizio Sarri e poi collaboratore tecnico di Luciano Spalletti. Calzona, 55 anni, sarà all'esordio, nella veste di primo allenatore, in Serie A.

Il rendimento del Napoli di Mazzarri recitava così: 3 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte. Ovvero 10 punti in otto match disputati.

L'avvicendamento è giunto alla vigilia della sfida di andata contro il Barcellona, valida per gli Ottavi di Champions League.

serie-a-i-risultati-della-25-storico-poker-del-monza-sul-milan

La giornata si apre al Grande Olimpico, dove ottiene il sesto risultato positivo utile (e l'ottava clean sheet) il Torino, chiamato in settimana al recupero con la Lazio: è il Lecce, ancora a bocca asciutta in trasferta, a capitolare, decidono Bellanova e Duvan Zapata. Nel secondo anticipo il Meazza nerazzurro fa festa, in attesa di ritrovare il Cholo Simeone: Thuram, Lautaro Martinez (l'argentino supera il connazionale Icardi, ora è a un passo dai 100 gol in A), Dumfries e Arnautovic (al primo centro casalingo) i marcatori di un'Inter al sesto successo di fila, per la Salernitana (peggiore difesa del lotto) è notte fonda, Liverani guarda già al Monza. 

Una macchina implacabile, come visto in Brianza: l'Inter '23 - '24

 

Un Napoli con la testa a Barcellona

Dopo l'ottima figura che ha espresso la Lazio contro un Bayern che ha sempre più il sapore di una polveriera, toccherà a Inter e Napoli tenere alta la bandiera tricolore nella massima competizione continentale: i Campioni d'Italia, che recupereranno Osimhen, non vanno però oltre il pari contro un Genoa ancora una volta ben disposto in campo da Gilardino; è anzi il Grifone a recriminare per il guizzo di Ngonge, che riprende Frendrup al 90o. Empoli, Udinese, Verona: la crisi della Juventus si intreccia alla lotta salvezza: i bianconeri rispondono due volte alla truppa di Marco Baroni, ringalluzzita da Folorunsho prima e da Noslin poi; a ridare fiato a Madama sono invece Vlahovic e Rabiot. Non ferma la sua corsa (manita di successi) l'Atalanta, attesa da un doppio impegno contro le milanesi: Pasalic, Koopmeiners e Bakker infilzano un Sassuolo sempre più in difficoltà, che avrebbe potuto riaprire però i conti serali con Pinamonti. 

La domenica dei derby ‘minori’

Si prende la scena il Bologna, vittorioso anche in casa Lazio grazie a El Azzouzi e Zirkzee, che rimettono in sesto il punteggio smosso dal biancoleste Isaksen: i rossoblu riacciuffano la quarta piazza, dando così valore al recupero di mercoledì contro la Fiorentina; sarà fondamentale per Sarri fare altrettanto con il Torino, tra una settimana. Fiorentina e Udinese salutano con rimpianto il pomeriggio: i toscani non capitalizzano la rete di Beltran, facendosi raggiungere da Niang (l'empolese è ancora implacabile dagli undici metri); i friulani non sono feroci nel mantenere all'angolo il Cagliari, che rialza la  testa con Gaetano, al secondo centro da quando è sbarcato sull'Isola. Se la Roma resta agganciata al più lussuoso treno europeo (Huijsen apre la lattina, scolata da Azmoun e da Paredes), il Frosinone non si può dire al sicuro, essendo la coppia di terz'ultime a -3: per fare per la prima volta punti contro il Milan a lungo di proprietà Fininvest, il Monza punta sullo strapotere di Michele Di Gregorio, che rischia di essere in estate vero e proprio oggetto di mercato. Il portiere si infortuna, ma il Monza si accende: al doppio vantaggio del primo tempo (Pessina - Mota C.), fa seguito lo strappo nel finale del secondo (Bondo - Colombo), che disinnesca la reazione (Giroud - Pulisic) di un Diavolo che Jovic ha lasciato in inferiorità numerica. 

Le partite della 25^

Venerdì 16

Torino – Lecce 2 - 0 50' Bellanova 80' Duvan Zapata (T) 

Inter – Salernitana  4 - 0 17' Thuram (I) 18' Lautaro Martinez (I) 40' Dumfries (I) 90' Arnautovic (I)

Sabato 17

Napoli – Genoa 1 - 1 47' Frendrup (G) 90' Ngonge (G)

Verona – Juventus 2 - 2 11' Folorunsho (V) 28' Vlahovic rig (J) 52' Neslin (V) 55' Rabiot (J)

Atalanta – Sassuolo 3 - 0 22' Pasalic (A) 58' Koopmeiners (A) 75' Bakker (A) 

Domenica 18

Lazio – Bologna 1 - 2 18' Isaksen (L) 39' El Azzouzi (B) 78' Zirkzee (B) 

Empoli – Fiorentina 1 - 1 30' Beltran (F) 57' Niang rig (E)

Udinese – Cagliari 1 - 1 14' Zemura (U) 44' Gaetano (C)

Frosinone – Roma 0 - 3 38' Huijsen (R) 71' Azmoun (R) 81' Paredes (R)

MonzaMilan 4 - 2 45' Pessina rig (MO) 51' Mota C. (MO) 65' Giroud (MI) 88' Pulisic (MI) 90' Bondo (MO) 95' Colombo (MO)

Classifica

Inter 63; Juventus 54; Milan 52; Atalanta e Bologna 45; Roma 41; Fiorentina 38; Lazio 37; Napoli e Torino 36; Monza 33; Genoa 30; Lecce 24; Frosinone e Udinese 23; Empoli 22; Sassuolo e Verona 20; Cagliari 19; Salernitana 13

Atalanta, Inter, Lazio, Napoli, Sassuolo e Torino una gara in meno

 

 

 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi