x

x

Dany Mota stacca di testa in Monza-Napoli dello scorso 14 maggio 2023. Suo il gol dell’1-0 (2-0 il finale)
Dany Mota stacca di testa in Monza-Napoli dello scorso 14 maggio 2023. Suo il gol dell’1-0 (2-0 il finale)

L’uovo di Pasqua biancorosso è stato dolceamaro. A Torino, in una gara dal sapore d’Europa, è arrivata sì un’altra buona prova per il Monza di Palladino, però macchiata dagli episodi e dalla discutibile direzione di gara da parte dell’arbitro Gianluca Aureliano che ha portato a un immeritato ko. Ai bagaj non resta che guardare avanti e preparare un nuovo scontro diretto: questa domenica 7 aprile sarà big match di Serie A all’U-Power Stadium (trentunesimo turno, fischio d’inizio alle ore 15) contro il Napoli di Calzona, in zona Europa (a +3 sul Monza in classifica) ma a secco di vittorie da un mese e reduce dal pesantissimo 0-3 interno a opera dell’Atalanta. Un impegno decisamente stimolante, da “origini” per Raffaele Palladino (nato a Mugnano di Napoli) e storicamente non inedito.

I precedenti ufficiali 

Il tabellino dei precedenti tra i due club registra 7 confronti tra Serie A, B e Coppa Italia e risulta decisamente favorevole ai partenopei: 3 i successi esterni azzurri, altrettanti i pareggi e un’unica ma storica e recente affermazione per i biancorossi.

Il primissimo incrocio, valevole per il campionato di Serie B, è datato 22 aprile 1962: al vecchio Città di Monza, il Napoli del subentrato Bruno Pesaola superava con una rete di Pierluigi Ronzon il Monza guidato da un altro argentino, Hugo Lamanna. Al termine della stagione, gli azzurri non avrebbero solo centrato la promozione in massima serie, ma si sarebbero imposti anche in Coppa Italia, vincendo il primo trofeo nella storia del club.

Al Monza di Lamanna sarebbe andata meglio il 15 settembre del 1963, quando nella prima giornata del torneo cadetto avrebbe fermato sull’1-1 il Napoli riscivolato in B. Al comasco Glauco Gilardoni rispose per i biancorossi Severino Lojodice, che fece tremare un San Gregorio pieno come non mai. In quella stagione, il subentrato tecnico Vittorio Malagoli avrebbe salvato la squadra da una vicina retrocessione, centrando 5 decisive vittorie nelle ultime 5 giornate di campionato. Si trattava di un periodo particolarmente difficile per il Monza e per i suoi sostenitori; il 5 aprile 1964 morì il Presidente Onorario Gino Alfonso Sada. La difficile situazione sarebbe culminata nella triste retrocessione in Serie C di due stagioni più tardi. Nel mentre ci fu il tempo di sfidare ancora i partenopei: ancora 1-1 nel giorno di San Valentino del 1965, con rete locale di Ermanno Cristin neutralizzata dal calcio di rigore trasformato da Angelo Spanio. Il Monza guidato da due grandi ex giocatori come Vincenzo Rigamonti prima e da Bruno Dazzi poi (tuttora miglior marcatore della storia biancorossa) si sarebbe salvato, mentre il Napoli ancora di Pesaola avrebbe ritrovato la A.

Data la presenza fissa in massima serie dei partenopei, tra quest’ultimo match e quello successivo tra le due squadre sarebbero passati più di 31 anni. L’occasione fu un secondo turno di Coppa Italia al Brianteo nell’agosto 1996: 0-1 in gara secca per il Napoli del grande Gigi Simoni, allora in A, e ai danni dei brianzoli di Giorgio Rumignani, allora militanti in C1 ma comunque all’altezza della situazione. In rete Massimiliano Esposito con un capolavoro su punizione spentosi all’incrocio dei pali. Gli azzurri, poi guidati da Vincenzo Montefusco, avrebbero centrato le finali perdendo, però, contro il Vicenza. Con il Napoli nuovamente e tristemente in cadetteria a fine anni ‘90, da ben lontano parente di quello scudettato di Maradona e compagni, ci fu spazio per due nuovi incroci al Brianteo. Il 10 gennaio 1998 altro 0-1 a firma di Angelo Paradiso, autore di un eurogol da fuori area e match winner per gli uomini di Ulivieri ai danni del Monza di Pierluigi Frosio. Il 5 settembre 1999, invece, Monza e Napoli avrebbero chiuso a reti bianche. Al termine del campionato, sarebbe stata nuova promozione tra i grandi per i partenopei e salvezza brianzola a opera di un altro tecnico subentrato ed ex calciatore biancorosso, Roberto ‘Dustin’ Antonelli.

24 anni dopo, più precisamente il 14 maggio 2023, il Monza avrebbe finalmente sorriso facendo allo stesso tempo la storia. Non solo i biancorossi di Palladino centravano il primo e storico successo interno sui campani, ma si concedevano anche il lusso di farlo al primo confronto di Serie A e contro il Napoli meritatamente fresco campione d’Italia di Luciano Spalletti, reduce da grandi festeggiamenti e da emozioni che mancavano da ben 33 anni, ovvero dagli azzurri del Pibe de Oro Diego Armando Maradona. Dopo il “pasillo de honor” a omaggiare i campioni, i brianzoli in campo avrebbero fatto subito sul serio passando in vantaggio già al 18’ con una grande azione corale: Caprari serviva Carlos Augusto che, di prima intenzione, metteva capitan Pessina davanti a Gollini in disperata uscita. Lo scavetto dell’eroe di casa, a terra dopo il contatto con l’estremo difensore ospite, trovava Dany Mota libero di concludere a rete a porta ormai sguarnita. Al mimuto 54 il portoghese, in stato di grazia, avrebbe propiziato anche il raddoppio involandosi verso la porta sotto alla Curva Davide Pieri dopo essere stato servito da uno splendido lancio di Izzo; la sua pericolosa conclusione dal lato destro dell’area veniva respinta da Gollini che, però, nulla avrebbe potuto sul successivo e preciso piattone sinistro dell’ex di turno Andrea Petagna, prima abile a stoppare la sfera e a fintare per mettersi nelle migliori condizioni di tiro per il 2-0 finale. Un risultato sorprendente in una cornice da grandi occasioni e contro il collettivo che aveva già messo la parola fine a quel campionato cucendosi il tricolore sul petto. Ai tabellini, presto e nuovamente da aggiornare, si consegnava una pagina di storia.

14 maggio 2023, U-Power Stadium: il Monza omaggia con un “pasillo de honor” il Napoli campione d’Italia
14 maggio 2023, U-Power Stadium: il Monza omaggia con un “pasillo de honor” il Napoli campione d’Italia

Di seguito il resoconto delle sfide disputatesi tra le mura amiche

Serie B 1961-1962: Monza-Napoli 0-1 (Ronzon)

Serie B 1963-1964: Monza-Napoli 1-1 (Gilardoni, Lojodice)

Serie B 1964-1965: Monza-Napoli 1-1 (Cristin, Spanio)

Coppa Italia 1996-1997: Monza-Napoli 0-1 (Esposito) 

Serie B 1998-1999: Monza-Napoli 0-1 (Paradiso)

Serie B 1999-2000: Monza-Napoli 0-0

Serie A 2022-2023: Monza-Napoli 2-0 (Mota, Petagna)

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi