x

x

La Dengue, una malattia infettiva trasmessa dalle zanzare, sta mettendo in ginocchio il Brasile e altri Paesi del Sud America. Per evitare che il virus arrivi anche in Italia, il ministero della Salute ha emesso una circolare in cui chiede di disinfestare gli aerei che atterrano dai Paesi a rischio e di valutare interventi straordinari di sorveglianza e prevenzione. Si tratta di una misura di cautela, visto che nel nostro Paese la Dengue è molto rara e non ci sono segnalazioni di focolai attivi.

Cos’è la Dengue e come si trasmette

La Dengue è una malattia causata da quattro virus simili, che provocano febbre alta, dolori muscolari e articolari, nausea e eruzioni cutanee. In alcuni casi, può evolvere in una forma emorragica, che può essere fatale se non trattata adeguatamente. Non esiste una terapia specifica, ma solo sintomatica, per alleviare i disturbi. Esiste invece un vaccino, che però non è efficace al 100% e non protegge da tutte le varianti del virus.

La Dengue si diffonde attraverso la puntura di zanzare infette, che hanno precedentemente succhiato il sangue di una persona malata. Il principale vettore è la zanzara Aedes aegypti, che per fortuna non è presente in Italia. Tuttavia, anche la zanzara tigre (Aedes albopictus), molto diffusa nel nostro territorio, può trasmettere il virus, seppur con minor efficienza.

La situazione in Sud America

In Sud America, la Dengue è una delle principali cause di morbilità e mortalità, soprattutto nei Paesi tropicali e subtropicali. Quest’anno, la situazione è particolarmente grave, a causa delle condizioni climatiche favorevoli alla proliferazione delle zanzare e della scarsa prevenzione e controllo.

Il Brasile è il Paese più colpito, con oltre mezzo milione di casi e 75 morti confermati dal ministero della Salute. Si tratta di un aumento del 400% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il governo ha annunciato una campagna di vaccinazione straordinaria per contenere l’epidemia.

Anche l’Argentina sta registrando un’impennata di casi, arrivati a 40 mila, con 11 decessi. Le regioni più colpite sono quelle del nord, al confine con il Paraguay e la Bolivia, dove la Dengue è endemica.

Le misure adottate in Italia

febbre gialla

In Italia, la Dengue è una malattia molto rara, che si verifica solo in forma importata, cioè in persone che si sono contagiate all’estero. L’anno scorso, sono stati segnalati meno di 100 casi, tutti guariti senza complicazioni.

Tuttavia, il ministero della Salute ha deciso di innalzare il livello di allerta e vigilanza, per prevenire eventuali introduzioni del virus nel nostro Paese. In una circolare dal titolo “Innalzamento livello di allerta relativamente alla diffusione della Dengue presso i punti di ingresso italiani”, si raccomanda di disinfestare gli aeromobili provenienti dai Paesi a rischio e di sorvegliare attentamente le popolazioni di zanzare e altri infestanti nell’area aeroportuale e portuale e nei 400 metri circostanti. Si consiglia anche di valutare l’opportunità di emettere ordinanze per l’effettuazione di interventi straordinari di prevenzione e controllo. Saranno inoltre prese scorte di vaccini per fronteggiare eventuali emergenze.

LEGGI ALTRO

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi