x

x

Tommaso Colamaria ha annunciato l'addio al Teamservicecar Monza, chiudendo un capitolo fondamentale nella storia dell'hockey su pista italiano. Dal 2015, Colamaria ha portato il Monza in Serie A1 e lo ha mantenuto nella massima serie per nove stagioni consecutive, puntando sempre sui giovani talenti.

Un percorso di successi

Il trainer pugliese ha guidato Monza in 276 partite tra Serie A1, post season e competizioni europee, timonando il club biancorossoblù nell'Eurolega nel 2018-19. La sua filosofia basata sui giovani ha prodotto risultati eccezionali, con molti giocatori che sono diventati protagonisti in Nazionale e in altre squadre di alto livello.

Mister Colamaria
foto Max Ogliari

Un contributo inestimabile alla Nazionale

Oltre al lavoro con il Monza, Colamaria ha avuto un ruolo chiave nella Nazionale italiana. Ha guidato la nazionale giovanile alla vittoria nel campionato europeo del 2014 e poi è diventato responsabile delle nazionali italiane, collaborando strettamente con i tecnici federali.

Parole di commiato

Nel suo discorso di addio, Colamaria ha sottolineato le grandi soddisfazioni ottenute e l'impegno costante, svolto parallelamente alla sua attività lavorativa e ai ruoli federali. Ha ricordato l'importanza del passaggio dei giocatori dal settore giovanile a quello senior, un momento cruciale nella carriera di ogni atleta. "Vedere ragazzi che sono arrivati da noi giovanissimi e oggi sono atleti affermati, sono soddisfazioni che nessun denaro potrà mai ripagare", ha dichiarato.

Ultimo capitolo a Giovinazzo

Curiosamente, l'ultima partita di Colamaria con il Monza si è giocata a Giovinazzo, luogo dove tutto era iniziato per lui. Ha concluso la stagione con vittorie decisive nei playout, dimostrando ancora una volta la sua capacità di gestire la squadra anche in situazioni difficili. Ecco le sue dichiarazioni:

Portare a termine la stagione è stato difficile, ma vedere i risultati nei playout è stata una grande soddisfazione. Per me si conclude una grande avventuraSono stati anni di impegno intenso e grandissime soddisfazioni, che ho svolto parallelamente alla mia attività lavorativa e al ruolo di tecnico e collaboratore federale. Sono state stagioni in cui ho imparato tantissimo, probabilmente assai più di quanto non avessi assimilato nei miei precedenti anni di carriera. Seguendo un progetto basato sui giovani, che poi in parte ritrovavo anche in Nazionale, ogni anno diventava una scommessa, basata sul far cambiare il loro atteggiamento nel passaggio da “giovanili” a “senior”, un momento chiave nella carriera di qualsiasi atleta. 

Partendo dal presupposto che dalle rape non si può cavare sangue, credo di aver fatto del mio meglio e con molti atleti sono riuscito al meglio nel mio intento.Per me quella di fargli cambiare mentalità è stata una scommessa vinta. Vedere ragazzi che sono arrivati da noi giovanissimi e oggi sono atleti affermati, sono soddisfazioni che nessun denaro potrà mai ripagare”. Il pensiero che segue è estremamente profondo e certi concetti donano la giusta impressione sulla caratura del personaggio “In questi anni ho voluto ridare all’hockey ciò che l’hockey mi ha dato nel corso della mia vita. Non parlo in termini economici, perché negli anni di Monza ho sempre allenato gratuitamente e per pura passione, ma in chiave morale: l’hockey mi ha insegnato tantissimo, fondamenti che mi sono utili ancora oggi nel mio lavoro, insegnamenti che porto con me quotidianamente. E sono certo di averlo fatto al massimo delle mie possibilità.

Prossimi impegni

Ora, Colamaria si prepara a una nuova sfida: organizzare i Mondiali di Novara. "È un impegno complesso, ma siamo a buon punto e sono certo che otterremo ottimi risultati", ha concluso.

Tommaso Colamaria lascia un'eredità significativa e un esempio di dedizione e passione per l'hockey su pista.

Come vedere Monza una città da serie A ogni lunedì 

Monza una città da serie A”, la trasmissione prodotta da Monza-News e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi, tornerà come ogni settimana lunedì prossimo. La trasmissione andrà in diretta dalle ore 21 sul canale 110 in Lombardia sul digitale terrestre, in tutta Italia e in tutta Europa su Sky sul canale 890 e in streaming ovunque sui canali di Facebook di Monza-News, sul nostro canale Youtube, su Instagram, su Twitch e sui canali Linkedin del nostro direttore. A breve sarà comunicato l'elenco degli ospiti in studio.  

Come commentare i temi di Monza una città da serie A 

Ma come commentare i temi trattati durante la trasmissione di “Monza una città da serie A”? E' molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook di Monza-News o sul canale Youtube del nostro giornale e scrivere la propria opinione durante la trasmissione prodotta dal nostro sito e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi. Non è possibile, almeno per il momento, commentare la diretta su Instagram. Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected] 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi