x

x

Mantova in festa per la promozione
Mantova in festa per la promozione

In Serie C fa festa il Mantova che,  dopo una amara retrocessione in serie D dopo la sconfitta ai play-out ed il successivo ripescaggio, ha dominato il girone A conquistando la promozione in Serie B. L'aritmetica vittoria del campionato è arrivata grazie al pareggio tra Padova a Lumezzane con i biancoscudati che restano a 9 punti di distacco a tre giornate dal termine, ma con gli scontri diretti a favore dei virgiliani che così festeggiano  ben tre giornate di anticipo: un campionato letteralmente dominato. Questa promozione chiude 14 anni di sofferenze per i biancorossi, caratterizzati da ben due fallimenti, nel 2010 e nel 2017. L’ultima presenza in Serie B risaliva alla stagione 2009/10, annata del fallimento della società guidata dall'istrionico presidente Fabrizio Lori

Burrati il "faro" di Mantova

Tra i grandi protagonisti di questa impresa c'è l’ex biancorosso Salvatore Burrai che è stato  un autentico faro della squadra ed a 37 anni si è confermato come uno specialista di promozioni dalla C alla A, traguardo conquistato 4 volte in carriera: la prima era arrivata nella stagione 2012-13, quando vinse i play off con il Latina, poi con la casacca del Pordenone aveva vinto il campionato C nel 2018/19 per poi rivincerlo anche con la casacca del Perugia nel 2020/21 ed ora col Mantova. In questa  stagione ha collezionato 29 presenze condite da tre reti, ma soprattutto dieci assist, che potrebbe valergli la conferma in Serie B, visto anche il contratto in scadenza nel 2025, per provare a conquistare una salvezza come già gli successe sia a Pordenone sia a Perugia, ma non a Latina dove dopo la promozione salutò per vestire la maglia del Modena.

Burrai: “La conquista della serie B è stata una sorpresa anche per noi”

Burrai a Mantova

Salvatore Burrai, ha raccontato i microfoni di Sky Sport la serata della promozione: "Quella di domenica è stata una serata un po' particolare, siamo partiti il pomeriggio per il ritiro di Meda guardando comunque la partita del Padova e siamo poi tornati subito a Mantova per festeggiare con i nostri tifosi, al momento del pareggio del Lumezzane. E ieri siamo tornati a Meda per giocare. Volevamo rimanere in ritiro, ma a Mantova c'era qualcosa di più bello che ci aspettava, e con il club abbiamo quindi deciso di tornare in città per goderci tutto quello che i tifosi ci avevano riservato". Il centrocampista prosegue poi: "Inizialmente siamo partiti per fare un campionato normale, il club era stato ripescato ed eravamo un gruppo completamente nuovo, anche in dirigenza, e quello che abbiamo fatto è stata una sorpresa anche per noi. Sin da subito, però, ci siamo resi conto che c'era un'atmosfera particolare, già dai primi allenamenti si sentiva un certo entusiasmo. Poi pian piano le idee del mister ci hanno consentito di fare un calcio strepitoso, in campo ci divertivamo e siamo riusciti a dominare tantissime partite, ma solo quando abbiamo vinto a Vicenza ci siamo accorti che avremmo potuto fare qualcosa di straordinario".

Christian Botturi, direttore sportivo del Mantova neopromosso in Serie B, ha elogiato il capitano Salvatore Burrai, ex centrocampista del Cagliari. Di seguito le sue parole, rilasciate ai microfoni di Radio Sportiva e riprese da TuttoCagliari.net: "Burrai è indubbiamente un giocatore di grande importanza. Non solo per le sue abilità tecniche, che sono ben note, ma anche per il suo ruolo umano all’interno della squadra. È un elemento di coesione fondamentale per il gruppo. Ha portato serenità e l’esperienza necessaria in una squadra composta da giovani. Anche nei momenti di difficoltà, ha saputo mantenere l’equilibrio, un aspetto fondamentale per il successo della squadra. Questo, insieme al contributo degli altri compagni di squadra, ha permesso di raggiungere un risultato storico".

Burrai a Monza, una parentesi dimenticabile…

Nato a Sassari il 26 maggio del 1987, Salvatore Burrai è cresciuto nelle giovanili del Cagliari Calcio squadra con cui debutta in Serie A nel 2007. Durante la sua Carriera ha indossato, tra le altre, le maglie di Foggia, Latina, Modena, Monza, Juve Stabia, Siena, Pordenone e Perugia. La sua avventura a Monza non fu memorabile infatti rimase in Brianza solamente 5 mesi nel 2014 totalizzando 12 presenze. 

Come vedere Monza una città da serie A ogni lunedì 

Monza una città da serie A”, la trasmissione prodotta da Monza-News e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi, tornerà come ogni settimana lunedì prossimo. La trasmissione andrà in diretta dalle ore 21 sul canale 110 in Lombardia sul digitale terrestre, in tutta Italia e in tutta Europa su Sky sul canale 890 e in streaming ovunque sui canali di Facebook di Monza-News, sul nostro canale Youtube, su Instagram, su Twitch e sui canali Linkedin del nostro direttore. A breve sarà comunicato l'elenco degli ospiti in studio.  

Come commentare i temi di Monza una città da serie A 

Ma come commentare i temi trattati durante la trasmissione di “Monza una città da serie A”? E' molto semplice: basta collegarsi alla pagina Facebook di Monza-News o sul canale Youtube del nostro giornale e scrivere la propria opinione durante la trasmissione prodotta dal nostro sito e condotta dal nostro direttore Stefano Peduzzi. Non è possibile, almeno per il momento, commentare la diretta su Instagram. Per ospitare la trasmissione nel proprio locale o nella propria azienda è necessario mandare una mail a: [email protected] 
età. Aspetti si

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi