x

x

La presentazione della 28^

Il penultimo turno prima della sosta dedicata alla Nazionale conferma quattro giorni di gare, con la Lazio che cede il massimo testimone continentale a Napoli e Inter, attese dalle trasferte in Spagna: le danze si aprono proprio al San Paolo - Maradona, dove Calzona cinque sere fa ha ottenuto il primo successo da allenatore azzurro contro i cugini del Torino, rivale odierno. Napoli e Lazio confermano tra l'altro il campo, così come Salernitana e Roma. 

Tre incroci salvezza che possono valere le spalle al muro

Come una settimana fa, quando Cagliari e Verona hanno distanziato il Sassuolo agguantando il bottino pieno di uno scontro diretto ( il primo col primo colpaccio esterno, il secondo nel confronto con gli stessi neroverdi ), saranno punti che pesano doppio quelli che saranno in palio alla Domus, al Mapei e a via del Mare. La Salernitana non ha mollato il colpo, se è vero che Liverani si è preso il primo punto a Udine, ma i campani lontano dall'Arechi hanno battuto il solo Verona; il rendimento del Frosinone ( la cui seconda parte di torneo ha garantito un quarto di punti ) non tranquilizza Di Francesco, a secco di gioie esterne; Baroni ritorna in Salento, cui ha regalato promozione e salvezza, col vento in poppa, doppiando il passo giallorosso nelle dieci ultime esibizioni.   

Speranza d'Europa: due scontri diretti

Detto che al Dall'Ara ( dieci vittime, il solo Milan corsaro al debutto ) scenderà in campo un'Inter da messa a punto, non si può che applaudire il lavoro di Thiago Motta con il Bologna, che ha infilato al Gewiss la sesta vittoria consecutiva, seconda in uno scontro diretto in trasferta. I principali concorrenti dei rossoblu sono Atalanta e Roma, pronte a reggere l'urto dello Stadium e del Franchi: c'è da scoprire come reagiranno i nerazzurri a un passo falso dopo sette vittorie in casa e i giallorossi a una prova di forza che alimenta il filotto sporcato dalla gara con la capolista.

L'Europa più bella, o fare strada in due Coppe: il dilemma di Gasperini

Completano il quadro gli impegni casalinghi di Milan e Lazio, contrapposte a Empoli ( per la prima volta sconfitto sotto la gestione Nicola ) e Udinese ( incapace di avere la meglio su squadre alla sua portata, l'ultima riprova si chiama Salernitana ), non ancora certe della permanenza nella massima serie, e la chance di rivalsa che ha il Monza, dopo l'opaca prova contro la Roma, su un campo che bolle di passione come il Ferraris: in casa Genoa sinora hanno saputo fare la voce grossa solamente Fiorentina, Milan e Atalanta, con Inter, Juventus, Napoli e Roma stoppate.   

Le partite della 28^

Venerdì 8

Napoli – Torino (20,45)

Sabato 9

Cagliari – Salernitana (15,00)

Sassuolo – Frosinone (15,00)

Bologna – Inter (18,00)

GenoaMonza (20,45)

Domenica 10

Lecce – Verona (12,30)

Milan – Empoli (15,00)

Juventus – Atalanta (18,00)

Fiorentina – Roma (20,45)

Lunedì 11

Lazio – Udinese (20,45)

Classifica

Inter 72; Juventus 57; Milan 56; Bologna 51; Roma 47; Atalanta 46; Napoli 43; Fiorentina 42; Lazio 40; Torino 37; Monza 36; Genoa 33; Empoli e Lecce 25; Frosinone e Udinese 24; Cagliari e Verona 23; Sassuolo 20; Salernitana 14

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi