x

x

Il tecnico del Monza parlerà alle ore 13:00 dalla sala stampa dell'U-Power Stadium in vista della sfida di domani contro il Milan

Vigilia Monza-Verona, le parole di Palladino in diretta 

Sul momento: La squadra è in fiducia, sta bene e ha lavorato alla grande. Anche con grande entusiasmo visto l'allenamento a porte aperte. Domani mi troverò in difficoltà a scegliere chi schierare. Vogliamo mettere in difficoltà il Milan.

Sull'assetto tattico: Abbiamo un marchio di fabbrica, il 3-4-3, poi abbiamo spesso cambiato in corso di partita. Abbiamo tanti ruoli doppi, questo ha alzato la competizione in allenamento, è uno step in più e sono molto felice.

Sul Milan: Bisognerà fare una partita perfetta, sappiamo che affronteremo la squadra più in forma del campionato insieme all'Inter, io credo ambiscano ancora allo scudetto. Ai ragazzi ho chiesto fiducia, coraggio e sfrontatezza. Dovremo essere impeccabili sia in fase offensiva che difensiva. 

L'altra sera ho visto il Milan allo stadio, sanno giocare molto bene, ma è anche vero che non sono imbattibili. Pioli sta facendo un ottimo lavoro e sarà un piacere affrontarlo domani.

Sui precedenti: Con il Milan non siamo ancora riusciti a fare punti e questa può essere l'occasione, ci proveremo. L'anno scorso facevamo tanti punti con le grandi, quest'anno un po' meno ma abbiamo più punti contro squadre alla nostra portata.

Su Loftus Cheek: E' straordinario, di livello internazionale, ha tutto. Anche nel Trofeo Berlusconi lo citai perché mi impressionò. Il Milan però non è solo lui, ci sono Giroud, Leao ecc. Il Milan è una squadra costruita per giocare ad alti livelli.

Su Carlos Augusto: Mi sono sentito stamattina con Carlos per la grande prestazione di ieri, gli faccio i complimenti.

Sulle ambizioni: Sarà una risposta banale ma io guardo solo a domani, la partita di domani ci può far fare quello step ulteriore che spesso quest'anno abbiamo fallito.

Rispetto agli obbiettivi posti ad inizio anno penso che il Monza sia addirittura più avanti nel percorso, sia a livello sigolare che di squadra.

Sugli ex Colombo e Maldini: Hanno fatto una grande settimana, essendo ex saranno ancora più motivati.

Su A. Carboni: Andrea ha fatto un ottimo percorso con noi, può fare tanti ruoli.

Su Bondo: Warren sono molto contento che abbia rinnovato, l'ho preso acerbo e ora è un grande giocatore. Può essere il futuro del Monza.

Sull'infermeria: Vignato e Popovic sono ancora ai box, abbiamo Ciurria che in rifinitura prima del Verona si è fatto male e starà fuori ancora una settimana. Eccetto Caprari gli altri sono tutti convocati.

Su Machin: Machin è tornato molto carico e voglioso di giocare. Domenica scorsa poteva entrare. Sta lavorando molto bene e troverà presto spazio.

Palladino in sala stampa

Riguarda Binario Sport con Carlo Pellegatti, Federico Ferrario, Andrea Rurali e Max Rigano

Si è parlato di Monza - Milan e si è tornati sulla conferenza stampa di domenica scorsa di Raffaele Palladino a Binario Sport. Ospiti di Federico Ferrario, i giornalisti Carlo Pellegatti, Andrea Rurali e Max Rigano. 

 

Carlo Pellegatti, noto giornalista di fede milanista, ex cronista di SportMediaset, è intervenuto ieri sera a Binario Sport in vista di Monza - Milan, partita in programma alle ore 20:45 all'UPower Stadium. 

Pellegatti: ‘Monza forse con meno stimoli, ma il Milan sarà stanco' 

monza milan
Valentin Carboni in Monza - Milan (foto Ac Monza) 

Pellegatti ha parlato delle sensazioni in vista di Monza - Milan di domani sera. “Sarà una partita particolare, è la trasferta più vicina per noi milanisti. E' un piacere - ha proseguito - affrontare il Monza in Serie A, una squadra che in due anni si è ben consolidata nella massima serie. Speriamo che sia una bella partita. Cosa temo? La stanchezza del Milan dopo la partita di giovedì in Europa League, anche se il Monza in questo momento sta facendo fatica a riprendere la marcia di qualche tempo fa. Forse la classifica tranquilla sta influendo sulle prestazioni, ma sarà comunque una partita interessante, dovrà essere bravo Palladino a far ritrovare gli stimoli giusti ai suoi”. 

Pellegatti: ‘Galliani dirigente top, mancherebbe a tutte le società, non solo al Milan' 

Pellegatti ha parlato anche di Adriano Galliani, ad del Monza dopo un grande passato al Milan. “Se manca un Galliani al Milan? Un Galliani manca a tutte le società. Per me non è solo il miglior dirigente italiano, ma anche a livello europee. Mi manca la sua esperienza, le sue intuizioni e le sue passioni. Non voglio parlare male di chi c'è adesso al Milan, ma è come paragonare Giroud a Van Basten. detto con il massimo del rispetto. Galliani è un fuoriclasse al di là dei soldi che ha messo negli anni Silvio Berlusconi”.  

Pellegatti: 'Palladino non lo vedo ancora al Milan' 

Dopo aver parlato di Adriano Galliani, Carlo Pellegatti ha concluso parlando dell'ipotesi di Raffaele Palladino al Milan. Il tecnico sarebbe stato sondato dai rossoneri la scorsa estate. “Se lo vedo in futuro al Milan? Non lo so, dipenderà dai dirigenti. Palladino è un tecnico emergente come Farioli del Nizza, ma credo che avrebbe bisogno di uno stop intermedio da un'altra parte dopo Monza prima di arrivare in una big. Un po' com'è stato il percorso di Stefano Pioli che è arrivato in una grande dopo una lunga gavetta. Gli auguro naturalmente di arrivarci con qualche anno di anticipo, ma per ora la vedo in questa maniera” ha concluso Carlo Pellegatti.