x

x

Stefano Barbizzi di Limbiate
Stefano Barbizzi di Limbiate

La Brianza entra, ancora una volta, nella storia dello sport italiano. E lo fa nelle lontane Filippine, in occasione del Downhill Skateboarding World Championship, il campionato del mondo di skateboard.

Il primato ha un nome e un cognome, quello di Stefano Barbizzi, proveniente da Limbiate. Già tre volte capace di vincere il titolo italiano, domenica scorsa l'atleta brianzolo si è superato portando il tricolore in cima al mondo, per la prima volta nella storia della disciplina.

L'oro della Brianza

Lungo il tortuoso tracciato di Tagaytay, 2.300 metri molto tecnici, Stefano ha realizzato una straordinaria impresa. Dopo aver sfoderato una solida prestazione in qualifica, è subito partito all'attacco per provare a fare gare di testa. Una tattica rischiosa, che, però, dato lo strepitoso stato di forma, ha funzionato. I suoi avversari hanno provato a limitarne la fuga, ma il portacolori della Brianza ha continuato il suo piano gara, senza praticamente voltarsi indietro. 

Stefano Barbizzi

La vittoria a braccia alzate

Solo per un momento, il francese Paynel ha provato a superarlo, ma Stefano gli ha chiuso la porta in faccia, involandosi poi verso il traguardo, tagliato a braccia alzate, per l'esultanza di tutta la sua squadra. Con il suo skateboard sollevato come fosse una coppa. 

Un risultato eccezionale, in una disciplina molto seguita dalle nuove generazioni. Si spera che Stefano possa fare da apripista per tanti appassionati di una disciplina di nicchia, che non conquisterà le prime pagine dei quotidiani nazionali, ma che ha regalato comunque un'altra soddisfazione allo sport italiano, in questo inizio di 2024. 

 

 

 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi