x

x

Irene Camber, scomparsa oggi a 98 anni
Irene Camber, scomparsa oggi a 98 anni

Ha legato indissolubilmente il suo nome alla Brianza nel 1956, quando ha sposato il marito, lissonese, Gian Giacomo Corno. Irene Camber, però, è stata una delle icone sportive italiane del immediato secondo Dopoguerra.

Infatti, nel 1952, a Helsinki, conquistò una storia medaglia d'oro nel fioretto. Prima atleta italiana a raggiungere questo traguardo. Dopo di lei arriveranno Antonella Ragno, Giovanna Trillini, Valentina Vezzali ed Elisa Di Francisca. 

La vita di Irene Camber

Nata a Trieste il 12 febbraio 1926, Irene Camber appartiene al ristretto gruppo di atlete capaci di vincere sia l'alloro mondiale che quello olimpico. Nell'ottobre del 1956 rinunciò a difendere l'oro conquistato in Finlandia nei Giochi di Melbourne per legarsi in matrimonio all'amore di una vita. Quel Gian Giacomo Corno, noto in Brianza per il suo storico studio di commercialista, sito a Lissone. 

La sua stagione d'oro iniziò proprio a Helsinki, per proseguire l'anno successivo a Bruxelles, dove conquisto la medaglia d'oro mondiale. Quindi, nel 1957 conquistò il titolo a squadre nei campionati di Parigi. Infine, conseguì anche il bronzo, sempre a squadre, nelle Olimpiadi di Roma 1960. Dopo il ritiro divenne commissario tecnico della nazionale e accompagnò Antonella Ragno alla vittoria a Monaco 1972.

Irene Camber Corno

 

Il ricordo di Federscherma

Oggi, Irene è scomparsa alla veneranda età di 98 anni. Questo l'accorato ricordo della Federscherma: “Esprimiamo l'infinito cordoglio di tutto il nostro mondo per la scomparsa di una straordinaria protagonista in pedana e non solo. Irene Camber è stata una leggenda della scherma ma anche un esempio autentico e lucente per tutti noi. E non ha mai smesso di esserlo, sino alla fine. Lo scorso luglio avemmo l’onore d’invitarla al Mondiale di Milano: elegante ed entusiasta come sempre, accettò e seguì la gara del suo fioretto femminile. Esultò con noi per il trionfo in finale sulla Francia e l’immagine delle nostre fiorettiste con le medaglie d’oro al collo correre da lei, per un abbraccio e una foto indimenticabile, resterà per sempre nel cuore di tutti noi”.

I funerali

I funerali di Irene Camber avranno luogo lunedì 26 febbraio alle 10.30, in quella Lissone che è diventata la sua seconda casa. Presso la chiesa Prepositurale dei Santi Pietro e Paolo sarà possibile darà un ultimo saluto a una leggenda dello sport italiano. La prima schermitrice a portare il nostro paese in cima al podio, sia a livello olimpico che mondiale. 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi