x

x

Segno più per l'industria manifatturiera brianzola

I dati della Camera di Commercio sono molto positivi per la provincia di Monza e Brianza

Scritto da Paolo Oggioni  | 
La sede milanese della Camera di Commercio

Segno più per quello che riguarda i dati relativi all’industria in Brianza per l’ultimo trimestre del 2022. I dati pubblicati dal Servizio Studi Statistica e Programmazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza, Lodi non lasciano adito a dubbi. È stato una finale di anno molto positivo per il settore.

La crescita della capacità produttiva mette i volumi prodotti a un livello superiore rispetto allo stesso trimestre del 2021 (+2,8%), un dato, peraltro, superiore alla media lombarda (+2,7%). Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, i dati dell’industria manifatturiera della Brianza, per fatturato (+7,1%), sono di poco inferiori al dato complessivo lombardo (+9,2%). Tuttavia, l’altro lato della medaglia splende, perché se analizziamo lo stesso periodo, il portafoglio ordini di questo strategico settore brianzolo mostra un incremento reale superiore (+ 7,5%) a quanto si è verificato in Lombardia (+2,7%).

Frattanto, prosegue la fase di crescita congiunturale: il quarto trimestre del 2022 ha fatto registrare un piccolo aumento rispetto al trimestre precedente sia per quanto riguarda la produzione industriale (+0,3% destagionalizzato), sia per quel che concerne il fatturato (+0,8% destagionalizzato). Infine, anche le commesse acquisite dai mercati interni (+2,3% destagionalizzato) riscontrano un aumento, cosa che, però, non è accaduta per quelli esteri, in calo del 1,1 %.