x

x

Un bel primato per Monza e la Brianza. Sarà, infatti, la prima città italiana a sperimentare la costruzione di un depuratore interrato. Brianzacque, ancora una volta, sarà protagonista sul territorio con un progetto innovativo, che riguarderà la struttura di San Rocco. 

Il progetto innovativo

35 milioni la spesa che si accollerà l'azienda brianzola per rivisitare completamente la storica struttura sita in viale Enrico Fermi 105. Una tecnologia all'avanguardia, già utilizzata in Irlanda, Portogallo e Olanda che si baserà su biomasse aerobiche granulari. Dopo quasi un anno di sperimentazione, i tecnici di Brianzacque hanno deciso di adottarla anche sul nostro territorio. Sarà la prima storica volta in Italia.

depuratore monza

 

Il via ai lavori

Saranno installate sei vasche interrate, per un totale di quasi 4.000 metri quadrati. Qui verrà trattata il 30% dell'acqua attualmente depurata. In questo modo, dovrebbe migliorare decisamente quella che sarà poi immessa nel Lambro.

I lavori partiranno nel 2025 e dovrebbero protrarsi per tre anni, con conclusione prevista per il 2028. Il primo depuratore interrato farà di Monza e della Brianza un esempio per tante altre realtà. Nel 2030, infatti, entreranno in vigore le nuove normative europee sul trattamento delle acque reflue. Brianzacque vuole farsi trovare preparata, per essere la capofila in un settore particolarmente importante per l'ambiente.

Così operando, infine, sarà possibile riqualificare interamente l'area del centro sportivo Chiolo Pioltelli, in cui sono stati trattati per anni i rifiuti speciali. 

 

 

www.monza-news.it, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano. Autorizzazione n. 693/21092005 Direttore responsabile: Stefano Peduzzi. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. Privacy - Cookie

Powered by Slyvi