venerdì, Marzo 5, 2021
Home Notizie News Coronavirus, a inizio maggio via libera a jogging e sport all'aperto (ma...

Coronavirus, a inizio maggio via libera a jogging e sport all’aperto (ma ad una condizione). Tamponi a pagamento in Lombardia, la precisazione del San Raffaele

“Dobbiamo dare maggiore libertà di movimento ai cittadini”. Le parole del viceministro, il dottor Piermario Sileri lasciano aperto uno spiraglio, un grosso spiraglio, in vista delle novità tanto attese per maggio. Sport all’aperto e jogging si potrebbero infatti lontano da casa, ma ad una condizione: si potranno fare soltanto da soli, altrimenti si rischiano nuovamente delle multe. Sono queste alcune indiscrezioni da parte del governo (ancora da ufficializzare) in vista del decreto che entrerà in vigore il 4 maggio 2020.

PARCHI E PALESTRE – Possibile anche la riapertura dei parchi come richiesto dal ministro Bonetti. Molto più lunghi, invece, i tempi di attesa per le palestre (ecco quando potrebbero riaprire).

LEGGI ANCHE – In autunno una seconda ondata dell’epidemia Covid-19

TAMPONI A PAGAMENTO IN LOMBARDIA, LA PRECISAZIONE DEL SAN RAFFAELE – Intanto in Lombardia via libera ai tamponi a pagamento: sarà possibile farli all’ospedale San Raffaele di Milano che però ha precisato in una nota”di non eseguire tamponi naso-faringei per COVID-19 a utenza esterna e a pagamento, ma solo ai pazienti, al personale sanitario proprio e di strutture sanitarie e socio sanitarie regionali, come indicato dalle delibere regionali. H San Raffaele Resnati, la società che gestisce alcuni poliambulatori in Milano legati al Irccs Ospedale San Raffaele – si legge nel comunicato diffuso oggi alla stampa – ha erogato il tampone per Covid-19 all’interno delle convenzioni di medicina del lavoro instaurate con alcune aziende per gli adempimenti del D.Lgs 81/08 e, eccezionalmente, a soggetti possibilmente portatori del virus Sars-CoV-2, e quindi possibilmente infettanti, e solo su richiesta specifica del medico di medicina generale o di altri medici specialisti. Tuttavia, a seguito di un disguido amministrativo, uno dei poliambulatori della società H San Raffaele Resnati ha erogato a poche persone la prestazione, associando un codice errato. Queste persone sono già state contattate per il rimborso dovuto”. 

Leggi anche – Tutto sul Coronavirus

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO