sabato, Aprile 17, 2021
Home Volley Vero Volley: è storia! E' semifinale Scudetto!

Vero Volley: è storia! E’ semifinale Scudetto!

Gara-3 Quarti di Finale Play-Off Scudetto: VERO VOLLEY MONZA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA

Tabellino: Vero Volley Monza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-2 (25-21, 17-25, 25-22, 22-25, 16-14)

Vero Volley Monza: Orduna, Lanza 19, Beretta 6, Lagumdzija 14, Dzavoronok 22, Galassi 13, Davyskiba 3, Federici (L), Holt. N.E. Brunetti (L), Poreba, Ramirez Pita, Falgari, Calligaro. All. Eccheli.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 3, Rossard 17, Chinenyeze 11, Drame Neto 19, Defalco 19, Cester 6, Rizzo (L), Almeida Cardoso, Dirlic, Gargiulo. N.E. Chakravorti, Sardanelli (L), Corrado. All. Baldovin.

Arbitri: Goitre Mauro, Ubaldi Luciano

MVP: Filippo Lanza (Vero Volley Monza)

Monza (MB) – E’ storia! E’ semifinale Scudetto!

In gara-3, autentico dentro o fuori, il Vero Volley Monza si aggiudica un posto con la storia, andando a conquistare una semifinale Play-Off Scudetto per la prima volta nella sua storia.
Per conquistarla ci sono dovute oltre 2 ore e mezza di una gara al cardiopalma, capace di strappare applausi ed emozionare sia da una parte che dall’altra. Il 3-2 finale vede sorridere i ragazzi brianzoli, aggiudicatisi il 16-14 del tie-break dopo essersi visti l’eliminazione in faccia con il match-point ospite.
A brindare alla fine, però, è stata Monza, con un Lanza sugli scudi ed autentico trascinatore dei suoi (MVP non a caso del match) con difese estreme unite a punti importanti. E’ anche grazie a gente della sua classe che il Vero Volley ha potuto festeggiare lo storico traguardo.
Oltre a lui, fondamentali gli apporti del solito Lagumdzija e del centrale Galassi, oltre alle difese del “volante” Federici. Applausi e tanti, però, vanno anche ai vinti della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, arrivati in Brianza col coltello tra i denti ed autori di una prova davvero strabiliante. I dettagli hanno fatto la differenza come non mai.

La partita – Monza parte grintosa in avvio di match andando subito +3 dopo l’ace di Galassi: 6-3. Vibo, però, non è arrendevole e giunge all’immediato pari dopo il primo tempo fuori di Beretta sul 6, salvo poi riprenderselo con l’ace del bombardiere Lagumdzija, con time-out Baldovin annesso: 12-9. Il tempo non trova la funzione dedita, con Lagumdzija che continua a sfruttare l’occasione dei 9 metri, mandando al 14-9 i suoi. 2 errori monzesi permettono al vibonesi di avvicinarsi (17-14), poi il block-out di Defalco riduce al solo break il divario: 20-18. Il Vero Volley, però, non ne risente e reagisce. Lanza e Galassi trascinano la squadra alla conquista del set, ottenuta dopo l’errore in attacco di Dramè: 25-21.

La Tonno Callipo inizia con determinazione il seocndo set, puntando a pareggiare i conti. Lo start vede la parità sino al 7, poi il muro di Chinenyeze vale il break ospite: 7-9 e time-out Eccheli. Vibo continua a spingere forte e lo fa con Chinenyeze. Il suo ace vale l’8-11, venendo replicato poco dopo da Dramè: 9-14 e secondo tempo Monza. I calabresi continuano la propria opera, condendola anche di un solido muro. Due di questi del centrale Cester fanno volare i giallorossi all’11-17, con le pipe del neontrato Davyskiba che cercano di frenare l’avanzata calabrese sul 16-21. Lo stesso bielorusso, però, sbaglia in diagonale pochi istanti dopo, regalando il parziale alla Tonno Callipo: 17-25.

Il Vero Volley ha tutt’altro appiglio nel terzo periodo, che lo vede avanti per 7-3 dopo l’ace di Dzavoronok che constinge anche Baldovin a fermare il gioco. Dramè riporta al solo punticino il distacco (9-8), ma il ceco ci vede benissimo, mandando all’incrocio delle linee il servizio valevole del 17-11. Nonostante il grande solco, Vibo prova a ripianare e lo fa col muro di Cester, che accorcia notevolmente sul 18-14. I calabresi continuano a picchiare con Defalco e riducono al solo break la distanza (21-19), ma i brianzoli sono bravi a regger botta, andando ad ottenere il set con Lagumdzija che mette a segno il punto del 25-22.

Uno Dzavoronok “on fire” trascina il Vero al 3-0 iniziale, consigliando a Baldovin di fermare le ostilità. I 30″ non funzionano e lo “Dzava” monzese colpisce ancora: 6-1 e nuova sosta Vibo. Questa, però, non ne vuole sapere di arrendersi e tira fuori le unghie ed arriva al solo punticino dopo l’ace di Dramè: 8-7 e tempo Eccheli. L’inerzia è tutta dalla parte calabrese ed è il brasiliano a trascinarla: i suoi 4 ace di fila portano il break a favore degli ospiti, ribaltando in toto la situazione iniziale: 8-10 e nuovo stop brianzolo. Dzavoronok erra in attacco e manda 10-14 gli ospiti, ma lo stesso è bravo a farsi perdonare poco dopo, con il distacco ridotto al -2: 14-16. Saitta porta il divario alle 5 lunghezze (15-20), facendo sembrare finito il set, ma così non è. Un doppio Dzavoronok riporta alle sole 2 lunghezze sul 20-22, salvo poi soccombere, assieme ai suoi, al colpo di Defalco che manda le squadre al tie-break sul 22-25.

Un tie-break finale ad alta tensione porta le due compagini a braccetto sino al 6, dove Lagumdzija fa rima con break: 8-6 e cambio campo. Il +2 rossoblu resiste fino all’11-9, dove c’è la ripresa calabrese che, con Defalco in block-out (con l’errore successivo di Lanza) trova il pari: 11-11. Tra un cambio palla e l’altro ci si spinge fino ai vantaggi, con finale thrilling assicurato. Al 14-14 la tensione è massima, ma ci pensa Lagumdzija a scioglierla: 16-14, 3-2 e semifinale Scudetto!

Il futuro – L’appuntamento con gara-1 di Semifinale Scudetto è programmata per domenica prossima, 28 marzo (ore 18:00), contro la vincente della sfida tra Sir Safety Conad Perugia ed Allianz Milano.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

BALOTELLI, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=balotelli
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO