martedì, Maggio 24, 2022
HomeVolleyVero Volley F - La replica non va in onda. Conegliano passa...

Vero Volley F – La replica non va in onda. Conegliano passa e pareggia

Gara-2 Finale Play-Off Scudetto: VERO VOLLEY MONZA – PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO

Tabellino: Vero Volley Monza – Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano 2-3 (25-23, 25-23, 16-25, 20-25, 10-15)

tabellino completo a seguire

Monza (MB) – La replica non va in onda.

Nonostante la Vero Volley Monza non sia riuscita a doppiare il risultato finale di gara-1, la gara dell’Arena di Monza ha assicurato un nuovo emozionante spettacolo ai 4168 spettatori presenti.
I primi 2 set, conquistati a 23 contro le campionesse in carica della Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano non sono però serviti a sorridere. Conegliano, di fatti, ha saputo reagire prontamente ai due smacchi subiti, recuperando prima ed andando a conquistare la partita poi, anche grazie alla regia perfetta della regista più forte del campionato, Wolosz, ed ai colpi potenti della solita Egonu (MVP con 29 punti finali).
Alle brianzole non sono bastati i 18 punti di una positiva Van Hecke, apparsa, con una Davyskiba a sprazzi, la più lucide delle sue.

La partita – Monza parte col piglio giusto. Davyskiba firma il 6-3, con il vantaggio che si innalza alle 4 lunghezze dopo la fast di Rettke, che obbliga Santarelli a spendere il primo time-out dell’incontro: 11-7. Conegliano però non molla. L’ex Plummer tenta di ricucire sul 13-10, con Egonu chiamata a ristabilire la parità a quota 15. La stessa opposta italiana opera il sorpasso poco dopo (16-18), ma Monza non demorde. Plummer spara fuori (18-18), poi Orro mura e riporta Monza col naso avanti sul 19-18, al quale replica Davyskiba: 20-18 e break monzese. +2 che resisterà fino alle sofferta fine, col 25-23 firmato in pipe da Van Hecke.

Lo stesso equilibrio del primo set lo si rivede nel secondo. Le compagini viaggiano appaiate, tra un cambio palla e l’altro, fino all’8, dove Egonu prende in mano la situazione e la porta all’8-10 in favore delle sue. Una “doppia” riporta in linea di galleggiamento il parziale (10-10), con l’Imoco che reagisce prontamente, anche grazie all’errore in attacco di Van Hecke che regala il 10-13 (tempo Gaspari). Errore chiama errore. Plummer invade e permette alla Vero Volley di riportarsi al solo punticino sul 14-15, subito appaiato dal servizio vincente di capitan Danesi: 15-15. Egonu non molla un centimetro (15-17 e 16-19), ma la neoentrata Stysiak nemmeno: 18-19. Il pari viene firmato dall’ottima Davyskiba al 22, che si protrae, ancora una volta, fino alla fine. La pipe out di Egonu, con chiamata inverosimile di un tocco al videocheck, vale il nuovo 25-23.

Ancora pari al 5, dove Conegliano prende coraggio col mani-out di Plummer sul 5-7. Questo, però, viene presto ristabilito dopo l’errore di Egonu (8-8), con il +2 che torna subito nelle mani delle pantere. Sylla mura infatti sul 9-11, con Egonu che segue la strada indicata dalla connazionale, che segna il 9-12 sul tabellone, con annessa pausa chiamata da Gaspari. Il punto dai 9 metri di Sylla vale addirittura il +5 sul 10-15, con Monza che sembra incapace di reagire, andando sotto 11-17 dopo il mani-out di Plummer. Van Hecke tenta la rianimazione (14-20), ma ormai è troppo tardi. Egonu riapre la gara: 16-25.

Le venete partono come hanno finito, andando avanti per 1-4. Van Hecke si rivela un osso duro e riporta il divario al solo break (5-7), ma la rimonta fatica ad arrivare. Folie mura gli attacchi brianzoli sul 7-11, ma ancora la belga tenta la ripresa, imitando la rivale ed accorciando sul 10-12, punto cui segue quello di Orro dalla linea di battuta: 11-12 e sosta chiamata dalla panchina ospite. Anche Monza, però, si vede costretta al time-out sul 12-16 dopo l’attacco di Egonu. I 30″ devono servire a rinforzare le menti monzesi e ci riescono. La fast di Candi riaccende la luce sul 17-18, punto cui replica Davyskiba, abile a sfruttare una palla vacante ed a ristabilire l’equità al 19 (con tempo Conegliano). L’Imoco però non lascia spazio. Egonu mura prima e schiaccia poi (20-22), portando Van Hecke a rischiare e sbagliare sul 20-23. Ancora l’azzurra, infine, trascina l’incontro al 5′ set: ace e 20-25.

Come in gara-1, quindi, anche in gara-2 sarà tie-break. Il periodo decisivo inizia con Conegliano più determinata, avanti con la solita Egonu per 3-6. Il cambio campo vede sempre avanti le ospiti per 4-8, ma la partita non è finita. L’invasione di Wolosz riporta il divario al solo break sul 6-8, che, però, viene presto allungato. Egonu riporta a 4 le lunghezze sul 7-11, con la battuta fuori di Stysiak a determinare definitivamente il 10-15 e 2-3 finale.

Il futuro – Gara-3 della Finalissima Scudetto si giocherà sabato 8 maggio, alle ore 20:30, al PalaVerde di Villorba (TV): avversario sempre, ovviamente, la Prosecco Imoco Volley Conegliano.
La partita in diretta contemporanea sia Rai Sport + HD e Sky Sport.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO