martedì, Maggio 24, 2022
HomeVolleyVero Volley Monza ad un passo da una nuova impresa. Conegliano è...

Vero Volley Monza ad un passo da una nuova impresa. Conegliano è Campione d’Italia

Gara-4 Finale Play-Off Scudetto: VERO VOLLEY MONZA – PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO

Tabellino: Vero Volley Monza – Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano 2-3 (20-25, 25-23, 21-25, 25-21, 8-15)

Vero Volley Monza: Larson 16, Danesi 10, Van Hecke 15, Davyskiba 5, Rettke 2, Orro 3, Parrocchiale (L), Gennari 9, Stysiak 7, Candi 3, Boldini 1, Lazovic. Non entrate: Negretti (L), Moretto. All. Gaspari.
Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano: Plummer 16, Folie 9, Egonu 37, Sylla 10, De Kruijf 10, Wolosz 2, De Gennaro (L), Gennari, Courtney, Caravello. Non entrate: Vuchkova, Visentin (L), Omoruyi, Frosini. All. Santarelli.

Arbitri: Vagni Ilaria, Frapiccini Bruno

Durata set: 24′, 29′, 26′, 30′, 16′; Tot: 125′.

NOTE:

Vero Volley Monza: battute vincenti 4, battute sbagliate 16, muri 8, errori 25, attacco 38%
Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano: battute vincenti 3, battute sbagliate 17, muri 14, errori 28, attacco 45%

Spettatori: 4188

MVP: Paola Egonu (Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano)

Monza (MB) – Monza straordinaria, ma non basta.

Una tiratissima e a dir poco emozionante gara-4 decreta davanti ad un’Arena di Monza spettacolare (sold-out) la Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano campionessa d’Italia 2021/2022.
Una Vero Volley Monza splendida trascina le campionesse venete al tie-break finale grazie ad una difesa spettacolare capitanata da Beatrice Parrocchiale, cedendo solamente ai colpi di una stratosferica Egonu (MVP della gara con 37 punti all’attivo), alla sua ultima partita italiana.
Gaspari è stato capace di portare “oltre” le proprie ragazze, ad un passo dal sogno, facendo un egregio lavoro sulle menti e sulla tecnica delle brianzole, sia in Champions League che in campionato, dove Conegliano ha avuto dovuto lottare per ottenere i successi ottenuti.

La partita – Inizio equilibrato tra le squadre fino al 5, dove Conegliano trova il primo break dell’incontro con l’ex Plummer in pipe: 5-7. Egonu regala il pari al 10 (pipe fuori), ma le sue compagne rimediano all’istante. Plummer mura il 10-12, ma le brianzole non sono arrendevoli e giungono al pari immediato col mani-out inventato di Orro: 12-12. Egonu questa volta fa centro (13-15), cosa che non fa Davyskiba: 15-18 e primo time-out ad opera Gaspari. Il Vero Volley prova a cambiare le carte in tavolo, ma non riesce ad azzeccare la mossa vincente. La battuta errata di Davyskiba concede il 18-22 alle ospiti, con Sylla che opera la chiusura sul 20-25.

L’Imoco aggredisce subito anche il secondo periodo, andando a murare Davyskiba con De Kruijf e portandosi sul 2-5. Larson, però, porta con sé esperienza e pareggio a quota 5, per poi sorpassare sul 6-5, che però ha i secondi contati. De Kruijf, infatti, firma il servizio vincente del 6-8, con Egonu che continua a spingere forte sul 9-13 (tempo Gaspari). Plummer continua la striscia vincente col block-out del 12-19, che Larson prova ad interrompere con la doppietta muro-parallela: 16-21 e primo time-out della partita chiamato da Santarelli. Danesi vera capitana non si arrende e porta le sue al -3 (muro, 18-21), con la pallavolo che non smette mai di stupire. Un parziale record di 12-2 porta Monza a ribaltare la situazione in toto, con il diagonale di Stysiak che pareggia i conti: 25-23.

Le venete aggiustano il tiro ad inizio terzo set e vanno avanti per 3-6 con Egonu, cercando il largo con il punto dai 9 metri di Plummer: 4-9. Egonu replica e porta l’11-16 sul tabellone e costringe Gaspari alla sua seconda sosta, ma, ancora una volta, Monza è solo ferita. Il doppio ace di Davyskiba, neoentrata su Danesi per il servizio, porta alle sole due lunghezze di distacco sul 19-21, con il miracolo che, però, non si ripete. Il punto di Egonu vale il 21-25 per le Pantere, che si riportano così avanti nel computo set.

Monza non si affievolisce e cerca di rispondere. L’out di Plummer porta avanti le padrone di casa per 6-4, con la stessa americana che, però, si fa perdonare immediatamente, riportando l’equilibrio al 6. Un’indecisione serve a Wolosz il pallone del 6-8, con il vantaggio che aumenta dopo il colpo di Plummer con videocheck annesso: 13-16. Le rosablu, però, servono la reazione con l’ace di Boldini che vale il pari a quota 16, che si trascina fino al 21. Qui Monza ha un sussulto con Van Hecke (23-21), con la stessa belga “on fire” che porterà anche il prezioso punto del 25-21 che significa anche tie-break finale.

Nel set decisivo Conegliano mette il naso avanti dopo la generosa invasione di Van Hecke sul 3-5, doppiando poi al cambio campo: 4-8 dopo il muro di Egonu. L’opposta italiana fa la voce grossa e trascina le sue all’8-13, con il muro di Folie a decretare definitivamente la Prosecco Doc campione d’Italia con l’8-15 e 2-3 finale.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=calciomercato
CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE : www.monza-news.it/?s=coronavirus

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO