giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeVolleyVero Volley Monza F - Black-out in gara-3. Ora il tutto per...

Vero Volley Monza F – Black-out in gara-3. Ora il tutto per tutto.

- Advertisement -

Gara-3 Finale Play-Off Scudetto: PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – VERO VOLLEY MONZA

Tabellino: Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano – Vero Volley Monza 3-0 (25-23, 25-12, 25-22)

Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano: Plummer 14, Folie 6, Egonu 17, Sylla 8, De Kruihf 10, Wolosz 2; De Gennaro (L). Gennari 1, Courtney, Caravello. Ne. Omoruyi, Vuchkova, Frosini. All. Santarelli
Vero Volley Monza: Larson 8, Rettke 3, Orro 1, Davyskiba 8, Danesi 4, Van Hecke 9; Parrocchiale (L). Lazovic, Stysiak 5, Boldini, Gennari, Candi, Negretti (L). Ne. Moretto. All. Gaspari

Arbitri: Piana Rossella, Braico Marco

Durata set: 30′, 22′, 33′. Tot. 1h39′

NOTE

Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano: battute vincenti 7, battute sbagliate 11, muri 9, errori 19, attacco 43%
Vero Volley Monza: battute vincenti 1, battute sbagliate 8, muri 1, errori 17, attacco 33%

Spettatori: 5344

MVP: Joanna Wolosz (Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano)

Villorba (TV) – Black-out Monza.

La Vero Volley Monza affronta una bruttissima serata in quel di Villorba, iniziata con lo shock per il malore accorso ad un collega veneto e portato via in ambulanza, con i migliori auguri del caso, sperando in una prontissima ripresa.
Passando al campo di gioco, invece, le sorti sono state avverse alla squadra di Gaspari, con la Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano capace di esprimere la propria miglior pallavolo e reprimendo in un angolo quella delle ospiti, specialmente in un secondo set totalmente nullo per le brianzole, chiuso addirittura a 12. Negli altri 2, invece, Monza è stata capace di mettere in difficoltà le Pantere, mettendo anche il naso avanti negli stessi.
La caparbietà, unita all’esperienza veneta, però, hanno fatto sì che il divario fosse presto azzerato, lasciando Orro e compagne con l’amaro in bocca.
La Vero Volley è sembrata anche parecchio provata fisicamente, non apparendo al proprio massimo sia in fase difensiva che offensiva, con nessuna giocatrice in doppia cifra a provarlo. Ora servirà mettere il cuore e cercare di recuperare qualche energia preziosa in ottica gara-4, per cercare di tenere viva l’ultima speranza.

La partita – L’Imoco parte alla grande nel match (5-3, De Kruijf), con la Vero Volley che risponde a ruota: 6-5 dopo il mani-out di Larson. Conegliano, però, riprende la marcia con 2 servizi vincenti della propria regista Wolosz, che obbligano Gaspari al primo time-out dell’incontro: 9-5. Rettke cerca di tenere vicina Monza (10-8), con Davyskiba che riporta il divario al solo punticino poco dopo sul 13-12. Van Hecke vale il pari al 13, con la stessa che si replica e porta la Vero Volley al proprio primo vantaggio sul 15-16. Vantaggio che aumenta dopo la parallela out dell’ex Plummer (16-18 con tempo Santarelli), portandosi addirittura sulle 3 lunghezze dopo la pipe di Van Hecke. Le venete, però, reagiscono immediatamente alla scoppola, giungendo al pari con Sylla sul 21 (muro) e sorpassando sul finale con Plummer dopo un tiratissimo primo set: 25-23.

Conegliano inizia col piede sull’acceleratore anche il secondo periodo, che la vede avanti per 6-3 dopo il muro di De Kruijf, il quale spinge anche la panchina monzese ad interrompere il tempo. L’onda rosa continua con il pallonetto di Egonu (9-3), per poi arrestarsi solo dopo la battuta fuori di Sylla sull’11-5. Egonu arriva a doppiare le brianzole sul 16-8 in diagonale, che spariscono dal set. Un servizio vincente della Gennari padrona di casa lo chiude facilmente: 25-12.

Dopo il 5 in partenza, l’Imoco trova il break anche nel terzo parziale dopo l’errore in parallela di Davyskiba sul 7-5, subito pareggiato, però, dall’ace di Davyskiba (8-8), con la stessa bielorussa autrice del vantaggio sull’8-9. Van Hecke segna la stessa impronta della compagna ed invita Santarelli al tempo (9-12), ma le Pantere non sono arrendevoli e si rifanno sotto dopo il muro di De Kruijf, che le porta sull’11-12. Egonu ristabilisce l’equilibrio a quota 15 (con sosta Gaspari), subito rotto, però, dal pallone fuori di Van Hecke, che sigla il +2 in favore delle padrone di casa: 17-15. E’ ancora la belga a sbagliare sul 19-15, con Plummer che però la imita, riaprendo le speranze brianzole: 19-18. Egonu non ne vuol sentire e blocca le intenzioni rosablu sul 21-18, con i vari cambi palla che porteranno alla meritata chiusura delle padrone di casa sul 25-22 e 3-0 finale dopo l’errore in attacco di Stysiak.

Il futuro – La decisiva gara-4 (per tenere in vita le speranze monzesi o per decretare definitivamente vincitrice l’Imoco) si svolgerà martedì 10 maggio, alle ore 20:45, all’Arena di Monza.
Avversario, come sempre, la Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano. Gara già sold-out da tempo, ma trasmessa in diretta sui canali di Rai Sport + HD e Sky Sport.

foto Della Corna

Roberto Della Corna

ACQUISTA IL LIBRO SULLA STORIA DEL MONZA A PREZZO SCONTATO: CLICCA QUI

CALCIOMERCATO, TUTTE LE NOTIZIE: CLICCA QUI

CONDIVI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Roberto Della Corna
Roberto Della Corna
Roberto Della Corna nasce a Vimercate il 9 febbraio 1993. Diplomato come perito aziendale corrispondente in lingue estere, diventa arbitro di calcio alla tenera età di 16 anni, età minima. Poi, non contento, diviene lo stesso anche per la pallavolo, mondo a lui sconosciuto fino ad allora. L'occasione lo fa innamorare di questo nuovo sport, che cerca di intraprendere aiutando in una squadra vicina al suo paese. Alle sue prime armi, coltiva la sua passione che è quella della scrittura giornalistica attraverso la testata Monza-News, per la quale collabora tutt'ora. Recentemente, ha anche collaborato per il giornale Sprint e Sport, seguendo il calcio giovanile. Ad oggi lavora come impiegato in un' importante multinazionale di trasporti, nota anche nel mondo pallavolistico.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI:

MONZA CALCIO