Home AC Monza Cella (LaVoceApuana): 'Il Monza non può più permettersi passi falsi. E sulla...

Cella (LaVoceApuana): ‘Il Monza non può più permettersi passi falsi. E sulla partita penso che la spunterà…’

Dopo l’uscita dalla Coppa Italia mercoledì con la Pro Patria, ora il Monza ha come unico obiettivo centrare la Serie B. Le prestazioni dei biancorossi sono un po’ altalenanti anche se 7 sono le lunghezze dalla seconda in classifica, il Pontedera.

Domani sera al Brianteo arriva la Carrarese, squadra che sta dimostrando pienamente di poter essere una degna rivale di questo Monza e, in vista della partita, abbiamo intervistato Claudia Cella, giornalista di LaVoceApuana che cinque anni fa, quasi per caso, entra per la prima volta allo Stadio Dei Marmi. Si sente subito a casa, come se avesse trovato il suo habitat naturale, e capisce che dagli spalti non si sarebbe separata tanto facilmente. Dopo qualche anno ha iniziato una collaborazione con la società e l’avventura come speaker dello Stadio Dei Marmi. Entra poi a far parte del mondo del giornalismo, iniziando ad occuparsi di interviste e articoli di vario genere. E’ su questi tre binari che coltiva la sua passione: dai microfoni alla penna, passando, ovviamente, per i gradoni dello stadio.

Claudia, che idea si è fatta di questo girone? C’è qualche squadra che ti ha deluso o sorpreso?

Molti lo ritengono il girone dal livello qualitativo più basso, ma non ne sarei tanto certa. E’ il girone che meglio rappresenta il mondo della Serie C, una categoria in cui, se vuoi competere, conta sì la qualità, ma anche e soprattutto la forza del gruppo, la cattiveria agonistica, la corsa, il coraggio. Proprio per questi motivi il Monza, che è l’unica vera corazzata, non può permettersi frequenti cali di concentrazione. Alle sue spalle ha avversari come Renate e Pontedera, su cui penso nessuno avrebbe scommesso, io per prima, ma che hanno dimostrato di poter stare lassù. Mi aspettavo qualcosa di più da Siena e dalla stessa Carrarese. Unica delusione vera e propria l’Arezzo. E’ strano vederlo nella zona destra della classifica.

Cosa si può dire invece della Carrarese? È al di sopra o al di sotto delle aspettative?

E’ una squadra che, a più di due mesi dall’inizio del campionato, fatica ancora ad ingranare. A livello di gioco, considerati gli interpreti che ha, può esprimere molto di più. E’ anche vero che da diverso tempo Baldini è costretto a fare a meno di due pedine fondamentali quali Caccavallo e Bentivegna, entrambi ai box. Sul piano dei risultati invece, se vuole competere per i primi posti, deve iniziare a ottenere qualcosa di più fuori casa.

Crede che a gennaio cambierà qualcosa con il mercato?

Di stravolgimenti non ne prevedo, perché la base è ottima. Mi aspetto però qualche partenza e qualche arrivo, così come accaduto negli ultimi due anni, quando la società si è resa conto di dover intervenire a metà stagione per correggere qualche meccansimo.

Il Monza ha dimostrato di non essere invincibile: la Carrarese punterà alla promozione diretta o basterà l’arrivo tra le prime posizioni?

L’obiettivo è rimanere più in alto possibile fino alla fine del campionato. Certo, il primo posto al momento è lontano e l’avversario si chiama Monza, che per budget, qualità e altri elementi si trova su un altro pianeta. Il campionato però è lungo e può accadere davvero di tutto. Adesso inizia una fase delicata, cui seguirà un’altra altrettanto particolare, dopo il mercato invernale. Staremo e vedere.


Che partita si aspetta di vedere?

Mi aspetto una partita senz’altro divertente. Credo che né il Monza né la Carrarese faranno fatica ad esprimere il loro gioco perché nessuna delle due dovrà giocare di rimessa. La spunterà chi non avrà paura.

Marta Nava
Marta Nava
Marta Nava, da sempre antichista ma dal cuore biancorosso. La passione per il Monza Calcio viene ereditata dal padre e dal fratello che la introducono al Brianteo quando lei era ancora adolescente. Segue assiduamente il Monza dalla stagione 2006/2007 e versa lacrime amare quel famigerato 17 giugno, giorno in cui promette a se stessa di tifare per sempre Monza e di riversare lacrime copiose come quel giorno ma di gioia. Laureata in Lettere Classiche, inizia a collaborare con Monza-News 7 anni fa nella gestione del forum e successivamente le viene affidata una rubrica che si occupa di intervistare i membri delle società avversarie in vista delle partite in campionato. Il suo sogno biancorosso nel cassetto è vedere il Monza in serie A contro Inter, Milan e Juventus.

CERCA NEL SITO

ULTIMI ARTICOLI

Saugella: finalmente l’esterna!

7^ giornata Serie A1 Femminile: E'PIU' POMI' CASALMAGGIORE - SAUGELLA MONZA Tabellino: E'Piu' Pomi' Casalmaggiore - Saugella Monza 2-3...

#CalciomercatoMonza – Brocchi parla del mercato: ‘Siamo forti, ma non è facile…’

L'allenatore del Monza Cristian Brocchi ha rilasciato alcune dichiarazione a margine dell'evento "Serie A Revolution" alla SSML Ciels di Milano. Queste le sue parole...

Il diario del calciomercato – Un esonero in Sardegna, Colella torna in carreggiata nel girone B

Tutte le notizie del calciomercato riguardanti il girone del Monza e non solo...     Diventa f​​​​​​an su Facebook di Monza-News o seguici su Twitter per...

Le statistiche del reparto offensivo: quanto segnano i nostri attaccanti?

Con il gol di Finotto alla Pistoiese sono 15 i gol complessivi del reparto d'attacco biancorosso in 20 match, analizzando tutte le...

Serie C, la classifica marcatori Girone A dopo la 15^ giornata: Infantino raggiunge Mota

Ecco le prime posizioni della classifica marcatori del girone A, il lucano Saveriano Infantino della Carrarese raggiunge in testa Mota Carvalho dopo...